Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 21:19

Un Lecce inguardabile sprofonda a Salò

Un Lecce inguardabile sprofonda a Salò

Italia - Un Lecce a dir poco inguardabile perde la partita e la faccia a Salò, uscendo sconfitto dal "Turina" per 4-0 contro la FeralpiSalò allenata da Remondina. I bresciani confezionano l'incredibile vittoria grazie alla doppietta di Miracoli e alle reti di Malgrati e Montella (rigore). Seconda sconfitta in campionato per i giallorossi dopo quella patita a Lumezzane.

Lerda manda in campo l'annunciato 4-3-3 con Benassi in porta, Vanin, Diniz, Esposito e Legittimo in difesa, terzetto di centrocampo con De Rose, Giacomazzi e Memushaj, tridente offensivo con Falco, Pià e Foti.
Partita che parte sui soliti binari, con il Lecce che prova a scardinare l'accorto schieramento della FeralpiSalò. L'equilibrio della gara, però, lo rompono i padroni di casa, con Miracoli che approfitta di un pasticcio difensivo commesso da Diniz e Benassi per portare i suoi in vantaggio al 14°. I salentini provano a reagire, ma lo fanno in maniera confusa, infatti prima dell'intervallo riescono a rendersi pericolosi soltanto una volta con un tiro da fuori di Falco che lambisce il palo del portiere avversario.

Nella ripresa, la formazione di Lerda sembra avere più piglio, grazie anche all'innesto di Jeda al posto di De Rose, ma di fatto i "pericoli" per la retroguardia verdeazzurra nascono solo su azioni d'angolo.
Al 65° raddoppio della formazione di casa: dormita di Diniz a centro area e Malgrati mette la zampata del 2-0. La partita sembra già chiusa qui, visto l'atteggiamento di tutto l'undici giallorosso, ma la FeralpiSalò pensa bene di approfittare ancora dell'imbarazzante retroguardia leccese (nel secondo tempo c'è Di Maio al posto di Esposito, ma la "musica" è la stessa) per mettere al sicuro i tre punti e dilaga: prima con il sinistro a incrociare di Miracoli (doppietta per lui) al 78°; e poi con Montella su calcio di rigore al 86°.
La partita finisce qui, con il Lecce che prende un'imbarcata ai limiti della dignità e incassa la sua seconda sconfitta in campionato. Sempre in provincia di Brescia. E prosegue quindi la maledizione lombarda per i giallorossi (due punti tra Como, Pavia, Lumezzane e FeralpiSalò!). Adesso i punti di vantaggio sul Carpi si riducono a 4, in virtù del pareggio degli emiliani sul campo del Cuneo.

Per la Lerda e i suoi giocatori è già tempo dell'esame di coscienza, perchè mercoledì si torna in campo a Perugia per la Coppa Italia Lega Pro, per l'ultima gara del girone. Domenica invece, l'impegnativo test contro il Sudtirol al "Via del Mare".






Matteo Pisacane


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
04 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce dice addio anche quest'anno ai sogni promozione. I ragazzi di mister Rizzo vengono eliminati ai quarti dall'Alessandria, pur avendo superato...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Finisce in parità la gara d'andata dei quarti di finale dei playoff, tra Lecce ed Alessandria. Ennesimo pareggio per i salentini, che hanno...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Il tecnico Roberto Rizzo ha convocato 22 giocatori per la gara Lecce - Alessandria, andata dei Quarti di Finale dei Play Off, in programma...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
GIULIANO - 02/12/2012
SCONFITTA SENZA ALIBI PER UN LECCE MOLLE SULLE GAMBE E SENZA IDEE. SALO VIVACE MA SOPRATTUTTO CORSAIOLO E CON LA TESTA GIUSTA INVECE IL LECCE CON UNA SQUADRA DA COMPETERE IN SERIE B SE NON SI SVEGLIANO FARANNO FATICA ANCHE IN LEGA PRO . SONO UN LECCESE NATO PERCIO DISPIACE PERDERE IN QUESTO MODO , FORZA LECCE PERCHE SIAMO I PIU FORTI SOLO CHE NON LO SAPPIAMO SOLO NOI POSSIAMO PERDERE QUESTO CAMPIONATO FORZA LECCE CU TUTTU LU CORE.......................................................................................


Banner
Banner
Banner