Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 29 giugno 2017 - Ore 02:19

Il Lecce batte il Taranto e ora è solo in cima alla classifica

Il Lecce batte il Taranto e ora è solo in cima alla classifica

Taranto - Il Lecce fa suo il derby ionico-salentino e vola da solo in testa alla classifica. Secondo successo esterno consecutivo per i giallorossi guidati da Padalino, che bissano l'impresa di Castellammare di Stabia superando anche i cugini tarantini. Allo stadio "Erasmo Iacovone" decide il gol del giovane intraprendente Tsonev, alla seconda marcatura consecutiva dopo la rete realizzata nella strepitosa vittoria contro la Juve Stabia. Per la gioia dei quasi mille supporters salentini presenti nella trasferta in riva allo Ionio, il Lecce conquista così altri tre punti importantissimi che proiettano la formazione giallorossa da sola in vetta a quota 32 punti, visto il concomitante pareggio del Foggia (distante ora due lunghezze) e in attesa di conoscere il risultato di Matera-Juve Stabia, rinviata per nebbia.

Diverse le novità nella formazione salentina: al centro della difesa Drudi affianca Giosa e sostituisce lo squalificato Cosenza; sulla mediana Tsonev viene confermato da mister Padalino dopo l'ottima prova di domenica scorsa e trova spazio dal primo minuto accanto al rientrante Arrigoni ed all'immancabile Mancosu; in avanti tridente stravolto, con bomber Caturano coadiuvato sui lati da Doumbia e capitan Lepore, nelle vesti di esterni offensivi. Torromino e Pacilli si accomodano in panchina. Nessuna sorpresa invece nel Taranto guidato dal tecnico Prosperi, che si schera in campo con un audace 4-2-3-1 in cui Sampietro e Bobb presidiano il centrocampo e Bollino, Paolucci e Potenza supportano la prima punta Magnaghi.

Il match si sblocca nelle fasi iniziali. Il Lecce dapprima coglie una traversa con Contessa sugli sviluppi di un corner, ma l'arbitro aveva già fermato il gioco per fallo in attacco; poi passa in vantaggio con un'ottima conclusione da fuori area di Tsonev, che batte Maurantonio con un destro preciso e potente al quale il portiere tarantino non riesce ad opporsi e trova così il secondo centro consecutivo dopo la rete realizzata contro la Juve Stabia. Gli ospiti rimangono in attacco ed al 21' Arrigoni impegna severamente Maurantonio con una rasoiata dalla distanza. Sul fronte opposto l'estremo giallorosso Gomis è costretto a distendersi per neutralizzare senza affanno il tentativo di testa di Magnaghi su palla inattiva. Al 40' è clamorosa l'occasione che capita sui piedi di Mancosu, il quale è poco freddo e spedisce fuori da ottima posizione, non concretizzando un'ottima azione collettiva del team salentino. I giallorossi creano ulteriori opportunità e di fatto dominano il primo tempo, che però si chiude con un solo gol di vantaggio.

La ripresa si apre con un episodio da "gol fantasma": sul tiro di Potenza da posizione defilata, incredibile papera di Gomis che svirgola la presa, il pallone sembra oltrepassare la linea ma la terna arbitrale non assegna la marcatura. Sul capovolgimenento di fronte Lepore arriva alla battuta al termine di una azione manovrata, ma la sua conclusione a botta sicura è smorzata dalla difesa rossoblu. Il Taranto ora sembra rinvigorito dall'errore del portiere giallorosso, ma è sempre la squadra ospite a tenere le redini dell'incontro. Padalino decide di concedere spazio a Torromino, subentrante a Doumbia al 60', poco più tardi Prosperi inserisce Viola in luogo di Potenza. Al 70' azione personale di Torromino, il cui bolide dal limite viene respinto coi pugni da Maurantonio. Tra le fila di casa entra anche l'ex leccese Lo Sicco, che si rende da subito pericoloso con un tiro dalla distanza deviato da Gomis. Tra gli ospiti Maimone rileva l'autore del gol Tsonev. 

Nel finale diminuisce l'intensità della gara. Il difensore Vinetot entra in luogo del centrocampista Mancosu per l'ultimo cambio dei giallorossi, mentre tra gli ionici l'attaccante Magnaghi fa spazio al mediano Balzano. Nel recupero il neoentrato tarantino ci prova dai 25 metri circa, ma stavolta Gomis è attento e salva la propria porta. Notte fonda per il Taranto, mentre il Lecce controlla il risultato e porta a casa un successo di misura importantissimo per il proprio campionato e per la classifica. Sabato prossimo la capolista ospiterà alle ore 20:30 al "Via del Mare" il Matera.

Il tabellino di  TARANTO - LECCE  0 - 1

TARANTO (4-2-3-1): Maurantonio, De Giorgi, Pambianchi, Nigro, Paolucci, Stendardo, Potenza (68',Viola), Sampietro (72',Lo Sicco), Magnaghi (89',Balzano), Bollino, Bobb.  A disp. Pizzaleo, Balistreri, De Salve, Russo, Garcia, Langellotti, Perrone, Ranieri.  All. Prosperi

LECCE (4-3-3): Gomis, Contessa, Mancosu (84',Vinetot), Arrigoni, Lepore, Tsonev (77',Maimone), Giosa, Drudi, Caturano, Ciancio, Doumbia (60',Torromino).  A disp. Bleve, Chironi, Vitofrancesco, Vutov, Pacilli, Freddi, Capristo, Fiordilino, Persano.  All. Padalino

Arbitro: Edoardo Paolini di Ascoli Piceno.  Assistenti: Li Volsi di Firenze e Meozzi di Empoli

Ammoniti: Stendardo, Nigro, Arrigoni, Giosa.

Spettatori: 6mila circa, di cui più di 800 leccesi.

Rete: 11' Tsonev.

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
04 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce dice addio anche quest'anno ai sogni promozione. I ragazzi di mister Rizzo vengono eliminati ai quarti dall'Alessandria, pur avendo superato...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Finisce in parità la gara d'andata dei quarti di finale dei playoff, tra Lecce ed Alessandria. Ennesimo pareggio per i salentini, che hanno...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Il tecnico Roberto Rizzo ha convocato 22 giocatori per la gara Lecce - Alessandria, andata dei Quarti di Finale dei Play Off, in programma...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner