Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 17 novembre 2017 - Ore 18:17

Lecce, che ti succede? Pareggio opaco in riva allo Stretto

Lecce, che ti succede? Pareggio opaco in riva allo Stretto

Lecce - Il Lecce non riesce più a vincere. La scossa invocata in settimana dal tecnico Piero Braglia per cercare di spronare il gruppo non è arrivata. Allo stadio "Franco Scoglio" di Messina, la compagine salentina appare spenta e si rende protagonista di una prestazione non convincente sul piano del gioco, ma anche sotto l'aspetto dell'agonismo necessario per una squadra che ambisce a vincere il campionato. Proprio quella carica agonistica che ha contraddistinto la formazione giallorossa fino a due settimane fa, sembra mancare a capitan Papini e compagni dalla partita persa in casa contro il Matera, nella fase saliente della stagione. Il pareggio per 1-1 ottenuto sullo Stretto costringe con ogni probabilità il Lecce ad abbandonare il sogno di promozione diretta e a concetrarsi esclusivamente sui play-off. Per centrare almeno tale obiettivo, però, risulta indispensabile un cambio di registro in casa giallorossa, in vista delle ultime tre giornate della regular season.

Ancora novità in casa Lecce, soprattutto sul fronte offensivo: nel tridente d'attacco, spazio dal primo minuto al giovane Sowe, in sostituzione dell'indisponibile Surraco. Per il resto, formazione titolare confermata, compreso l'ormai consueto assetto tattico improntato sul modulo 3-4-3; in porta Bleve sostituisce Perucchini, ancora bloccato da un problema alla spalla. Molti gli indisponibili nel Messina del tecnico Lello Di Napoli, che però in avanti può contare sulla spinta dell'ex leccese Gustavo; la formazione peloritana si schiera in campo col 4-3-3.

1° TEMPO - Ritmi alquanto bassi ad inizio partita. Prima occasione al quarto d'ora per i padroni di casa, col sinistro velenoso del brasiliano Gustavo deviato in angolo da Bleve. Risponde al 19' Moscardelli, che però spara addosso al portiere messinese Addario da posizione ottimale. Alla mezz'ora sono di nuovo i locali a sfiorare il vantaggio con Salvemini, che supera troppo facilmente Abruzzese e conclude a rete dall'interno dell'area, ma la sfera sibila alla destra del palo e si spegne sul fondo. Al 38' buona azione manovrata degli ospiti che arrivano al tiro con Papini, il quale dal limite non inquadra la porta. Un minuto più tardi Sowe si trova a tu per tu con l'estremo difensore avversario a seguito di un rimpallo, ma spreca la ghiotta opportunità. In chiusura di frazione ci prova Lepore su punizione, mancando di poco il bersaglio.

2° TEMPO - Nella ripresa l'intensità di gioco non aumenta. Al 60' Braglia prova a sparigliare le carte inserendo Caturano per Sowe. Un minuto più tardi, la svolta del match: proprio il neoentrato Caturano, lanciato da Abruzzese, viene atterrato in area e conquista il calcio di rigore, contestato dai giocatori di casa: è il 63' quando Lepore si presenta sul dischetto e spiazza Addario, siglando il vantaggio ospite. Nel Messina la punta Cocuzza subentra al centrocampista Russo. La squadra siciliana reagisce e perviene al pareggio al 71' col portoghese Tavares, che sfrutta una dormita della retroguardia salentina e batte con un preciso pallonetto l'incolpevole Bleve. Doumbia lascia il posto a Carrozza, ma il Lecce continua a non pungere in attacco. Entra anche Lo Sicco per Salvi, mentre tra le fila di casa Padulano subentra a Salvemini. 

Nel finale, la gara non cambia: la compagine pugliese vorrebbe vincere, ma risulta improduttiva in fase offensiva. Al minuto 87' un'occasione d'oro capita sulla testa di Caturano, che però indirizza fuori il pallone ottimamente servitogli da Lepore. Sul fronte opposto, ancor più clamorosa l'opportunità occorsa allo scadere sui piedi di Cocuzza, che solo davanti alla porta conclude a lato. Nei 5 minuti di recupero ci prova dalla distanza Carrozza, ma Addario respinge. Il triplice fischio dell'arbitro certifica l'1-1 finale, risultato che rispecchia appieno l'andamento dell'incontro. Nel prossimo turno, i giallorossi di Braglia ospiteranno al "Via del Mare" la Paganese.

Tabellino di  MESSINA - LECCE  1 - 1

MESSINA (4-3-3): Addario, Mileto, De Vito, Russo (67',Cocuzza), Martinelli, Burzigotti, Fornito, Zanini, Tavares, Gustavo, Salvemini (82',Padulano). A disp. Di Stasio, Aleo, Biondo, Masocco, Bossa, Lia, Longo.  All. Di Napoli

LECCE (3-4-3): Bleve, Alcibiade, Legittimo, cap. Papini, Cosenza, Abruzzese, Lepore, Salvi (80',Lo Sicco), Moscardelli, Sowe (60',Caturano), Doumbia (75',Carrozza). A disp. Perucchini, Liviero, Camisa, De Feudis, Vecsei, Beduschi.  All. Braglia

Arbitro: Giosuè Mario D'Apice di Arezzo. Assistenti: Mauro Galetto di Rovigo e Salvatore Affatato di Vico.

Ammoniti: Fornito, Cosenza, Caturano, Papini.

Reti: 63' Lepore su rig., 71' Tavares.

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
30 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Successo sofferto e fondamentale per il Lecce. La compagine salentina riesce ad avere la meglio sul Cosenza grazie ad un'autentica prodezza del...

14 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce impatta contro l'Akragas e rallenta, ma non arresta, la propria marcia in campionato. La formazione allenata da Liverani non riesce a...

07 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Quinta vittoria consecutiva per il Lecce, la quarta da quando sulla panchina siede mister Liverani. I giallorossi si impongono realizzando ancora una...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner