Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 02:48

Carlo Nesti: "Con la Croazia gara decisiva"

Carlo Nesti: "Con la Croazia gara decisiva"

Italia - Futuratv ha raggiunto telefonicamente Carlo Nesti, giornalista sportivo che, con la sua voce,da anni ormai accompagna le avventure sportive del nostro Paese. In occasione di Euro2012, il famoso giornalista piemontese ha intrapreso una nuova esperienza professionale: commenterà per Top Calcio24 le partite della nostra nazionale.

Top Calcio24, l'Italia ed i campioni del mondo '82 :"Ho iniziato questa nuova e bella esperienza con Top Calcio24, accanto a me ci saranno i protagonisti del Mondiale '82 che risponderanno alle domande dei telespettatori. Per la sfida all Spagna è stato Dino Zoff ad interagire con il pubblico, mentre in occasione del match contro la Croazia avremo in studio Giancarlo Antognoni.

Gli azzurri: "rispetto alle previsioni possiamo sicuramente dire che lo stato d'animo è sicuramente più sereno dopo aver visto all'opera i nostri ragazzi contro la Spagna. Per ora il livello tecnico dell'Europeo è abbastanza mediocre, se si escludono le prestazioni di Italia, Spagna, Germania e Russia. Conto la Croazia, però, cambierei modulo: loro giocano con un 4-4-2 scolastico, io opterei o per un 4-3-3 o per uno schieramento a specchio. Occhio a Perisic, esterno sinistro molto pericoloso; affiderei a Ogbonna il compito di limitarne le sortite offensive. La partita coi croati è decisiva per il passaggio del turno".

Globalizzazione nel calcio: "noto con un pò di dispiacere che la Globalizzazione ha toccato anche lo stampo di gioco delle varie nazionali. Pensiamo alla Germania, rispetto a qualche anno fa ha molti più giocatori naturalizzati, e questo ovviamente ne ha cambiato il dna. Un tempo vi erano delle ben definite tipologie di calcio: quella anglosassone e quella latina, ad esempio; oggi dobbiamo prendere atto che non è più così".

Balotelli: "Mario è un giocatore fantastico, personalmente non ho giudicato il suo errore durante la partita con la Spagna come il frutto della sua nota indolenza; credo invece che abbia solo pensato troppo. In quell'occasione non è stato egoista, semplicemente non si è accorto dell'avversario che stava arrivando alle sue spalle".

Calcioscommesse: "Per ora non posso esprimere giudizi netti, visto che i processi devono ancora iniziare. Faccio solo tre considerazioni: il mio primo pensiero va ai tifosi, quelli veri, che ogni domenica macinano chilometri per tifare la propria squadra del cuore; sono loro le vere vittime. In secondo luogo condivido il discorso di Abete; questi 40 sfigati non rappresentano la totalità del Calcio italiano. Infine, va anche contestualizzato il tutto: viviamo in un momento storico in cui non c'è una categoria limpida, a partire dalla Politica. Non è giusto, a mio avviso, colpevolizzare solo i calciatori".

Il futuro dell'U.S.Lecce:" Sto seguendo, anche se da lontano, le vicende legate ai giallorossi; dispiace per quello che sta accadendo. Spero ovviamente che tutto si risolva al più presto, ma ove così non fosse, vi invito a fare un'analisi razionale della realtà: non tutti i mali vengono per nuocere.
La storia calcistica recente è piena di squadre che sono cadute negli abissi per poi risorgere più forti di prima. Sono sicuro che i tifosi non abbandoneranno mai la loro squadra del cuore".

L'Under 21 di Maldini e Italia-Brasile del '94:" Sfogliando l'album dei miei ricordi professionali ricordo con particolare emozione le tre finali U21 vinte dalla nazionale di Cesare Maldini. Quella squadra riuscì a vincere tre europei consecutivi: il primo nel '92 ai danni della Svezia, il secondo nel '94 contro il Portogallo e il terzo (forse il più bello) nel '96 contro la Spagna padrona di casa. Un altro ricordo intenso è legato alla finale dei mondiali '94 tra Italia e Brasile: Spettava a Bruno Pizzul commentare quella sfida, ma dimenticò l'accredito stampa dopo essere andato a ritirare un messaggio del Presidente del Consiglio dalla Tribuna d'Onore; ad un certo punto mi ritrovai a commentare al suo posto, da una parte speravo che il titolare della telecronaca tornasse presto, mentre dall'altra confesso che iniziavo a prenderci gusto (sorride n.d.r.)

Dario Stefanelli


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
04 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce dice addio anche quest'anno ai sogni promozione. I ragazzi di mister Rizzo vengono eliminati ai quarti dall'Alessandria, pur avendo superato...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Finisce in parità la gara d'andata dei quarti di finale dei playoff, tra Lecce ed Alessandria. Ennesimo pareggio per i salentini, che hanno...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Il tecnico Roberto Rizzo ha convocato 22 giocatori per la gara Lecce - Alessandria, andata dei Quarti di Finale dei Play Off, in programma...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner