Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 13 dicembre 2017 - Ore 11:55

Parte bene il Lecce nei playoff: buon pari sul campo della Samb

Parte bene il Lecce nei playoff: buon pari sul campo della Samb

Lecce - Buona la prima dei playoff per il Lecce. I giallorossi di Robertino Rizzo rientrano da San Benedetto del Tronto forti di una buona prestazione e di un pareggio che, se dovesse essere bissato nell'incontro di ritorno, premierebbe la squadra salentina con l'accesso ai quarti di finale in virtù della migliore posizione in classifica al termine del campionato regolare. Partita combattuta, contro una ostica Sambenedettese, terminata con un gol per parte.

Le due formazioni si fronteggiano schierando lo stesso modulo del 4-3-3, anche se l'assetto della squadra marchigiana guidata da Sanderra è interpretato più in chiave offensiva, mentre la compagine salentina di mister Rizzo si schiera in maniera più compatta, con gli esterni Torromino e Pacilli pronti ad arretrare sulla linea dei centrocampisti. 

Nel bellissimo stadio "Riviera delle Palme", è il Lecce a sembrare più convinto sin dalle prime battute: Torromino va in rete al 12', ma l'arbitro annulla giustamente per posizione di fuorigioco, mentre cinque minuti dopo la conclusione ravvicinata di Pacilli viene respinta coi piedi dal portiere di casa Pegorin. Il primo tempo prosegue su ritmi non così sostenuti. Gli ospiti giocano in scioltezza, forti anche del vantaggio di avere dalla propria due risultati su tre: al termine del doppio confronto, in caso di parità accederebbe ai quarti dei playoff la squadra col miglior piazzamento in classifica, quindi il Lecce. In virtù di ciò, la Samb prova ad alzare il proprio baricentro, ma riesce ad impensierire Perucchini solo con una conclusione dalla distanza di Agodirin e produce una serie di traversoni da palla inattiva, mai efficaci.

In avvio di ripresa, però, proprio da una di queste palle inattive, apparentemente innoque, nasce il gol del vantaggio sambenedettese: al 47', dormita generale e clamorosa della retroguardia giallorossa, che lascia fare il bello e cattivo tempo a Mancuso, il quale si infila in area come una lama nel burro e trafigge l'incolpevole Perucchini con preciso diagonale sul secondo palo. Passano appena quattro minuti ed il Lecce reagisce, trovando il prezioso pareggio: Costa Ferreira si incunea dalla sinistra e viene agganciato in area proprio da Mancuso, con conseguente calcio di rigore, trasformato con freddezza da Caturano al 52'. Dopo altri cinque minuti la stessa identica situazione si presenta sul fronte opposto, dove Rapisarda sfrutta un grave errore di Ciancio e si invola verso la porta, ma appena entrato in area viene atterrato da Giosa, un po' goffo nell'occasione: sul dischetto si presenta Mancuso, che trova però davanti a sè uno strepitoso Perucchini, il quale non solo intuisce la traiettoria e para la conclusione dell'attaccante marchigiano, negandogli la doppietta, ma respinge anche il successivo tentativo di Sorrentino, salvando per ben due volte il risultato.

Il Lecce difende il prezioso pareggio anche nel prosieguo della seconda frazione e non rinuncia anche ad attaccare, ma senza trovare il guizzo vincente. In particolare, Giosa manca clamorosamente l'appuntamento col raddoppio a cinque minuti dal termine, quando svrigola il pallone all'interno dell'area piccola sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Lepore, con traversone proveniente dalla sinistra. La Samb accusa psicologicamente il colpo del rigore fallito e non riesce più ad incidere, nemmeno nel finale. Dopo 5 minuti di recupero, la gara d'andata si conclude sul punteggio di 1-1. Fra tre giorni, mercoledì sera alle ore 20:30, appuntamento al "Via del Mare" per il match di ritorno.

Il tabellino di SAMBENEDETTESE - LECCE  1 - 1

SAMB (4-3-3): Pegorin, Radi, Lulli, Mancuso, Sorrentino (91',Bernardo), N'Tow, Rapisarda, Agodirin (75',Di Massimo), Vallocchia, Bacinovic, Mori (79',Di Filippo).  A disp. Morelli, Di Pasquale, Grillo, Sabatino, Pezzotti, Candellori, Ferrara, Mattia, Aridità.  All. Sanderra

LECCE (4-3-3): Perucchini, Mancosu (86',Maimone), Cosenza, Arrigoni, Torromino (65',Doumbia), Costa Ferreira, Lepore, Pacilli, Giosa, Caturano (75',Marconi), Ciancio.  A disp. Bleve, Chironi, Vitofrancesco, Agostinone, Tsonev, Drudi, Monaco, Fiordilino.  All. Rizzo

Arbitro: Luigi Pillitteri della sezione di Palermo.  Assistenti: D'Alberto di Teramo e Solazzi di Avezzano

Ammoniti: Vallocchia, Ciancio, Costa Ferreira.

Note: spettatori 11mila circa, di cui almeno 700 ospiti.  Al 57' Perucchini ha parato un calcio di rigore a Mancuso.

Reti: 47' Mancuso, 52' Caturano su rig.  

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
30 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Successo sofferto e fondamentale per il Lecce. La compagine salentina riesce ad avere la meglio sul Cosenza grazie ad un'autentica prodezza del...

14 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce impatta contro l'Akragas e rallenta, ma non arresta, la propria marcia in campionato. La formazione allenata da Liverani non riesce a...

07 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Quinta vittoria consecutiva per il Lecce, la quarta da quando sulla panchina siede mister Liverani. I giallorossi si impongono realizzando ancora una...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner