Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 20:15

Protocollo d'intesa tra Coni, Cip ed il Comune di Leverano

Protocollo d'intesa tra Coni, Cip ed il Comune di Leverano

Leverano - È stato sottoscritto stamattina, nell’Aula consiliare del Comune di Leverano, un Protocollo d’intesa tra il Comune, il CONI Regionale ed il Comitato Paralimpico Regionale (CIP). A firmarlo, il Presidente del CONI di Puglia, Raffaele Sannicandro, il Presidente del CIP Puglia, Giuseppe Pinto, ed il sindaco di Leverano, Giovanni Zecca, ma la collaborazione tra gli Enti, che riguarderà in particolare i settori dell’impiantistica sportiva e dell’attività istituzionale svolta anche in ambito sociale, sarà attuata sul territorio da Antonio Pascali (delegato del Coni Lecce), Antonio Vernole (delegato del CIP Lecce) e Massimo D’Angela, assessore allo sport di Leverano.

Il protocollo si basa sull’unità di intenti che accomuna CONI, CIP e Comune. Infatti, il Coni è l’autorità di disciplina, regolazione e gestione delle attività sportive, elemento essenziale nella formazione fisica e morale dell'individuo e parte integrante dell'educazione e della cultura nazionale; è l’ente di riferimento dell’organizzazione e della promozione della pratica sportiva in quanto ha, tra i suoi obiettivi, quello di dare allo sport e all’attività fisica il valore di strumento educativo. Inoltre, tra i suoi compiti figura l’emissione dei pareri in linea tecnico sportiva, di vigilanza, tecnici e finalizzati alla concessione ed erogazione di mutui da parte dell’Istituto per il Credito Sportivo. Il CIP, ovvero la confederazione delle discipline e degli sport paralimpici, è riconosciuto alla stregua del CONI per gli sport paralimpici, ed ha il compito di garantire l’avviamento alla pratica sportiva dei disabili. Ne disciplina, ne regola e ne gestisce le attività secondo i criteri della garanzia del diritto di partecipazione in condizioni di uguaglianza e pari opportunità. Il Comune, dal canto suo, “garantisce che l’assetto del territorio sia rivolto alla protezione della salute e delle condizioni di vita della comunità, di cui rappresenta gli interessi promuovendone lo sviluppo, il progresso civile, sociale ed economico. Inoltre, sostiene e coordina la realizzazione di opere di rilevante interesse pubblico nel settore culturale e sportivo”.

Appurato tutto ciò e considerato che CONI, CIP e Comune di Leverano concordano, oltre che sulla visione di salute e sui valori che attraverso l’educazione sportiva possono essere trasmessi, sulla necessità:

1. che gli impianti sportivi siano progettati secondo logica architettonica, tecnica, sociale ed educativa che risponda agli effettivi bisogni dei cittadini;

2. che lo sviluppo dello sport e dell'educazione sportiva dei cittadini passi anche attraverso un ammodernamento delle strutture dedicate all'attività sportiva secondo criteri di polifunzionalità;

3. che si realizzino progetti sui temi dello sport e dell’impiantistica sportiva, anche attraverso interventi formativi nei contesti scolastici, sociali, ed urbani per la cultura dello sport e dell’integrazione;

hanno deciso di sottoscrivere un protocollo d’intesa che regolamenti tutti le proposte future in tema di sport e attività sportiva. In particolare, Coni, Cip e Comune di Leverano hanno stabilito di avviare iniziative comuni volte allo sviluppo dello sport, e quindi alla crescita sociale che esso determina, facendo sempre riferimento alla Carta Europea dello Sport, al rispetto delle regole di lealtà e correttezza ed ai principi etici. A questo scopo il Coni e il CIP metteranno a disposizione i servizi di Formazione legati alla cultura dello sport, alla progettazione architettonica e alla gestione di impianti sportivi, organizzeranno campagne di sensibilizzazione su integrazione, sport, benessere e, insieme al Comune: programmeranno attività tese al superamento delle barriere culturali e architettoniche, necessario per la piena integrazione dei disabili; metteranno disposizione le risorse umane, professionali, tecniche e tecnologiche (ognuno secondo la propria competenza e disponibilità) per il raggiungimento degli obiettivi comuni.

Le risorse finanziarie necessarie all'avviamento ed allo svolgimento di quanto previsto dalla convenzione saranno individuate di comune accordo, vagliando finanziamenti pubblici, dell’I.C.S. o attraverso finanza di progetto, cogliendo le opportunità che possono meglio integrarsi con i progetti da sviluppare o in essere. Nell’attuazione del Protocollo di intesa, infine, CONI e CIP si avvarranno della collaborazione già in atto con l’Università del Salento, ed in particolare con la Facoltà di Scienze della Formazione (Preside prof. Salvatore Colazzo) – Dipartimento di Storia Società e studi sull’Uomo (diretto dal prof. Vitantonio Gioia).


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
30 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Successo sofferto e fondamentale per il Lecce. La compagine salentina riesce ad avere la meglio sul Cosenza grazie ad un'autentica prodezza del...

14 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce impatta contro l'Akragas e rallenta, ma non arresta, la propria marcia in campionato. La formazione allenata da Liverani non riesce a...

07 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Quinta vittoria consecutiva per il Lecce, la quarta da quando sulla panchina siede mister Liverani. I giallorossi si impongono realizzando ancora una...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner