Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 19 novembre 2017 - Ore 11:23

Nasce il brand "Salento Ideale", martedì la presentazione

Nasce il brand "Salento Ideale", martedì la presentazione

Lecce - Martedì 9 settembre, presso la sala congerenze dell’Azienda Quarta Caffè il Movimento Culturale "Valori e Rinnovamento" presenterà il logo "SALENTO IDEALE". Ad introdurre i lavori, il Presidente Wojtek Pankiewicz. A seguire, gli interventi del filosofo, Giovanni Invitto che si soffermerà sul concetto di Economia della Bellezza, della pittrice leccese, componente del direttivo di "Valori e Rinnovamento", Gabriella Legno, che presenterà il logo "Salento Ideale" di cui è autrice, di Edoardo Winspeare, testimonial d'eccezione, in questo momento il rappresentante pù autentico dei valori della nostra civiltà rurale e di un modello possibile di umanità diversa, e, infine, l'imprenditore Antonio Quarta.

"Il Marchio Salento Ideale è una nostra proposta- dichiara il Presidente di Valori e Rinnovamento. Un'idea forte per promuovere nuovo branding per lo sviluppo del nostro stupendo territorio. Riteniamo la nostra, un'idea strategica vincente. Un progetto di crescita per il Salento, che possiede un patrimonio storico, artistico, culturale, invidiabile, ineguagliabile, inestimabile. Per rendere più incisiva la nostra battaglia, abbiamo pregato Gabriella Legno di realizzare il logo "Salento Ideale". Peraltro, fu proprio lei la geniale ideatrice della proposta, il 29 gennaio scorso, nel corso del dibattito da noi organizzato su "La cultura per uscire dal declino". Finora nel Salento c'è stata solo in parte la capacità di costruire intorno a queste immense risorse, a questa immensa ricchezza un circuito virtuoso in grado di intercettare la crescente domanda di turismo culturale e di attrarre la fascia più esigente di turisti e di visitatori di ogni parte del mondo.E' mancata, soprattutto, una visione strategica ed un adeguato coordinamento delle iniziative pubbliche e private. Ci sono state molte parole e pochi fatti, a differenza di molti Paesi europei ed extra europei, che negli ultimi decenni hanno strappato all'Italia la leadership mondiale del turismo, che non è solo consumo, ma anche occasione di conoscenza e che ha proprio nell'offerta culturale, soprattutto se in sinergia con le bellezze naturali e le qualità ambientali, uno dei principali valori attrattivi".

"Noi di "Valori e Rinnovamento" siamo, perciò, per scelte aggreganti e lungimiranti. Siamo per un progetto innovativo intorno al quale costruire un percorso di valorizzazione del territorio salentino in termini di Sistema Salento. Fare sistema tra istituzioni e soggetti pubblici e privati per imporci in un mercato sempre più globale e competitivo". L'idea del MARCHIO SALENTO IDEALE riteniamo che sia un'idea  progettuale, strategica per uno sviluppo economico all’insegna della bellezza.  Nella legislazione italiana, statale e regionale, non esiste un marchio d'area per i territori che si impegnino a mettere in valore e a proteggere contemporaneamente il proprio patrimonio artistico e  quello paesaggistico. “Valori e Rinnovamento” propone di creare un Marchio Salento seguendo la felice esperienza francese  Missione Valle della Loira. In Francia, infatti, si è creato un Marchio Val de Loire per il paesaggio e per i numerosi castelli presenti e il risultato finora è stato di tanti nuovi posti di lavoro,  milioni di visitatori e notevolissimi ricavi annui". 

"Il modello di gestione adottato dai francesi si basa su un organo snello Mission Val de Loire ( noi potremmo promuovere la costituzione di una Cabina di regia ) di natura pubblico, nel quale un ruolo fondamentale è svolto dalle due Regioni che comprendono la Valle della Loira e, per il coordinamento, il principale strumento adottato è la sottoscrizione di una Carta d'impegno ( noi potremmo promuovere un Protocollo d'intesa ) tra le istituzioni e tutti i soggetti pubblici e privati interessati. Tale organo pone in essere un Piano di Gestione "Partecipato". Chiederemo, perciò che la Regione Puglia approvi un'apposita legge regionale che consenta ai territori, come il Salento, la Valle d'Itria, il Gargano eccetera, che lo ritengono , di creare il proprio Marchio. In conferenza stampa, formuleremo pure un'altra importante proposta per la crescita del Salento. Creare il Brand Salento faciliterà la promozione del nostro meraviglioso territorio nel mondo, dandogli la certezza di salvaguardare la sua bellezza artistica e paesaggistica, portando occupazione e ricchezza".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "TERRITORIO"
30 Maggio 2017 - Salento

Salento - Si parte da giovedì 1° giugno. Torna puntuale, anche quest’anno, con tante novità, “SalentoinBus”, il servizio di...

02 Maggio 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Grande successo per la prima edizione della "Gallipoli Run - Corri per la ricerca", manifestazione podistica nazionale non profit organizzata dalla...

29 Marzo 2017 - Melendugno

Melendugno - Come annunciato, il Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” è stato in trincea al cantiere Tap di San Basilio al fianco di...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner