Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 25 novembre 2017 - Ore 03:06

Il Lecce cade a Catania. Prima sconfitta in campionato

Il Lecce cade a Catania. Prima sconfitta in campionato

Lecce - Trasferta amara per il Lecce a Catania. Alle pendici dell'Etna, la squadra di Pasquale Padalino è sfortunata e rimedia la prima sconfitta in stagione, perdendo per 2-0 a seguito di una prestazione in realtà tutt'altro che deficitaria. Diverse le occasioni da rete avute dai giallorossi, stoppati una volta dal palo, in altre circostanze dalla scarsa concretezza, ma soprattutto dalla bravura del portiere rossazzurro Pisseri, abilissimo a salvare la propria porta in alcune determinanti circostanze. Si spiega così la prima sconfitta in campionato del Lecce, senza nulla togliere ai meriti di un più cinico Catania, che aveva colpito anche una traversa, ma che sfrutta al meglio un episodio fortunoso in occasione della prima rete, realizzata grazie all'autogol di Tsonev su tiro di Silva. Molto bella invece la marcatura dell'ottimo Di Grazia, appena due minuti dopo la rete del vantaggio. Nasce così il risultato di 2-0, su cui si conclude l'incontro. L'uno-due catanese di fatto ha tagliato le gambe ai salentini, pur volenterosi nel cercare una reazione nel finale di gara. Ora il Lecce rimane a 23 punti in testa alla classifica, ma è insidiato dal Foggia distante appena tre punti ed ancora atteso dalla sfida contro il Monopoli.

Allo stadio "Massimino", solito 4-3-3 per il Lecce di mister Padalino. Nell'undici giallorosso si rivede dal primo minuto Pacilli, rientrante da un infortunio alla mano; per il resto, confermata la formazione titolare di riferimento dei salentini, formata da Bleve tra i pali, Vitofrancesco-Drudi-Giosa-Ciancio in difesa, Lepore-Arrigoni-Mancosu sulla mediana e l'esplosiva coppia Torromino-Caturano in avanti. Il Catania del tecnico Rigoli risponde con un modulo speculare; l'undici etneo è composto da Pisseri, Di Cecco, Gil, Bergamelli, Djiordjevic, Biagianti, Bucolo, Mazzarani, Barisic, Calil, Di Grazia.

Le squadre si affrontano da subito a viso aperto. Dopo appena 5' di gioco Mazzarani conclude di pochissimo a lato, sfiorando il vantaggio per i locali, mentre al 10' sul fronte opposto Ciancio colpisce di testa in tuffo sul cross del solito Torromino, ma il portiere rossoblu Pisseri si supera e smanaccia in angolo. Al quarto d'ora tegola per gli ospiti: Drudi è costretto ad abbandonare il campo per un guaio muscolare e viene sostituito al centro della difesa da Cosenza. Alla mezz'ora si rende pericoloso Torromino, assisitito da Caturano, ma il suo rasoterra finisce non molto lontano dal palo. Sul finire di tempo, splendida azione corale della formazione giallorossa, conclusa non al meglio da parte di Caturano. Un primo tempo combattuto si chiude a reti inviolate.

Nella ripresa la gara aumenta di vivacità e Caturano si rende subito insidioso con una bella conclusione in diagonale, di poco fuori misura. Risponde di grazia con un potente tiro da fuori neutralizzato da Bleve. Tra le fila di casa la punta Calil lascia spazio a Silva. Al 56' è di nuovo Di Grazia a provarci dalla distanza e stavolta è la parte superiore della traversa a salvare l'estremo difensore leccese. Due minuti dopo Cosenza pareggia il conto dei legni, colpendo di piattone la base del palo, a Pisseri praticamente battuto. Passa appena un minuto ed il Lecce sfiora clamorosamente il gol, prima con Torromino che conclude a seguito di una triangolazione con Mancosu ma impatta sull'intervento in tuffo di Pisseri, poi con Caturano che raccoglie il tap-in ma viene stoppato dal reattivo portiere catanese. Gli ospiti ora attaccano con convinzione. Caturano impegna ancora severamente Pisseri al 63'. Tsonev subentra a Pacilli al 66' per il secondo cambio degli ospiti. Il Lecce attacca, ma incredibilmente prende gol al 70': sul tiro da fuori area di Silva interviene Tsonev, la cui deviazione mette fuori causa Bleve, per la più classica delle autoreti. Dopo appena due giri di lancette il Catania clamorosamente raddoppia: stavolta è Di Grazia ad impreziosire una prestazione ottima trafiggendo Bleve con un preciso diagonale a fil di palo, siglando così la rete del 2-0. Padalino prova a giocare la carta Vutov, spedito in campo in luogo di Arrigoni. I giallorossi tentano la reazione, ma accusano il colpo e non riescono ad incidere. 

Dopo ben 6 minuti di recupero, il triplice fischio finale fissa il punteggio sul 2-0 in favore degli etnei. Fra otto giorni, nel posticipo del lunedì del prossimo turno, al "Via del Mare" andrà in scena il big-match tra Lecce e Foggia.

Tabellino di  CATANIA - LECCE  2 - 0

CATANIA (4-3-3): Pisseri, Di Cecco (83',De Rossi), Gil, Bergamelli, Djiordjevic, Biagianti, Bucolo, Mazzarani (87',Paolucci), Barisic, Calil (55',Silva), Di Grazia. A disp. Martinez, Mbodj, De Santis, Nava, Scoppa, Piermarteri, Russotto, Anastasi.  All. Rigoli

LECCE (4-3-3): Bleve, Vitofrancesco, Mancosu, Arrigoni (75',Vutov), Torromino, Lepore, Pacilli (66',Tsonev), Giosa, Drudi (17',Cosenza), Caturano, Ciancio. A disp. Chironi, Gomis, Contessa, Monaco, Capristo, Vinetot, Maimone, Fiordilino, Doumbia, Persano.  All. Padalino

Arbitro: Lorenzo Maggioni della sezione di Lecco. Assistenti: Marchi di Bologna e Saccenti di Modena.

Ammoniti: Bergamelli, Biagianti, Di Grazia, Cosenza.

Reti: 70' autogol Tsonev, 72' Di Grazia. 

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
30 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Successo sofferto e fondamentale per il Lecce. La compagine salentina riesce ad avere la meglio sul Cosenza grazie ad un'autentica prodezza del...

14 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce impatta contro l'Akragas e rallenta, ma non arresta, la propria marcia in campionato. La formazione allenata da Liverani non riesce a...

07 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Quinta vittoria consecutiva per il Lecce, la quarta da quando sulla panchina siede mister Liverani. I giallorossi si impongono realizzando ancora una...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner