Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 21:42

Le reti dell’acqua a Veglie per ridurre lo spreco idrico

Le reti dell’acqua a Veglie per ridurre lo spreco idrico

Veglie - Dopo l’esordio a Castrignano dei Greci dello scorso dicembre, arriva a Veglie la campagna per la riduzione dello spreco idrico nella provincia di Lecce “Le Reti dell’Acqua” con un ciclo di laboratori che si inaugurano il 22 aprile, in occasione della Giornata della Terra. Fino al prossimo 3 maggio, infatti, gli oltre 1300 bambini degli Istituti Comprensivi Statali Polo 1 e Polo 2 (primarie e secondarie di primo grado) di Veglie saranno coinvolti in attività e incontri formativi per comprendere l’importanza della riduzione dello spreco idrico e per la tutela dell’acqua, un bene tanto prezioso quanto in esaurimento. Nei plessi scolastici, inoltre, saranno installati 78 Quanto Basta, moderni dispositivi brevettati dal salentino Roberto Paladini che si applicano sugli scarichi di vecchia generazione dei wc. Grazie a questo semplice meccanismo è possibile regolare il flusso dell’acqua degli scarichi per renderli ecologici ed economici e risparmiare fino all’85% di acqua.

«Abbiamo aderito a questo bellissimo progetto – spiega Claudio Paladini, sindaco di Veglie – perché crediamo che un bene essenziale come l’acqua vada tutelato con azioni concrete. Lo dobbiamo a noi stessi, alle generazioni future e alla natura, troppo spesso deturpata da modelli di sviluppo poco sostenibili».

La campagna rientra nel programma “Le Reti dell’Acqua”, sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD nell’ambito del “Bando Volontariato 2013”, ed è realizzata da una rete di 6 associazioni guidate da Vivi il Sociale. L’iniziativa a Veglie è stata resa possibile grazie al supporto del Laboratorio Urbano CulturAmbiente Lab e all’Amministrazione comunale, in particolare al sindaco Claudio Paladini.

Tra le attività proposte c’è “Un litro di luce”, percorso guidato dal lighting designer Paolo Portaluri. L’artista guiderà i bambini alla scoperta dell’acqua quale fonte luminosa attraverso un meccanismo semplice, ecologico ed artigianale già sperimentato sui tetti di 10mila abitazioni senza luce delle Filippine. Non mancheranno i laboratori “Un Forno al Sole” e “Stay Compost” rispettivamente dedicati alla costruzione di un forno solare e alla scoperta delle tecniche di compostaggio.

Sarà presentata ai ragazzi, inoltre, la campagna di sensibilizzazione sugli sprechi quotidiani “Non esaurire l’acqua. Usala Quanto Basta!” frutto di un laboratorio di comunicazione ambientale realizzato dagli esperti di CulturAmbiente onlus insieme ai sostenitori e soci di A.S.T.S.M. – Associazione Salentina Tutela Salute Mentale, entrambi partner di progetto insieme ad A.N.P.A.N.A. Lecce, Agesci Lecce3 e O.I.P.A. Italia Onlus.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "TERRITORIO"
30 Maggio 2017 - Salento

Salento - Si parte da giovedì 1° giugno. Torna puntuale, anche quest’anno, con tante novità, “SalentoinBus”, il servizio di...

02 Maggio 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Grande successo per la prima edizione della "Gallipoli Run - Corri per la ricerca", manifestazione podistica nazionale non profit organizzata dalla...

29 Marzo 2017 - Melendugno

Melendugno - Come annunciato, il Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” è stato in trincea al cantiere Tap di San Basilio al fianco di...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner