Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 24 agosto 2017 - Ore 03:18

Quattro protocolli d'intesa: il CONI fa rete con le Istituzioni

Quattro protocolli d'intesa: il CONI fa rete con le Istituzioni

Salento - Il Coni di Lecce fa rete con le Istituzioni presenti sul territorio e si apre a nuove sinergie e forme di collaborazione. Rientrano in quest’ottica i quattro Protocolli d’intesa sottoscritti nella mattina del 23 aprile scorso presso la Casa della Carità che coinvolgono, oltre al Coni ed al CIP (Comitato Paralimpico) le amministrazioni comunali di Lequile e Ugento, la Caritas ed il Liceo artistico “Ciardo-Pellegrino” di Lecce. A firmarli sono stati il delegato del Coni Lecce, Antonio Pascali; il presidente regionale del CIP, Giuseppe Pinto; il sindaco di Lequile, Antonio Caiaffa; il vicesindaco di Ugento, Graziano Greco; il rappresentante della Caritas Lecce, don Attilio Mesagne e la dirigente scolastica del Liceo Artistico, Tiziana Paola Rucco.

«Lo sport è qualcosa di più della semplice competizione, delle gare, dell’agonismo – ha dichiarato Don Attilio -. È accoglienza, socializzazione, integrazione e formazione a stili di vita corretti e più dignitosi. Proprio in quest’ambito si inserisce la Caritas, che affiancherà CONI e Cip nello sviluppo di servizi utili a migliorare le condizioni di vita delle fasce deboli e la sicurezza dei cittadini, attraverso la promozione di pari opportunità. Tutto ciò con progetti di integrazione didattica nei contesti scolastici, sociali e urbani».

«La scuola deve essere sempre in prima linea quando si parla di progetti educativi – ha fatto eco la dirigente Rucco -. Nel caso del nostro Liceo, l’arte si presta a meraviglia perché è un veicolo particolare, che fornisce ai ragazzi la possibilità di esprimersi in maniera libera e creativa. Il Liceo non ha una palestra, ecco perché all’inizio ci siamo chiesti “perché noi?”. Poi abbiamo ritenuto la scelta giusta, visto che il protocollo ci darà l’opportunità di creare itinerari a tappe artistiche e progettazione architettoniche di impianti sportivi, mettendo alla prova gli studenti in ambiti diversi dalla normale offerta formativa. È una sfida, accettata per cercare di ritagliarci uno spazio importante dedicato al benessere ed alla crescita».

I protocolli con i Comuni di Lequile e Ugento nascono, invece, sul modello di quello già sottoscritto a gennaio con l’amministrazione di Leverano: in base all’accordo i tre Enti collaboreranno per rispondere alla necessità che gli impianti sportivi vengano progettati secondo logica architettonica, tecnica, sociale ed educativa che risponda agli effettivi bisogni dei cittadini; che lo sviluppo dello sport passi anche attraverso un ammodernamento delle strutture dedicate all'attività sportiva secondo criteri di polifunzionalità; che si realizzino sul territorio progetti sui temi dello sport e dell’impiantistica sportiva, anche attraverso interventi formativi.

«L’Amministrazione comunale ha fatto una precisa scelta politica, sulla base del principio mens sana in corpore sano – ha dichiarato il sindaco Caiaffa -. Dal canto nostro ci impegneremo secondo le risorse finanziarie a nostra disposizione, tenendo ben presente la finalità educativa e sociale di questa collaborazione». «Il protocollo era il modo migliore per mettere per iscritto gli intenti che ci accomunano – ha ribadito il vicesindaco Greco -. Perché la nostra Amministrazione è convinta che lo sport sia il mezzo migliore per prevenire i disagi giovanili e allontanare i ragazzi dai pericoli della vita, insegnando loro valori fondamentali per la crescita. La collaborazione riguarderà anche l’ammodernamento delle strutture sportive, a cominciare dal campo di calcio».

Ha concluso la giornata il delegato del Coni Lecce, Antonio Pascali che, dopo aver sottolineato l’unità di intenti che accomuna le istituzioni presenti, ha dichiarato: «Le sinergie sono necessarie per amplificare gli effetti dei nostri progetti. Il CONI ha intrapreso da tempo un percorso innovativo, sdoganando in qualche modo lo sport e affidando competenze nuove a ruoli che per anni sono stati troppo chiusi in mentalità e visuali non a largo raggio. Mettere insieme tanti attori è il nostro modo di aprirci ad ambiti diversi, amplificando così la portata degli obiettivi che si possono raggiungere».


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
04 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce dice addio anche quest'anno ai sogni promozione. I ragazzi di mister Rizzo vengono eliminati ai quarti dall'Alessandria, pur avendo superato...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Finisce in parità la gara d'andata dei quarti di finale dei playoff, tra Lecce ed Alessandria. Ennesimo pareggio per i salentini, che hanno...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Il tecnico Roberto Rizzo ha convocato 22 giocatori per la gara Lecce - Alessandria, andata dei Quarti di Finale dei Play Off, in programma...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner