Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 21 ottobre 2017 - Ore 06:50

Gli altri utenti stanno guardando:

Presentazione nuovi Sportelli Antiracket Le-Br-Ta

Presentazione nuovi Sportelli Antiracket Le-Br-Ta

Salento - Si è tenuta questa mattina la conferenza stampa di presentazione del progetto PON Sicurezza, che prevede la realizzazione di Sportelli Antiracket nelle zone di Lecce, Brindisi e Taranto.

Un grande progetto di sensibilità sociale e culturale per la lotta contro la criminalità, al racket e all'usura.
Alla presentazione del Pon, hanno preso parte il Sindaco Paolo Perrone, la presidente dell'Associazione Antiracket Maria Antonietta Gualtieri e Mingo di Striscia La Notizia, scelto come testimonial dell'iniziativa.

Finalmente dopo anni di lavoro e al prezzo di innumerevoli sacrifici nasce questo grande progetto, grazie alla dottoressa Gualtieri che ha costruito l'unico vero "sistema antiracket" per il territorio salentino.

Tutti è nato dalla costruzione dell'associazione che qualche anno fa propose al sindaco Perrone, la creazione di uno Sportello Comunale Antiracket per l'assistenza delle vittime di estorsione e usura.
Il sindaco accettò la proposta, concedendo una prima sede in Viale De Pietro, 16, che da quel momento diventò un vero e proprio punto di riferimento per tutti gli imprenditori vittime dei reati in questione.

Negli anni sono stati tanti i risultati prodotti: denunce, assistenza alle vittime per le pratiche di accesso al Fondo di Solidarietà, sospensioni dei termini, raccolta di informazioni trasmesse puntualmente alla Procura della repubblica, interventi per accesso al credito. sostegno psicologico e assistenza legale e tecnica.

Da oggi il progetto cresce e si estende anche nelle zone di Brindisi e Taranto, per cui si è costituita la Federazione Antiracket Antimafia Puglia con il preciso obiettivo di organizzare "il sitema antiracket" del territorio e di operare con le stesse strategie.

Daniela Coluccia
Silvia Paladini
Silvia Paladini


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "TERRITORIO"
30 Maggio 2017 - Salento

Salento - Si parte da giovedì 1° giugno. Torna puntuale, anche quest’anno, con tante novità, “SalentoinBus”, il servizio di...

02 Maggio 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Grande successo per la prima edizione della "Gallipoli Run - Corri per la ricerca", manifestazione podistica nazionale non profit organizzata dalla...

29 Marzo 2017 - Melendugno

Melendugno - Come annunciato, il Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” è stato in trincea al cantiere Tap di San Basilio al fianco di...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
mario - 16/05/2013
La politica deve aiutare le aziende in difficoltà.
Ciao Alex, é evidente che la situazione stia precipitando anche da noi, non so quali siano i tuoi problemi
e qual è il settore in cui operi in ogni caso credo che quello di cui hai bisogno sia un pò di tempo per
metterti in carreggiata.E' la politica che dovrebbe intervenire facendo pressioni su Equitalia e le banche,per
posticipare di qualche mese i tuoi impegni presso i due maggiori creditori.Purtroppo lo stato che è
sempre puntuale nella risoluzioni dei suoi crediti non lo è altrettanto nei confronti dei suoi debiti.
Le banche purtroppo non fanno mai opere di beneficenza, le istituzioni a volte possono intervenire
se opportunamente sollecitate.Credo fermamente che va aiutato un imprenditore in difficoltà e non
scavargli la fossa come al solito si comportano equitalia e banche.
Non mi resta che augurarti tanta solidarietà soprattutto per i tuoi bambini.
Ricordati che da vivo pui sempre aiutare i tuoi ..............
Avatar
alex - 15/05/2013
buon giorno ,sono ...........anzi lo ero un piccolissimo imprenditore,ad inizio attivita un incendio doloso mi ha stroncato il percorso.ho avuto un danno non indifferente essendo piccolo da un anno e mezzo non sto trovando piu la forza x rialzarmi ,lottare con la banca con la quale ho un mutuo di casa ho dovuto firmare (cambiali che fino ad allora non ne conoscevo l esistenza,non sto riuscendo a pagare la tanto brutta equitalia.mi trovo qui ad esprimere un piccolo sfogo sicuramente non sentira nessuno.....non riesco piu ad arrivare alla meta del mese, quel poco che riesco a guadagnare lo finisco a pagare quelle cambiali.......la banca non riesco da 5 mesi sto ricevendo sollecitazioni da tutti ,,.comee padre di 2 bambini mi sento umiliato e mi vergogno di non riuscire ad assicurare a loro il minimo indispensabile.non so piu che fare non so piu che fare non vorrei un aiuto ma un qualcosa che mi facesse riprendere la mia dignita di uomo di padre ............sti ultimi periodi credetemi sono tanti i pensieri cattivi che allontano dalla mente ,ma ormai panso che l unica via e quella non vedo nessuna luce.x colpa di qualcuno che ha voluto fermare il mio cammino ....cke nemmeno conosco se lo conoscessi gli direi xche tanta cattiveria????'???????????????ciao !!!!!!!! da alessio


Banner
Banner
Banner