Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 06:48

Kitesurf, una disciplina che rispetta il mare e l'ambiente

Kitesurf, una disciplina che rispetta il mare e l'ambiente

Vernole - In questi giorni si è letto, su alcuni quotidiani locali, di questo sport “estremo” definito spericolato e i praticanti descritti quasi come pirati del mare incuranti delle regole e dei bagnanti.

Occorre, però, fare il punto e guardare esattamente sia i fatti del giorno che tutto ciò che si muove dietro questo sport.

A scrivere è l’avv. Paolo De Santis, segretario provinciale dei Moderarti e Popolari,nonché grande appassionato della disciplina del kitesurf, che ormai pratica da 10 anni sui litorali salentini.

"Le scuole di kitersurf federate C.O.N.I., che promuovono e diffondono questo sport sul nostro litorale, hanno l’obiettivo di avvicinare ragazzi, giovani e non, ad una disciplina ormai entrata anche a far parte del mondo delle Olimpiadi, che rispetta il mare e l’ambiente, poiché non inquinante e silenziosa. L’obiettivo è quello di far crescere questo sport in un territorio, il Salento, che con il suo vento e le sue spiagge crea le condizioni perfette per chiunque pratichi sport in mare. Naturalmente ciò crea un maggior afflusso di turisti di cui beneficiano tutti gli operatori del settore", afferma l'avvocato.

"Il giorno venerdì 17 il litorale di Vernole è stato interessato dalla “retata” della Guardia Costiera che ha operato alcuni controlli alle scuole autorizzate all’insegnamento del kitesurf, tutte munite di autorizzazioni e regolare corridoio di lancio per permettere ai kiters di entrare in acqua senza disturbo ai bagnanti".

"Naturalmente in un periodo in cui le spiagge sono affollate di bagnanti e di turisti, il rispetto delle regole è fondamentale per la giusta convivenza tra chi vive il mare come sport e chi come relax, ma non bisogna demonizzare un’intera categoria di sportivi o le stesse scuole di kitesurf. Infatti se vi è qualche kiter indisciplinato, sono spesso gli stessi istruttori delle scuole e gli altri kiters che gli intimano di non avvicinarsi alla costa dove vi sono bagnanti e cercano di far rispettare il più possibile le regole".

"Dunque", conclude De Santis, "occorre rispettare i regolamenti per la pratica del kitesurf e far conoscere la bellezza di questo sport diffondendolo in un territorio come il Salento con l’aiuto anche delle Amministrazioni locali, ma non attuare azioni volte a reprimere e vietare questa disciplina".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
04 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce dice addio anche quest'anno ai sogni promozione. I ragazzi di mister Rizzo vengono eliminati ai quarti dall'Alessandria, pur avendo superato...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Finisce in parità la gara d'andata dei quarti di finale dei playoff, tra Lecce ed Alessandria. Ennesimo pareggio per i salentini, che hanno...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Il tecnico Roberto Rizzo ha convocato 22 giocatori per la gara Lecce - Alessandria, andata dei Quarti di Finale dei Play Off, in programma...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner