Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 23:13

La campagna Nastro Rosa per dire no al cancro del seno

La campagna Nastro Rosa per dire no al cancro del seno

Taranto - Ogni giovedì, dalle 18.00 alle 19.00, nei mesi di ottobre e novembre, presso la Casa di Cura
D’Amore in Viale Magna Grecia 62 a Taranto. Sono questi i riferimenti che le donne della
provincia ionica dovrebbero appuntare sul proprio taccuino per approfittare delle visite senologiche gratuite organizzate dalla sede tarantina della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori in occasione della campagna nazionale Nastro Rosa.

Prenotando la visita ogni lunedì e martedì pomeriggio, dalle 17.00 alle 19.00, con una
telefonata allo 099.4528021, sarà possibile infatti accedere ai controlli clinici per la prevenzione dei tumori del seno e la diagnosi precoce. Per l’edizione 2012, la 19a in Italia, la testimonial della campagna è Cristina Chiabotto, Miss Italia 2004 e oggi affermata conduttrice televisiva, scelta dalla Lilt e dall’azienda di cosmetici Estée Lauder, che insieme sono da anni in prima linea nella lotta a questa grave patologia neoplastica.

Il tumore al seno resta il killer numero uno per le donne. La sua incidenza è in costante crescita: in Italia ogni anno si ammalano più di 40 mila donne. Un incremento dovuto all’allungamento dell’età media della popolazione femminile e all’aumento dei fattori di rischio.
Occorre sottolineare che sta cambiando anche l’età in cui la malattia si manifesta: il 30% circa dei casi si verifica prima dei 50 anni, fuori quindi dall’età prevista dai programmi di screening
mammografico. Un ulteriore motivo per sensibilizzare tutte le donne alla cultura della prevenzione e renderle sempre più protagoniste della tutela della propria salute.
«Negli ultimi anni - afferma il prof. Francesco Schittulli, senologo-chirurgo oncologo e Presidente nazionale della LILT -, la mortalità per cancro alla mammella è in costante diminuzione. Le nuove tecnologie diagnostiche di imaging, sempre più precise e sofisticate ci consentono oggi di individuare lesioni in fase iniziale, quando il grado di malignità, l’indice di aggressività è basso ed il processo di metastizzazione è pressoché nullo. Se noi scopriamo un cancro sotto il centimetro la probabilità di guarire è di oltre il 90% e possiamo inoltre eseguire interventi conservativi che nonprovocano danni estetici alla donna, a beneficio della sua femminilità».

Durante il mese di ottobre i 395 punti Prevenzione (Ambulatori) LILT, la maggior parte dei
quali all’interno delle 106 Sezioni Provinciali della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori,
saranno a disposizione per visite senologiche e controlli clinici strumentali.
Numerose, inoltre, le iniziative collaterali a sostegno della campagna.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "TERRITORIO"
30 Maggio 2017 - Salento

Salento - Si parte da giovedì 1° giugno. Torna puntuale, anche quest’anno, con tante novità, “SalentoinBus”, il servizio di...

02 Maggio 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Grande successo per la prima edizione della "Gallipoli Run - Corri per la ricerca", manifestazione podistica nazionale non profit organizzata dalla...

29 Marzo 2017 - Melendugno

Melendugno - Come annunciato, il Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” è stato in trincea al cantiere Tap di San Basilio al fianco di...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner