Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 27 aprile 2017 - Ore 01:32

Il Lecce riprende la propria marcia: Siracusa battuto 2-1

Il Lecce riprende la propria marcia: Siracusa battuto 2-1

Lecce - Il Lecce supera il Siracusa tra le mura amiche e riprende a marciare. Dopo la battuta d'arresto di Caserta, giunge un successo importante per la classifica ma soprattutto per il morale in casa giallorossa, utile infatti per riscattare la prestazione deficitaria e poco convincente della settimana precedente. Tre punti preziosi per la compagine guidata da Pasquale Padalino, che proiettano il Lecce a quota 52 in classifica a due lunghezze di distacco dal Foggia, battuto dal Taranto, in attesa di consocere il risultato del Matera impegnato contro la Virtus Francavilla. I giallorossi sono riusciti ad imporsi su una squadra ostica e compatta come il Siracusa, in partita fino all'ultimo minuto. Il 2-1 finale premia però meritatamente i salentini.

Mister Padalino torna sui suoi passi rispetto alla formazione mandata in campo nella negativa trasferta di Caserta; in difesa Ciancio sostituisce l'acciaccato Agostinone e Cosenza ritrova il posto da titolare accanto a Drudi; sulla mediana spazio dal primo minuto a Costa Ferreira, mentre in avanti si ricompone il tridente Caturano-Doumbia-Pacilli, con Torromino in panchina. Al 4-3-3 dei salentini il tecnico del Siracusa, Sottil, contrappone un compatto 4-2-3-1 che diviene di fatto un 4-5-1 in fase di copertura.

Nel soleggiato pomeriggio del "Via del Mare" le due formazioni si affrontano da subito a viso aperto, ma sono gli ospiti a rendersi maggiormente pericolosi dopo appena 10 minuti di gioco: ha del miracoloso il salvataggio di Cosenza sulla girata a botta sicura di Catania, a seguito di una mischia in area giallorossa. Alla mezz'ora, sul fronte opposto è Caturano a mancare clamorosamente l'appuntamento col gol, quando a tu per tu col portiere siracusano Santurro non dimostra particolare freddezza. Al 40' però il match si sblocca in favore dei padroni di casa: l'azione si sviluppa sulla sinistra, dove agisce il propositivo Dumbia il quale serve in area Costa Ferreira, atterrato da Turati; il direttore di gara indica il dischetto, alla battuta si presenta bomber Caturano che trasforma il calcio di rigore siglando il 16esimo centro personale e portando in vantaggio i suoi.

In avvio di ripresa un altro episodio scandisce le sorti dell'incontro: al 50' Vitofrancesco sbaglia incredibilmente il retropassaggio verso Perucchini, che in uscita disperata frana addosso a De Silvestro, con inevitabile assegnazione del penalty da parte dell'arbitro, mentre l'estremo giallorosso se la cava col cartellino giallo; il rigore viene calciato anche bene da Catania, ma Perucchini intuisce la traiettoria, si distende magistralmente sulla propria destra e respinge, difendendo la rete di vantaggio. Passano pochi minuti ed i locali trovano il raddoppio, per la gioia degli 11mila del Via del Mare: è il 59' quando sul calcio di punizione battuto da Ferreira dalla sinistra si avventa Caturano che, in "spizzata", colpisce il palo; il pallone torna verso il centro dell'area e Malerba, nel tentativo di spazzare via, spedisce goffamente il pallone nella propria porta. Sul 2-0, la partita si mette in discesa per i padroni di casa, che mirano a gestire il risultato. Pacilli potrebbe pure triplicare al 74', ma Santurro fa buona guardia. Un minuto dopo, però, un volenteroso Siracusa riesce ad accorciare le distanze con De Silvestro, che insacca su assist dell'ottimo Valente (subentrato in precedenza ad Azzi) sul cui tiro-cross non sembra irresistibile l'opposizione del terzino Ciancio. 

Nel finale la partita non ha più molto da dire. Gli sforzi pur volenterosi dei siciliani non producono effetti significativi. Nei 5 minuti di recupero Lepore, entrato poco prima, servito da uno splendido lancio di Pacilli sfiora la terza marcatura giallorossa con un potente destro, ma la sfera termina di non molto sopra la traversa. Il Lecce difende il risultato fino alla fine e porta a casa tre punti preziosissimi per la propria marcia in campionato. Nel prossimo turno, Caturano e compagni verranno ospitati sul campo della Reggina.

Il tabellino di  LECCE - SIRACUSA  2 - 1

LECCE (4-3-3): Perucchini, Vitofrancesco (81',Agostinone), Mancosu, cap. Cosenza, Arrigoni (77',Fiordilino), Costa Ferreira (87',Lepore), Pacilli, Drudi, Caturano, Ciancio, Doumbia.  A disp. Bleve, Chironi, Torromino, Marconi, Tsonev, Giosa, Monaco, Maimone.  All. Padalino

SIRACUSA (4-2-3-1): Santurro, Dentice, Malerba, Turati, Catania, Scardina (76',De Respinis), cap. Spinelli (64',Russo), De Silvestro, Pirrello, Toscano, Azzi (69',Valente).  A disp. Gagliardini, Longoni, Sciannamè, Persano, Cossentino.  All. Sottil

Arbitro: Vincenzo Valiante di Salerno.  Assistenti: Pepe di Ariano Irpnino e Manzolillo di Sala Consilina.

Ammoniti: Dentice, Turati, Perucchini, Doumbia, Toscano, Pacilli.

Spettatori: 11242, di cui 9242 abbonati.  Sparuta rappresentanza ospite.

Reti: 41' Caturano su rig., 59' autorete di Malerba, 75' De Silvestro.

Matteo Sbenaglia


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
23 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - Brutta figura del Lecce contro il Messina. Nel giorno in cui il Foggia festeggia la promozione diretta in serie B, i salentini si arrendono ad un...

15 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - Un punto a testa per Lecce e Matera. Salentini e lucani si sono divisi la posta in palio a seguito di un incontro non esaltante, ma forse meno noioso...

13 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’U.S. Lecce  comunica che, a partire da domani mattina, saranno in vendita  i biglietti  del Settore Ospiti per la gara di LEGA...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner