Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 24 agosto 2017 - Ore 10:53

Lecce, buona la prima di Padalino. Battuto l'Altovicentino in Tim Cup

Lecce, buona la prima di Padalino. Battuto l'Altovicentino in Tim Cup

Lecce - Possesso palla prolungato e fraseggio costante, interrotto da improvvise verticalizzazioni. Queste alcune delle caratteristiche del "nuovo" Lecce targato mister Pasquale Padalino, emerse nella prima sfida ufficiale della stagione 2016/17. Nella gara d'esordio in Coppa Italia andata in scena nella calda serata del "Via del Mare", i giallorossi si sono imposti col risultato di 2-1 sulla compagine veneta dell'Altovicentino, militante in serie D, guadagnando così l'accesso al secondo turno. 

Il tecnico foggiano, sostituito in panchina dal vice Di Corcia per via della squalifica che durerà fino agli inizi di settembre, ha schierato la squadra sul 4-3-3 che a detta dello stesso allenatore rappresenterà il modulo tattico di riferimento dei giallorossi. Come specificato da mister Padalino, il lavoro in questa fase dalla preparazione è finalizzato a dare una determinata identità alla squadra. La formazione titolare scesa in campo ha visto Gomis difendere la porta; Cosenza e Giosa formare la coppia centrale di difesa, coi terzini Ciancio e Vitofrancesco a completare la linea difensiva; Arrigoni, Mancosu e capitan Lepore a presidio della mediana; mentre in attacco la punta centrale Caturano è stata supportata lateralmente dagli esterni Vutov e Pacilli, molto larghi sulle fasce e dinamici nelle geometrie di gioco. Sono emerse dunque le prime indicazioni, dopo i primi quindici giorni di lavoro di un Lecce quasi interamente rivoluzionato rispetto alla passata stagione. Al netto di geometrie di gioco che devono ovviamente ancora essere oliate e di una manovra che non può risultare ancora fluida, si può affermare che la squadra di Padalino vuole esprimere il proprio calcio con un atteggiamento propositivo. In questa direzione sembra muoversi il lavoro, che è appena agli inizi, della nuova guida tecnica.

Il risultato si è sbloccato al 13', quando Vutov ha raccolto la respinta del portiere Merlano su tiro di Pacilli ed ha insaccato a porta sguarnita, siglando la prima rete della stagione dei salentini. La prima frazione è proseguita su ritmi inevitabilmente bassi, ma caratterizzata da un palo di Caturano e da alcune buone occasioni per i padroni di casa, frutto in particolare della vivacità dimostrata da Pacilli, il più attivo tra i suoi. Nella ripresa gli ospiti hanno cercato la via del pareggio, riuscendo ad imbastire almeno due azioni effettivamente insidiose per la retroguardia leccese. In un'ulteriore circostanza una grossolana leggerezza in disimpegno di Gomis ha rischiato di causare il pareggio veneto. Le redini del gioco sono però rimaste nelle mani dei locali, che al 63' hanno colpito il secondo legno dell'incontro, di nuovo con Caturano, poco fortunato nell'occasione. Al 65' l'autore del gol Vutov ha fatto spazio a Doumbia, accolto dai fischi (per la verità non così fragorosi) di parte della tifoseria, mentre pochi minuti più tardi ha fatto il suo ingresso Fiordilino in luogo dell'applauditissimo Lepore. Al minuto 83 il Lecce ha poi trovato il raddoppio con Mancosu, lesto a ribadire in rete la respinta dell'estremo vicentino su girata di Doumbia, ottimamente imbeccato in profondità da Arrigoni. A tre minuti dal 90' l'Altovicentino ha accorciato le distanze con una bella girata al volo dell'attaccante Trinchieri su preciso assist di Melchiori, sfruttando la disattenzione della difesa giallorossa. Dopo 4 minuti di recupero, l'incontro si è chiuso sul punteggio di 2-1. 

Dopo il triplice fischio, il gruppo giallorosso capitanato da Checco Lepore si è recato sotto la Curva e la parte più calda della tifoseria salentina ha salutato la squadra col coro "Noi vogliamo gente che lotta". Nel secondo turno di Tim Cup il Lecce farà visita all'Ascoli.

Il tabellino di  LECCE - ALTOVICENTINO  2 - 1

LECCE (4-3-3): Gomis, Vitofrancesco, Mancosu, Cosenza, Arrigoni, Vutov (65',Doumbia), cap. Lepore (70',Fiordilino), Pacilli, Giosa, Caturano (86',Persano), Ciancio.  A disp. Bleve, Chironi, Contessa, Vinetot, Maimone, Morello, Capristo, Monaco.  All. Di Corcia (Padalino squalificato)

ALTOVICENTINO (4-5-1): Merlano (40',Belogravic), Kicaj, Merli, Guagnetti, Yarboye, cap. Pozza, Rubbo (78',Melchiori), Caporali, Trinchieri, Simoncelli, Aperi (75',Andreetto). A disp. Dalla Bernardina, Zossi, Pettinà, Incatasciato, Dussi, Siega, Pandolfi.  All. Pagan

Arbitro: Giuseppe Strippoli di Bari. Assistenti: Giampiero Urselli e Alessandro Pacifico di Taranto.

Ammoniti: Caturano, Merli.

Spettatori: 3299

Reti: 13' Vutov, 83' Mancosu, 87' Trinchieri.

Matteo Sbenaglia


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
04 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce dice addio anche quest'anno ai sogni promozione. I ragazzi di mister Rizzo vengono eliminati ai quarti dall'Alessandria, pur avendo superato...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Finisce in parità la gara d'andata dei quarti di finale dei playoff, tra Lecce ed Alessandria. Ennesimo pareggio per i salentini, che hanno...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Il tecnico Roberto Rizzo ha convocato 22 giocatori per la gara Lecce - Alessandria, andata dei Quarti di Finale dei Play Off, in programma...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner