Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 19 ottobre 2017 - Ore 02:11

Protesi Pip, arrivano i risarcimenti dal Sistema sanitario nazionale

Protesi Pip, arrivano i risarcimenti dal Sistema sanitario nazionale

Lecce - Verranno risarcite dal Servizio sanitario nazionale, tutte le donne residenti in Puglia che hanno subito un impianto al seno con protesi Pip. Inoltre, potranno chiedere l’espianto delle stesse ed il successivo reimpianto.

A comunicarlo è il Codacons. La decisione, è arrivata dopo che il Tar del Lazio, accogliendo il ricorso dell’associazione, ha ordinato al Ministero della salute di rivedere e correggere l’ordinanza con cui fissa dei limiti eccessivi all'espianto e al reimpianto delle protesi Pip.


Grazie alla decisione del Tar tutte la pazienti potranno chiedere la sostituzione delle protesi anche in assenza di danni fisici o precise indicazioni del medico. “Stiamo già fornendo assistenza legale a oltre 180 pazienti che si sono viste impiantate protesi Pip, e che chiedono di essere risarcite per i danni subiti e lo stress psicologico – ha affermato il presidente Carlo Rienzi – Invitiamo tutte le donne della Puglia che abbiano subito l’impianto rivolgersi alla nostra associazione per chiedere giustizia e ottenere 10mila euro ciascuna di risarcimento nei confronti del produttore e dei Ministeri della Salute e dello Sviluppo economico, in relazione all’omessa vigilanza da parte delle istituzioni”.

Prosegue così l’iniziativa del governo italiano che già nell’aprile del 2010 aveva invitato gli operatori sanitari a non utilizzare i dispositivi in oggetto, dopo che le autorità francesi ne avevano comunicato il ritiro perché considerati potenzialmente cancerogeni. sembrerebbe infatti che, le protesi prodotte dalla Poly Implants Prothese presentino rischi più elevati di fughe di silicone o di rottura dell'involucro perché composte da materiale non conforme agli standard internazionali tra i quali, additivi per carburanti. Ogni intervento, costerà circa 3.500 euro.

Azzurra Monaco


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "TERRITORIO"
30 Maggio 2017 - Salento

Salento - Si parte da giovedì 1° giugno. Torna puntuale, anche quest’anno, con tante novità, “SalentoinBus”, il servizio di...

02 Maggio 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Grande successo per la prima edizione della "Gallipoli Run - Corri per la ricerca", manifestazione podistica nazionale non profit organizzata dalla...

29 Marzo 2017 - Melendugno

Melendugno - Come annunciato, il Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” è stato in trincea al cantiere Tap di San Basilio al fianco di...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner