Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 17:39

Mister Pagliari è determinato: "Lecce, il campionato è ancora aperto"

Mister Pagliari è determinato: "Lecce, il campionato è ancora aperto"

Lecce - E' un Dino Pagliari deciso e sicuro di sè, quello che si presenta al pubblico ed ai giornalisti salentini. Nella mattinata di oggi, infatti, presso la sala stampa "Sergio Vantaggiato" dello stadio di Via del Mare, è stato presentato il nuovo tecnico del Lecce alla presenza del direttore sportivo Antonio Tesoro, il quale si è dimostrato convinto della bontà della scelta effettuata, parlando di vero e proprio amore a prima vista scoppiato con mister Pagliari e non risparmiando una critica alla stampa locale per una cattiva informazione in merito ai nomi circolati nell'ultima settimana per la panchina giallorossa. "Abbiamo incontrato solo Calori e Pagliari - ha affermato il direttore dell'area tecnica - e la scelta è ricaduta su quest'ultimo. E' un allenatore determinato e con una gran voglia di fare bene, che a me ed al presidente ha dato da sùbito una buona impressione, trasmettendoci un'energia straordinaria. Una ventata di ottimismo e di freschezza è quella che serve alla squadra per ripartire ancor più forte di prima". Ancor prima di tessere le lodi del nuovo allenatore, in realtà, il DS ha voluto salutare e ringraziare Franco Lerda per il lavoro svolto, precisando di conservare per lui una profonda stima ed una grande considerazione. In casa giallorossa, però, come precisato da Tesoro, "qualcosa si era inceppato e le tre sconfitte di questo dicembre nero ne sono state la dimostrazione lampante". Serviva necessariamente un cambiamento e l'esonero del tecnico piemontese appariva ormai inevitabile. Con un cenno seppur molto vago al calciomercato di gennaio, Antonio Tesoro ha concluso il proprio intervento: "Ora il nuovo mister dovrà conoscere la rosa a disposizione. Sul mercato qualcosa faremo, non ci tireremo certo indietro".

PAGLIARI - Mister Pagliari esordisce esprimendo tutta la propria gioia nel poter sedere su una panchina prestigiosa come quella del Lecce. Le sue prime parole, infatti, sono di ringraziamento nei confronti di Savino ed Antonio Tesoro: "Sono contento e soddisfatto di essere arrivato in una piazza così importante, perciò ringrazio il presidente ed il direttore per avermi scelto". Poi, senza troppi fronzoli, il neo allenatore giallorosso giunge al nocciolo della questione: "Il primo posto? Il campionato è ancora aperto, non solo da un punto di vista matematico e i punti a disposizione sono tanti. Sono a Lecce per far bene - afferma con schiettezza il 57enne ex Pisa, che vuole impartire da sùbito la giusta mentalità al gruppo giallorosso - Supereremo un ostacolo alla volta, a cominciare dal 6 gennaio (in riferimento alla prossima partita contro il Vigor Lamezia, ndr) per affrontare questa seconda parte del torneo passo dopo passo"

MODULO - Il modulo di riferimento del tecnico marchigiano è il 4-4-2, utilizzato quasi sempre in carriera. Nessuna preclusione, però, ad altri assetti tattici che possano valorizzare al meglio la forza dei singoli giocatori e che possano adeguarsi alle esigenze dell'organico. La formazione titolare verrà stabilita di partita in partita. Riguardo al tipo di gioco e all'approccio con cui scendere in campo, Pagliari ha una certezza da infondere al gruppo e a tutto l'ambiente: "Questa è una bella squadra, anche dal punto di vista tecnico a me piace molto. Di sicuro, però, io preferisco usare la pietra, piuttosto che pensare ai barocchismi". Una metafora in salsa leccese, quindi, che lascia intuire tutta la concretezza e la filosofia di gioco del nuovo trainer giallorosso.

MICCOLI - Alla domanda sul capitano Fabrizio Miccoli, Dino Pagliari ha risposto in maniera serafica spiegando la notevole differenza che passa tra conoscere e riconoscere un calciatore: "Certo che lo riconosco Miccoli, come si fa a non riconoscere un giocatore di quella classe e di quel valore. Ovviamente ancora non lo conosco, ma adesso avrò modo anche di conoscerlo".

Il nuovo allenatore del Lecce dimostra anche una buona dose della giusta ironia quando, sollecitato sul suo breve trascorso ad inizio carriera come vice-allenatore del Casarano ed alla conseguente domanda se avesse mai pensato di arrivare alla guida dei giallorossi, risponde: "E' passato così tanto tempo! All'epoca non sapevo nemmeno se da grande avrei fatto l'allenatore di calcio". Infine, una precisazione sul suo metodo di lavoro: "Gli allenamenti a porte chiuse? No, non fanno parte del mio modo di operare. In una piazza così importante come quella di Lecce è giusto che gli allenamenti siano aperti alla tifoseria".

Proprio oggi, la squadra si ritroverà nel pomeriggio dopo la sosta natalizia, ad una settimana di distanza dalla bruciante sconfitta di Ischia. L'attenzione è già rivolta alla ripresa del campionato, nel giorno dell'Epifania. Primo allenamento, dunque, per il nuovo mister. Il nuovo corso del Lecce targato Dino Pagliari è cominciato.

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
04 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce dice addio anche quest'anno ai sogni promozione. I ragazzi di mister Rizzo vengono eliminati ai quarti dall'Alessandria, pur avendo superato...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Finisce in parità la gara d'andata dei quarti di finale dei playoff, tra Lecce ed Alessandria. Ennesimo pareggio per i salentini, che hanno...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Il tecnico Roberto Rizzo ha convocato 22 giocatori per la gara Lecce - Alessandria, andata dei Quarti di Finale dei Play Off, in programma...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner