Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 08:08

Donato Fanciullo: "Quel Dolmen, non è mai esistito"

Donato Fanciullo: "Quel Dolmen, non è mai esistito"

Giurdignano - Il sindaco di Giurdignano, Donato Fanciullo smentisce la notizia della scomparsa del dolmen "Santa Barbara". Secondo il Sindaco, infatti, non si tratterebbe nemmeno di un dolmen, ma di un semplice rifugio realizzato con alcune pietre in campagna.

"Vorrei rassicurare tutti gli appassionati e cultori del megalitismo salentino che nei giorni scorsi hanno appreso la notizia della scomparsa di un Dolmen a Giurdignano. Si tratta di una notizia falsa, frutto di personalissime e scellerate considerazioni di tal Oreste Caroppo, portavoce di una a me sconosciuta associazione ambientalista. - Afferma il Sindaco - sono al corrente che alcuni mesi addietro è stata denunciata la scomparsa di un dolmen nel territorio di Giurdignano ma, da accertamenti eseguiti, non risultava agli uffici del Comune che nel luogo indicato in denuncia sia mai esistito un dolmen, né risultava che tale monumento sia mai stato censito dalla Sovrintendenza.

"Appreso della denuncia, per mia curiosità, essendo io stesso un appassionato di megalitismo, ho aperto il sito di tal Oreste Caroppo e qui si vedono le fotografie di questo manufatto che, sia per forma che per dimensioni, è ben lungi da poter essere definito un dolmen. Lo stesso Caroppo, che si fregia di aver scoperto il dolmen e di averlo battezzato Santa Barbara, nel commentare la scoperta non osa definirlo dolmen ma usa il termine manufatto dolmenico. Ora, egregio sig. Caroppo, - continua il Sindaco - lei pensa davvero che un monumento preistorico possa essere stato scoperto per la prima volta da lei? Un monumento millenario poteva rimanere lì nascosto nei secoli aspettando che lei lo scoprisse? Si rende conto dell'assurdità dei suoi pensieri? Ciò premesso, non si comprende in che modo l'Amministrazione comunale possa essere ritenuta scarsamente attenta alla tutela di un dolmen che non esiste e che non risulta essere mai esistito. Aggiungo che se lì veramente fosse esistito un dolmen, la responsabilità della distruzione andrebbe attribuita proprio a qualche pseudo-studioso che ha l'ardire di ergersi a grande paladino e scopritore di tesori megalitici ma che poi omette di segnalare al Comune o alla sovrintendenza l'eventuale scoperta".

"Noi siamo fermamente orientati a preservare e valorizzare il nostro territorio, - conclude il Sindaco - ricco di straordinarie testimonianze, lo stiamo facendo da anni soprattutto valorizzando i megaliti esistenti sul nostro territorio. Da qualche anno, ad esempio, è possibile visitare i menhir extraurbani anche in orario notturno, grazie ad una soffusa ed intima illuminazione che ne esalta ancor più la valenza. Intorno ai megaliti è stata creata una zona di rispetto, in un caso una recinzione con staccionata in legno tesa ad impedire un contatto diretto con la pietra, abbiamo creato dei punti per sostare lungo le stradine che conducono ai monumenti, abbiamo fatto tanto e tanto ancora faremo per tutelare i nostri tesori, quelli veri; delle patacche, invece, lasciamo che si occupino altri".

Azzurra Monaco


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "TERRITORIO"
30 Maggio 2017 - Salento

Salento - Si parte da giovedì 1° giugno. Torna puntuale, anche quest’anno, con tante novità, “SalentoinBus”, il servizio di...

02 Maggio 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Grande successo per la prima edizione della "Gallipoli Run - Corri per la ricerca", manifestazione podistica nazionale non profit organizzata dalla...

29 Marzo 2017 - Melendugno

Melendugno - Come annunciato, il Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” è stato in trincea al cantiere Tap di San Basilio al fianco di...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner