Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 24 ottobre 2017 - Ore 09:51

Amianto nel porto di Gallipoli in arrivo

Amianto nel porto di Gallipoli in arrivo

Lecce - Amianto trasportato via mare, questa è la notizia. Si tratta di un carico destinato in una discarica che si trova sul nostro territorio, ovviamente il diffondersi della notizia ha suscitato malumore e proteste da parte degli ambientalisti.

Andiamo per ordine: dieci giorni fa alla Capitaneria di Porto di Gallipoli è giunta una rischiesta da un agenzia marittima siciliana, la quale richiedeva informazioni in merito alla fattibilità per l'ormeggio di una nave carica di amianto con un carico destinato alla discarica "Ditta Rei" sita tra Nardò e Galatone.

Anche se non c'è una richiesta formale di attracco, tanto è bastato per seminare allarme in un territorio già fortemente provato dalla battaglia per contrastare l'approdo del gasdotto Tap sulle coste di San Foca, versante Adriatico. E anche se la ditta Rei ha minimizzato - intanto precisando che si tratterebbe "solo" di 5mila tonnellate e non di 20 o 25mila come riportato dagli ambientalisti, e poi aggiungendo che l'amianto è già stato messo in sicurezza - l'allarme tra Gallipoli, Galatone e Nardò rimane alto.

Ad oggi la situazione è questa: una nave ha chiesto alla Capitaneria di valutare - ed è quello che si sta facendo in questi giorni - la possibilità di attraccare con un carico di amianto e di trasportarlo dalla nave ai camion che dovrebbero portarlo in discarica. La ditta - attraverso il legale Carlo Gabellone - precisa che "per il momento è stata solo attivata una procedura informativa necessaria a valutare una richiesta di disponibilità che era pervenuta e a formulare un’eventuale offerta economica. In pratica, non vi è, a tutt’oggi, nulla di definito e di deciso".

Prima che sia troppo tardi e lo smaltimento dell'amianto nel Salento sia autorizzato, però, il territorio si è già mobilitato per contrastare con fermezza l’arrivo di quella che è definita una “bomba ecologica”. In una nota congiunta, il Pd di Galatone e il movimento “Insieme per Galatone” chiedono alle istituzioni, a tutti i livelli, di attivarsi per scongiurare un “disastro ambientale annunciato” prima che la nave attracchi al porto di Gallipoli. Preoccupazione è stata espressa anche dal movimento politico “Italia Destati”, il cui presidente, Sandro Quintana, sostiene che “Gallipoli non può essere terra d'approdo di materiali pericolosi per l'ambiente e la salute dei cittadini” perché così si vanificherebbe anche ogni velleità di porto turistico.

In serata il ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, ha precisato che "al momento non ci sono elementi che indichino l'attracco di una nave con questo tipo di carico nel Salento. Ho chiesto al Reparto ambientale marino della Capitaneria di porto di tenermi costantemente aggiornato e di seguire con la massima attenzione la vicenda".

Matteo Bottazzo


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "TERRITORIO"
30 Maggio 2017 - Salento

Salento - Si parte da giovedì 1° giugno. Torna puntuale, anche quest’anno, con tante novità, “SalentoinBus”, il servizio di...

02 Maggio 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Grande successo per la prima edizione della "Gallipoli Run - Corri per la ricerca", manifestazione podistica nazionale non profit organizzata dalla...

29 Marzo 2017 - Melendugno

Melendugno - Come annunciato, il Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” è stato in trincea al cantiere Tap di San Basilio al fianco di...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner