Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 19 novembre 2017 - Ore 03:57

Comitati civici: "Ridipingiamo il paesaggio quotidiano a 360°"

Comitati civici: "Ridipingiamo il paesaggio quotidiano a 360°"

Salento - Sabato 30 giugno 2012, alle ore 10.00 a Bari in Viale Capruzzi, si terrà l'incontro organizzato dai Comitati per i Beni Comuni Territoriali per la formazione della Rete Regionale: un patto tra i Comitati Civili ambientalisti trasversali per salvare il paesaggio, ambiente e dignità della Regione Puglia.

Verrà presentato il percorso di costituzione della "Rete dei Comitati territoriali per i Beni Comuni", con l’'obiettivo di respingere l’'intento di aprire il mercato ai privati e di aprire un laboratorio attivo punto essenziale di riflessione, elaborazione e azione.

"In Puglia è ormai emergenza ambientale di rilevanza europea, una catastrofe della mala politica ad ogni livello", sostengono i Comitati territoriali per i Beni Comuni. "Disboscamenti scellerati, campagne fertili, verdi fonti di vita desertificate artificialmente su migliaia di ettari, condannate alla follia omicida del fotovoltaico nei campi. E poi progetti per circa 50 centrali inquinanti a biomasse, trivellazioni in mare e sulla terraferma per l’estrazione del petrolio, discariche di rifiuti ovunque e persino sulle vitali falde idriche, discariche abusive o perfettamente autorizzate dalla Regione, come a Corigliano d'Otranto. Torri eoliche, nuove strade spesso assurde e assurdi maxi ampliamenti, come il progetto per la nuova SS 275 e la follia della Strada Regionale 8. E poi ancora, incendi dolosi, speculazioni edilizie ovunque, prodotti chimici velenosi in agricoltura".

E' questa la denuncia dei Comitati civici, che di fronte a questo sfacelo vogliono "ridipingere il paesaggio quotidiano che ci circonda a 360°".

Sottolineano inoltre che, le rinnovabili davvero ecosostenibili sono quelle che non danneggiano il paesaggio e non impoveriscono l’'agricoltura. E', quindi, doveroso ed urgente, per i Comitati, il raggiungimento di un'’intesa perché le rinnovabili siano veramente virtuose, con l’'utilizzazione dei tetti degli edifici recenti per l’ubicazione dei pannelli fotovoltaici, ed il divieto assoluto di ubicazione in tutte le aree agricole, rurali e naturali e sia a terra che su serra, senza distinzioni tra aree non degradate ed aree degradate dove invece si deve intervenire con processi di bonifica e rinaturalizzazione.

Paola Errico


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "TERRITORIO"
30 Maggio 2017 - Salento

Salento - Si parte da giovedì 1° giugno. Torna puntuale, anche quest’anno, con tante novità, “SalentoinBus”, il servizio di...

02 Maggio 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Grande successo per la prima edizione della "Gallipoli Run - Corri per la ricerca", manifestazione podistica nazionale non profit organizzata dalla...

29 Marzo 2017 - Melendugno

Melendugno - Come annunciato, il Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” è stato in trincea al cantiere Tap di San Basilio al fianco di...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner