Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 23 novembre 2017 - Ore 21:17

Calcioscommesse: chiuso il processo d'Appello, il Lecce spera

Calcioscommesse: chiuso il processo d'Appello, il Lecce spera

Italia - Si è svolto oggi, poco dopo l'ora di pranzo, il dibattimento in aula (all'ex ostello della gioventù di Roma) riguardante la presunta combine Bari-Lecce, costata in primo grado la retrocessione in Lega Pro della squadra giallorossa.

Per il Lecce, ha tenuto l'arringa difensiva l'avvocato Saverio Sticchi Damiani che, in maniera precisa e puntuale ha smontato la tesi accusatoria del Procuratore Federale Stefano Palazzi, sostenendo la totale estraneità dell'ex presidente giallorosso Pierandrea Semeraro. Così come provato nel ricorso di 500 pagine, messo al vaglio della Corte di Giustizia Federale.
La società salentina, dunque, attraverso l'avvocato Mattia Grassani, ha poi chiesto la riammissione in serie B per il club, facendo leva soprattutto sull'incongruenza della decisione della Commissione Disciplinare che, ricordiamo, parla solo di "tentativo di combine" e di "indizi gravi e concordanti", ma non di prove; inoltre proscioglie Vives, individuato invece da Palazzi come "l'emissario in campo del Lecce". 

Di contro, il Procuratore Palazzi, ha chiesto alla Corte presieduta da Gerardo Mastrandrea, di rigettare il ricorso in Appello di Semeraro jr e del Lecce, chiedendo la conferma della Lega Pro più 5 punti di penalizzazione, oltre alla squalifica di un anno per l'ex centrocampista salentino Giuseppe Vives, in quanto numerose prove evidenzierebbero il coinvolgimento diretto di Semeraro nella vicenda, confermate poi dalle confessioni dell'ex difensore del Bari Andrea Masiello e dai suoi amici faccendieri Carella e Giacobbe.

A conclusione delle udienze, la Corte di Giustizia Federale si è immediatamente riunita in camera di consiglio e, da quanto annunciato dallo stesso presidente Mastrandrea, le sentenze dovrebbero essere emanate già nella giornata di domani. 

Per il Lecce, la speranza, è che la Corte dia almeno la "responsabilità presunta", che vorrebbe dire conservare la serie B, dovendo scontare soltanto qualche punto di penalizzazione. Per i tifosi, dunque, sono ore di trepidante attesa.

Pierandrea Semeraro, presente oggi in aula, ha commentato così ai microfoni di Sky Sport 24 - "Mi auguro che i giudici abbiano capito le nostre motivazioni, siamo assolutamente estranei ai fatti e spero che questa volta i giudici siano entrati meglio nelle carte visto che la prima sezione non ha letto bene le incongruenze che avevamo messo in risalto; Palazzi parla di situazioni come l'accordo o l'assegno che sono tutte cose che si sono verificate dopo. Sono abbastanza tranquillo e mi auguro che tutto questa volta venga recepito tutto".

Matteo Pisacane


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
30 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Successo sofferto e fondamentale per il Lecce. La compagine salentina riesce ad avere la meglio sul Cosenza grazie ad un'autentica prodezza del...

14 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce impatta contro l'Akragas e rallenta, ma non arresta, la propria marcia in campionato. La formazione allenata da Liverani non riesce a...

07 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Quinta vittoria consecutiva per il Lecce, la quarta da quando sulla panchina siede mister Liverani. I giallorossi si impongono realizzando ancora una...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner