Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 23 novembre 2017 - Ore 12:24

Renzi: "A Baku per il gasdotto". Il comitato No Tap promette battaglia

Renzi: "A Baku per il gasdotto". Il comitato No Tap promette battaglia

Italia - Il prossimo 20 settembre, il Presidente del consiglio Matteo Renzi sarà a Baku, in Azerbaijan, per dare via libera alla realizzazione dell'imponente gasdotto Tap da 10 miliardi di metri cubi di portata, che dalla fine del 2019 trasporterà il gas Azero in Italia, dove è previsto l'approdo dell'opera nella marina di San Foca.

A darne notizia, da Palazzo Chigi, è lo stesso premier Renzi, che ha annunciato, nella giornata di ieri, il "Si" (con alcune prescrizioni, non ancora rese note) da parte della commissione nazionale Via (Valutazione Impatto Ambientale) del Ministero dell'Ambiente, che considera il gasdotto un'opera strategica, poichè potrebbe riuscire a svincolare l'Europa dalla dipendenza dal gas russo.  

Il parere positivo, arriva dopo il secco "NO" di tutti i comuni salentini interessati dalla realizzazione dell'opera e da parte della Regione Puglia, che che per ben due volte ha bocciato in Commissione Via il progetto. 

Appresa la notizia, il Comitato No Tap, da sempre in prima linea nella battaglia contro la realizzazione del gasdotto, ha diffuso la seguente nota: "Abbiamo appreso dalla stampa che la commissione tecnica del Ministero dell’Ambiente ha espresso parere favorevole al progetto Tap. In questo momento, il buon senso richiede di aspettare il documento ufficiale per leggere le motivazioni che hanno portato, stando ai giornali, ad un si “tecnico” con prescrizioni. Ma la battaglia contro la TAP è ancora aperta, in quanto ora al parere tecnico seguirà il passaggio politico, in cui i Ministri dell’Ambiente e dei Beni Culturali dovranno firmare il decreto interministeriale di compatibilità ambientale. Poi, ancora più importante, ci sarà il passaggio finale dell’Autorizzazione Unica che rilascia il Ministero dello Sviluppo Economico, in cui la Regione Puglia potrà negare l’intesa autorizzativa col ministero, esercitando le sue prerogative, previste dall’articolo 52 quinquies del D.P.R. n. 327 del 2001.

In questo momento però - continua il comitato - sentiamo il dovere di esprimere il rammarico di tutta la gente che, da sola oppure con la propria associazione, ha sostenuto e partecipato a titolo volontario, ad uno studio capillare del progetto, esprimendo un NO motivato alla TAP attraverso le osservazioni inviate alla regione e al ministero. Questo largo movimento di opinione ha portato 30 comuni salentini a deliberare la propria contrarietà al progetto e la Regione Puglia, che rappresenta il massimo organo di governo del territorio, ha fatto proprie le motivazioni espresse confermando, nella prima e nella seconda ripubblicazione del progetto, il proprio NO tecnico.

Questo coinvolgimento - conclude il Comitato - dimostra che l'opposizione al TAP è stato finora un momento importante di cittadinanza attiva in cui si è forse ritrovato un senso di comunità e di cooperazione che ha permesso al movimento di diventare maggioranza culturale nel territorio salentino. Ci aspettiamo ora, che quella parte di politica che in questi anni si è mossa con noi per rappresentare la volontà della popolazione di proteggere il proprio territorio contro la TAP, continui a farlo anche in futuro e, con ancora più forza".

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "TERRITORIO"
30 Maggio 2017 - Salento

Salento - Si parte da giovedì 1° giugno. Torna puntuale, anche quest’anno, con tante novità, “SalentoinBus”, il servizio di...

02 Maggio 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Grande successo per la prima edizione della "Gallipoli Run - Corri per la ricerca", manifestazione podistica nazionale non profit organizzata dalla...

29 Marzo 2017 - Melendugno

Melendugno - Come annunciato, il Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” è stato in trincea al cantiere Tap di San Basilio al fianco di...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner