Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 04:50

Save Torre Guaceto: il 29 novembre la manifestazione

Save Torre Guaceto: il 29 novembre la manifestazione

Brindisi - Il 29 novembre 2014, a partire dalle ore 16, a Brindisi prenderà il via la manifestazione pubblica Save Torre Guaceto: tutti i cittadini scendono in piazza e invitano alla mobilitazione civica, artistica, poetica, studentesca, istituzionale, di legalità, di cultura, di azione e di pensiero per dichiarare con forza il proprio dissenso. Le sorti della Riserva di Torre Guaceto sono appese a un filo d’acqua che dal 26 settembre sfocia nel cuore dell’Area Marina Protetta. Un filo d’acqua che pesa ben 5000 tonnellate al giorno di scarichi fognari provenienti da due comuni della Provincia di Brindisi. Uno filo d'acqua abnorme che non potrà far altro che gonfiarsi ulteriormente con le forti piogge della stagione autunnale. La Regione Puglia e l'Acquedotto Pugliese hanno autorizzato il depuratore di Carovigno allo scarico nel Canale Reale che sfocia nella zona Riserva di Torre Guaceto, unico pezzo rimasto incontaminato e trainante per l'economia, nel territorio brindisino.

Lo scarico rappresenta il primo collegamento industriale che si allaccia alla Riserva dopo vent’anni di apparente pace per la tutela dell’area; è un brutto pasticcio istituzionale, tecnico e politico attorno al quale Regione Puglia e Acquedotto Pugliese girano a vuoto da vent’anni chiudendo il cerchio con il disastro degli ultimi mesi. Lo scarico rappresenta la voragine di sperpero di denaro pubblico. Cifre da capogiro per un paese dove intanto crollano le scuole e la politica diviene esercizio di promesse e parole senza fiato, chiacchiere allo stato puro. È una precisa e ragionata manovra che cancella tutte le prove del crimine ambientale. Eppure Torre Guaceto sarà il manifesto del mare protetto d’Italia all’Expo 2015, rappresentando il modello di equilibrio tra agricoltura, pesca e tutela degli ambienti naturali per lo Stato Italiano. Una vera beffa.

Uno sfregio a quello che di buono, con il lavoro di decine di anni, un intero territorio produttivo, turistico e culturale è riuscito a costruire intorno a Torre Guaceto, un’offesa meschina ad un ideale di bellezza, cura e cittadinanza che in questa terra vive sotto le ceneri di un'area martoriata fino alle profondità del sottosuolo. Di contro abbiamo l’unica cosa positiva di questa brutta vicenda: la forza di migliaia di cittadini anonimi e comuni che da mesi, e da tutta Europa, si sono incontrati e riconosciuti in una mobilitazione contro lo scarico in mare, che pretende il rispetto per chi non è più disposto a sopportare anche quest’ultimo saccheggio. Cittadini che non vogliono fidarsi ancora e non voglio perdere anche Torre Guaceto. Per questo, tutti i cittadini scendono in piazza e invitano alla mobilitazione civica, artistica, poetica, studentesca, istituzionale, di legalità, di cultura, di azione e di pensiero, il 29 novembre 2014 a Brindisi, per una manifestazione che dichiara con forza:

- che non ci bastano e non crediamo alle soluzioni d’emergenza da attuarsi in quattro mesi (a partire da ottobre) promesse da Regione ed Acquedotto e che costeranno 800.000 euro;

- che Torre Guaceto e la bellezza ancora custodita nella nostra terra non si toccano;

- che noi non ci riconosciamo in questa gestione prevaricante, dannosa e cieca;

- che la Regione Puglia e la sua Presidenza devono chiudere subito lo scarico nella Riserva.

Di seguito gli altri appuntamenti in programma per novembre:

venerdì 14 novembre, ore 17,30

Parco Di Giulio, Brindisi

Dialogo con gli studenti: lo stato dell'ambiente a Brindisi

In occasione della manifestazione organizzata dall'Unione degli studenti di Brindisi, per tutta la giornata di venerdì, viene dedicato uno spazio pomeridiano sul tema ambiente. Per aggiornarsi e discutere su tematiche, problemi e minacce, insieme a tutti gli studenti delle scuole di Brindisi e provincia.

sabato 22 novembre, ore 15,00

Punta del Serrone, Litoranea Nord Brindisi

Alberi di pace e controvento

Aspettando la manifestazione per Torre Guaceto del 29 novembre, si piantano gli alberi promessi dello spettacolo Storia d'amore e alberi nell'ambito del progetto Un bosco in Paradiso. Un'azione pensata per nutrire la bellezza e l'impegno contro l'inciviltà e la distruzione proprio dove la stupidità ha distrutto quello che di buono si sta costruendo nel territorio brindisino. Vieni a piantare il tuo albero!

domenica 23 novembre, ore 16,00

Piazza 'Nzegna, Carovigno

La festa della torre

In programma, nella piazza centrale di Carovigno un appuntamento con l'arte dedicato ai più piccoli e a tutta la famiglia. Il programma, in fase di aggiornamento, prevede, performance artistiche, lettura di fiabe e laboratori per bambini.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "TERRITORIO"
30 Maggio 2017 - Salento

Salento - Si parte da giovedì 1° giugno. Torna puntuale, anche quest’anno, con tante novità, “SalentoinBus”, il servizio di...

02 Maggio 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Grande successo per la prima edizione della "Gallipoli Run - Corri per la ricerca", manifestazione podistica nazionale non profit organizzata dalla...

29 Marzo 2017 - Melendugno

Melendugno - Come annunciato, il Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” è stato in trincea al cantiere Tap di San Basilio al fianco di...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner