Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 22 novembre 2017 - Ore 06:42

Super-Herrera e Moscardelli: il Lecce batte il Matera 2 a 0

Super-Herrera e Moscardelli: il Lecce batte il Matera 2 a 0

Lecce - Il Lecce supera con un secco 2 a 0 il Matera e riprende a correre. Grande prestazione dei nuovi arrivati in casa giallorossa, in particolar modo di Eric Herrera, autentico mattatore del match e autore di una grande gara, oltre che della rete che ha spalancato al Lecce le porte della vittoria. Ottima prova anche del terzino sinistro Di Chiara, contraddistinta da tanta quantità unita ad una buona dose di qualità. Le nuove pedine hanno conferito senza dubbio quella ventata di freschezza necessaria per ridare slancio alla formazione allenata da Dino Pagliari. Da sottolineare anche l'ennesima dimostrazione di forza del centravanti Moscardelli, in grado di fungere da punto di riferimento per l'intera squadra. Il barbuto goleador italo-belga ha messo a segno la decima marcatura stagionale su calcio di rigore (procurato da uno strepitoso Herrera), coronando così un'ulteriore prestazione di spessore. E' stata conquistata così la vittoria da parte di un Lecce sul graduale percorso verso quella identità invocata e cercata da mister Pagliari, ma ancora non così efficace dal punto di vista del gioco, contro una squadra ostica ed in grado di esprimere un buon calcio come il Matera del tecnico Gaetano Auteri.

CRONACA - Il Lecce scende in campo con la grinta di chi deve necessariamente guadagnare i tre punti. L'allenatore Dino Pagliari opta per il 4-3-3 provato in settimana, schierando dal primo minuto i nuovi arrivati Di Chiara ed Herrera sulla corsia sinistra. L'undici titolare è così composto da Caglioni tra i pali; Mannini, Abruzzese, Vinetot, Di Chiara in difesa; Filipe Gomes-Papini-Salvi sulla mediana; Herrera a sinistra e Lepore sulla fascia destra, a coadiuvare la punta Moscardelli in attacco. Il tecnico dei lucani resta fedele al modulo del 3-4-3; anche nella formazione materana, spazio in avanti ai nuovi arrivati Carretta e Diop, che formano il tridente offensivo con Madonia, mentre il centrocampo è presidiato da Bernardi, Iannini, Coletti, Mazzarani ed il terzetto difensivo è formato da Faisca-De Franco-D'Aiello; in porta rientra Bifulco.

Il terreno di gioco del Via del Mare ha assorbito la pioggia caduta ieri e si presenta in discrete condizioni. Parte forte il Lecce, col suo uomo più rappresentativo, Moscardelli, che ci prova da fuori a pochi secondi dal fischio d'inizio. I giallorossi dimostrano sin dalle prime battute di volere fortemente la vittoria. Non sta a guardare il Matera, alla ricerca del decimo risultato utile consecutivo. Ne viene fuori un primo tempo caratterizzato da continui capovolgimenti di fronte. Al 29' Herrera si vede respingere il sinistro ravvicinato dal portiere Bifulco, ma alcuni secondi dopo sul fronte opposto è Diop ad andare vicino alla marcatura. Gli ospiti producono una manovra più fluida e rapida, prendendo gradualmente il sopravvento in campo, ed al 33' sfiorano il vantaggio con il colpo di testa di Faisca. Un assist involontario di Vinetot libera al tiro Diop al 37', ma Caglioni sventa il pericolo in tuffo. Due minuti dopo, il colpo di testa di Lepore su cross di Filipe Gomes è troppo debole e centrale, mentre dopo un altro giro di lancette ci prova Moscardelli sempre di testa, ma il pallone sfiora il palo e si spegne sul fondo. Il bomber si segnala come il migliore tra i suoi, ma una buona impressione giunge anche dai neoacquisti Di Chiara ed Herrera. La prima frazione, giocata meglio dalla compagine lucana, ma equilibrata per quanto riguarda le occasioni da gol, si chiude a reti inviolate.

La ripresa comincia col Matera in attacco. La squadra biancazzurra è ben messa in campo ed avanza progressivamente il proprio baricentro. Il numero 10 Madonia colpisce l'esterno della rete al termine di un'azione personale al 49'. Risponde Filipe Gomes un minuto più tardi con un tiro dal limite neutralizzato da Bifulco, mentre al 53' il destro dalla distanza di Papini finisce alto. I padroni di casa trovano il vantaggio al 55' con l'ottimo Herrera, che dà il via con un traversone da sinistra all'azione da lui stesso finalizzata dopo il colpo di testa di Lepore. Esordio con gol in maglia giallorossa per l'esterno panamense. Sulle ali dell'entusiasmo i pugliesi ci riprovano con Moscardelli, la cui conclusione è bloccata in due tempi dall'estremo avversario. I lucani reagiscono con un doppio tentativo di Diop, il quale però non trova la porta. Primo cambio del match al 69', quando Pagliari inserisce al posto di uno spento Filipe Gomes il rientrante Diniz. Tra le fila ospiti Letizia rileva Bernardi al 73'. La partita si mette in discesa per i locali al 78', quando Herrera si incunea in area dopo uno scambio con Lepore e viene atterrato da D'Aiello: l'arbitro decreta il rigore con conseguente espulsione del difensore materano, sul dischetto si presenta Moscardelli che non sbaglia e realizza il decimo centro personale in campionato, portando il risultato sul 2-0. Mosca-gol si conferma perno indispensabile per la squadra di Pagliari. In inferiorità numerica, il pur volenteroso Matera non trova la forza di reagire al raddoppio leccese. Il tecnico Auteri gioca le carte Di Noia e Flores in luogo di Diop e Mazzarani, ma i cambi non sortiscono effetti. Il match scivola senza sussulti verso la fine. Dopo 4 minuti di recupero, il triplice fischio del direttore di gara certifica il 2-0 finale

Tre punti importanti per il Lecce, che si porta a quota 39 punti in classifica, scavalcando Foggia e Casertana ed agganciando il quarto posto. Il Matera resta fermo a quota 35. Alla conclusione dell'incontro in Curva Nord viene esibito uno striscione con la scritta: "Se restiamo in C, tutti via da qui". Un messaggio chiaro rivolto dal cuore della tifoseria giallorossa alla società ed alla squadra salentina. Sabato prossimo mister Pagliari e i suoi saranno ospiti della Reggina.

Tabellino di  LECCE - MATERA  2 - 0 

LECCE (4-3-3): Caglioni, Mannini, cap. Abruzzese, Vinetot, Di Chiara, Salvi, Papini, Filipe Gomes (69',Diniz), Lepore, Herrera, Moscardelli. A disp. Scuffia, Martinez, Donida, Beduschi, Bogliacino, Della Rocca.  All. Pagliari

MATERA (3-4-3): Bifulco, Bernardi (73',Letizia), Faisca, De Franco, D'Aiello, Coletti, Mazzarani (87',Flores), cap. Iannini, Diop (78',Di Noia), Madonia, Carretta. A disp. Russo, Pagliarini, Ferretti, Bustamante.  All. Auteri

Arbitro: Serra di Torino. Assistenti: Grossi di Frosinone e Pagnotta di Nocera Inferiore.

Ammoniti: Salvi, Mannini (in diffida), Abruzzese, Iannini. Espulso: D'Aiello

Angoli: 6 a 3 per il Matera

Spettatori: 3914 (2228 abbonati), di cui circa trecento provenienti dalla Basilicata.

Reti: 55' Herrera, 78' Moscardelli su rig.

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
30 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Successo sofferto e fondamentale per il Lecce. La compagine salentina riesce ad avere la meglio sul Cosenza grazie ad un'autentica prodezza del...

14 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce impatta contro l'Akragas e rallenta, ma non arresta, la propria marcia in campionato. La formazione allenata da Liverani non riesce a...

07 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Quinta vittoria consecutiva per il Lecce, la quarta da quando sulla panchina siede mister Liverani. I giallorossi si impongono realizzando ancora una...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner