Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 14:47

Emergenza Carceri, il Sappe lancia L'allarme

Emergenza Carceri, il Sappe lancia L'allarme

Lecce - Sono allarmanti i dati diffusi dal Sappe, sindacato autonomo della polizia penitenziaria, riguardo la situazione delle carceri in alcune regioni d'Italia. "La situazione sanitaria nelle carceri italiane e, in particolare, in Puglia, è fuori controllo. Ci sono malati gravissimi che hanno bisogno d'interventi urgenti, ma che non riescono a curarsi adeguatamente per mancanza di personale, specialisti e posti nelle cliniche", - e ancora- "è un diritto dei detenuti e delle detenute nelle carceri, la tutela della loro salute, ma l’attuale configurazione del sistema sanitario all’interno delle carceri registra da un po’ di tempo una serie di decessi nelle carceri pugliesi".

La situazione, sarebbe anche aggravata, a causa del sovraffollamento che negli ultimi mesi ha registrato, nella sola Puglia, percentuali pari al 188,8%. Secondo il sindacato Sappe, inoltre, la situazione sarebbe addirittura peggiorata da quando, la gestione del servizio sanitario nelle carceri, sarebbe passata alle Asl. Negli ultimi mesi infatti, si sarebbe registrato un incremento pari, in alcuni casi, addirittura al 100% del numero dei detenuti costretti ad uscire dal carcere per andare a curarsi, nelle strutture sanitarie esterne con gravi ripercussioni sul lavoro della Polizia Penitenziaria, sull’ordine pubblico e sulla sicurezza dei cittadini, con enorme dispendio di risorse e mezzi, inoltre, le professionalità acquisite in tanti anni dagli operatori medici e paramedici che lavoravano con i detenuti, sono state sostituite in maniera irresponsabile, portando ripercussioni sui livelli minimi di assistenza sanitaria circa l’attività di prevenzione delle malattie infettive quali hiv,epatiti virali, tbc, lue e disturbi mentali.

Per la Puglia, le accuse più pesanti, sono state mosse verso le strutture di Bari e di Lecce, entrambe definite, “strutture semplici, nelle quali vengono inviati detenuti da altre carceri con gravissime patologie che non trovano posto nel centro clinico per mancanza di posti, e per cui sono costretti a vivere nelle normali celle con gravissimi rischi alla propria salute. Queste sono solo alcune delle gravi problematiche che investono il sistema sanitario all’interno delle carceri, ed in queste condizioni è molto più semplice e facile che ci sia l’insorgenza e la diffusione delle malattie ed il verificarsi delle morti che purtroppo sono in preoccupante aumento".

Azzurra Monaco


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "TERRITORIO"
30 Maggio 2017 - Salento

Salento - Si parte da giovedì 1° giugno. Torna puntuale, anche quest’anno, con tante novità, “SalentoinBus”, il servizio di...

02 Maggio 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Grande successo per la prima edizione della "Gallipoli Run - Corri per la ricerca", manifestazione podistica nazionale non profit organizzata dalla...

29 Marzo 2017 - Melendugno

Melendugno - Come annunciato, il Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” è stato in trincea al cantiere Tap di San Basilio al fianco di...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
rosamaria - 07/05/2012
Ci sarebbe moltissimo da dire, ma sintetizzo solo con due parole: Governo, VERGOGNATI !!!!!


Banner
Banner
Banner