Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 19 ottobre 2017 - Ore 22:11

Pierandrea Semeraro: "Forse c'è un disegno contro il Lecce"

Pierandrea Semeraro: "Forse c'è un disegno contro il Lecce"

Lecce - Intervenuto telefonicamente a Sky Sport 24, l'ex presidente del Lecce Pierandrea Semeraro, si è detto sconvolto dalla decisione della Corte di Giustizia Federale, di confermare in 2° grado l'esclusione della squadra giallorossa dal campionato di serie B, per la presunta combine del derby Bari-Lecce del 15 maggio 2011.

Pesanti le sue parole, che parlano di un ipotetico disegno contro la sua ex società, che la vede come una sorta di capro espiatorio di tutto il polverone calcioscommesse:

"Sono davvero sconvolto e arrabbiato per questa decisione. A questo punto devo immaginare che i giudici non abbiano nemmeno letto le carte che abbiamo portato in tribunale, che ci scagionavano del tutto. O quanto meno le hanno snobbate. Devo pensare che ci sia un disegno a tavolino contro il Lecce? Evidentemente sì, perchè a mio parere i criteri che sono stati utilizzati per emanare questa sentenza nei nostri confronti sono assolutamente inaccettabili. Abbiamo chiesto più volte, sia in sede del primo processo, che in Appello, di far ascoltare dei nostri testimoni, ma non è stato possibile. Praticamente si è voluto dare retta soltanto alle confessioni, peraltro contradditorie, di Masiello e Carella. Tutte le nostre controprove sono state ignorante. Ed è scandaloso, visti anche i tempi ristretti della giustizia sportiva. Abbiamo chiesto di far testimoniare Carlo Quarta, ma neanche questo è stato acconsentito. La sua autocertificazione, dove si addossa tutta la colpa, ha valore penale, e non capisco come non si possa tenere in considerazione. Cosa dobbiamo fare, incatenarci anche noi davanti la FIGC? Pare che non serva neanche quello. I giudici sportivi non tengono conto dei danni che ci vengono procurati e si concedono il lusso di sentenziare in maniera sommaria. Che succederebbe se venissi assolto nel processo penale? Dovrei fare causa a tutti...Non ci stiamo a fare le vittime sacrificali di questo malaffare che è il calcio italiano, ricorreremo già stasera al Tnas e, se non dovesse bastare, provvederemo a farci sentire nelle sedi ordinarie, come il Tar del Lazio ecc. Andremo dappertutto, perchè la nostra società è pulita. Come ha dimostrato in quasi 20 anni nel mondo del pallone. Della mia squalifica di 5 anni me ne frega ben poco, tanto in ogni caso non ricoprirò più dei ruoli in ambito sportivo, più che altro è il danno verso la squadra della mia città".

Matteo Pisacane


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
14 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce impatta contro l'Akragas e rallenta, ma non arresta, la propria marcia in campionato. La formazione allenata da Liverani non riesce a...

07 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Quinta vittoria consecutiva per il Lecce, la quarta da quando sulla panchina siede mister Liverani. I giallorossi si impongono realizzando ancora una...

02 Settembre 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce riscatta l'opaco pareggio dell'esordio contro il Francavilla battendo con ampio merito e con una prestazione di carattere il Trapani. I...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
Marco - 22/08/2012
Semeraro, falla finita. Il tuo vittimismo mi fa ridere. Gli inquirenti non sono stolti come la tua persona. Abbi il coraggio almeno di dire la verità e di chiedere scusa a tutti i tifosi del Lecce con la T maiscola. Te lo ripeto, sei ridicolo.


Banner
Banner
Banner