Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 19 agosto 2017 - Ore 03:56

Beffa per il Lecce: pareggio del Catanzaro nel recupero

Beffa per il Lecce: pareggio del Catanzaro nel recupero

Lecce - Un pareggio che sa di beffa. Il Lecce rallenta la sua corsa e non riesce ad agguantare il sesto successo in altrettante partite giocate in casa. La quarta vittoria consecutiva in campionato sfuma nei minuti di recupero, quando il Catanzaro riesce a raggiungere un pareggio insperato fino al termine del primo tempo, chiuso con il Lecce avanti di due reti grazie alla bellissima doppietta realizzata da Doumbia, il quale verrà sostituito ad inizio di ripresa dal tecnico Lerda. Nella seconda frazione la formazione di casa tira i remi in barca e lascia l'iniziativa agli ospiti, che dimezzano le distanze al 67' con Ilari, subentrato dalla panchina; gli sforzi della compagine allenata da D'Urso verranno premiati poi allo scadere, quando il gol di Maiorano regalerà un punto alla propria squadra che, forse, in tal modo esce dal periodo critico attraversato nelle ultime giornate. Per il Lecce, invece, ci sarà da riflettere su una prestazione double-face e soprattutto sui secondi 45 minuti, in cui la mentalità dimostrata da Moscardelli e compagni non è apparsa quella vincente e convincente degli ultimi incontri.

CRONACA - Non riserva sorprese la formazione scelta da Franco Lerda, che conferma interamente gli undici titolari della vittoriosa trasferta ad Aversa, schierati con l'oramai collaudato modulo del 4-3-3. Carrozza, al rientro dopo due partite, si accomoda inizialmente in panchina ed il tridente offensivo è composto da Doumbia, Della Rocca e Moscardelli. Massimo D'Urso, alla guida tecnica del Catanzaro a seguito dell'esonero di Moriero, sceglie un 5-3-2 per il suo Catanzaro, in cui la coppia offensiva è formata dal duo Kamara-Fofana, coadiuvati alle spalle dal numero 10 Maiorano. I calabresi devono fare a meno dello squalificato Russotto. 

Cominicia con un buon piglio la compagine catanzarese, che non appare per nulla intimorita e si esibisce in un alcune folate offensive nei minuti iniziali. Dopo il primo quarto d'ora, il Lecce sale in cattedra e conquista il pallino del gioco. Al 18' si fa vedere Mannini con un cross insidioso da destra respinto in uscita dal portiere Scuffia. Due minuti più tardi, al 20', il numero 2 leccese si ripete sulla fascia destra e stavolta il suo preciso traversone raggiunge sul secondo palo Doumbia, che colpisce al volo e non lascia scampo all'estremo avversario, portando in vantaggio i suoi; perfetto assist di Mannini (in gran spolvero), ottima esecuzione di Doumbia. Il Catanzaro reagisce con un'azione insistita al 28', che porta al tiro prima Pacciardi e, sulla ribattuta della difesa, Di Chiara, il cui sinistro lambisce il palo. Sul capovolgimento di fronte Lepore cade in area dopo un dribbling, ma non sembrano esserci gli estremi per il calcio di rigore. La gara si accende ed i padroni di casa cercano di sfondare soprattutto per vie laterali. Il raddoppio, però, giunge per vie centrali grazie ad un capolavoro di Doumbia: è il minuto 42' quando il francese del Lecce lascia partire un destro straordinario da circa trenta metri, che disegna una traiettoria imprendibile e si va ad insaccare sotto l'incrocio dei pali. Un mix di precisione e potenza per Doumbia, che realizza in tal modo la prima doppietta personale ed il terzo gol in stagione. La reazione ospite risulta inconsistente. Il primo tempo si chiude sul punteggio di 2 a 0.

Nella ripresa i locali, forti del doppio vantaggio, mirano a gestire il risultato. Al 54' Ilari rileva Pacciardi tra gli ospiti, che provano a spingere senza, però, trovare la giusta fluidità nella manovra. Il possesso palla della formazione calabrese risulta sterile. Al 60' Doumbia lascia il campo tra gli applausi di tutto lo stadio, facendo posto al rientrante Carrozza. 62', diagonale di Di Chiara bloccato senza problemi da Caglioni. Il Lecce si rilassa eccessivamente e diviene più intraprendente l'iniziativa del Catanzaro, che riesce inspettatamente a trovare il gol al 67' proprio col neoentrato Ilari, abile a girare di testa in rete il suggerimento da destra di Fofana. Al 70' Papini torna a calcare il prato verde dopo un mese di stop e subentra a Filipe Gomes. Un minuto dopo Caglioni salva il risultato sul tentativo di Daffara dall'interno dell'area. Ora gli ospiti mantengono le redini del gioco e risultano più pericolosi in attacco. Al 72' un traversone dalla tre quarti è respinto con difficoltà dal portiere pugliese. Mister Lerda sceglie di coprirsi ed all'81' sostituisce un evanescente Della Rocca col difensore Vinetot, sfruttando l'ultimo cambio a disposizione. Nei minuti finali il Catanzaro si riversa in avanti ed alla fine il forcing produce i suoi effetti: al primo dei 4 minuti di extra-time Maiorano, dal limite dell'area, lascia partire un tiro millimetrico che colpisce prima un palo, poi l'altro ed infine supera la linea di porta, gelando il Via del Mare.

Finisce così, con un pareggio che sa di beffa per i salentini, apparsi troppo rinunciatari e a tratti svogliati nel secondo tempo; un atteggiamento che è costato caro al Lecce, che non riesce ad approfittare del concomitante pareggio delle dirette concorrenti Juve Stabia e Benevento nelle rispettive partite contro Foggia e Paganese, con lo stesso punteggio di 2-2. Onore al merito al Catanzaro, caparbio e determinato nel guadagnare in rimonta un punto prezioso, anche quando la partita sembrava ormai incanalata sul risultato di 2 a 0. I calabresi raggiungono quota 20 punti in classifica, lasciando invariate le cinque lunghezze di distacco dal Lecce, fermo in quarta posizione a quota 25. Mister Lerda ed i suoi uomini, domenica prossima, andranno a far visita proprio alla capolista Benevento.

Il tabellino di  LECCE - CATANZARO  2 - 2

LECCE (4-3-3): Caglioni, Mannini, cap. Abruzzese, Martinez, Lopez, Lepore, Filipe Gomes, Sacilotto, Doumbia (60',Carrozza), Della Rocca (81',Vinetot), Moscardelli. A disp. Chironi, Donida, Papini, Rosafio, Miccoli. All. Lerda

CATANZARO (5-3-2): Scuffia, Ricci, Di Chiara, Vacca, Rigione, cap. Ferraro, Daffara, Pacciardi (54',Ilari), Maiorano, Fofana, Kamara. A disp. Bindi, Orchi, Squillace, Morosini, Martignago, Yeboah. All. D'Urso

Arbitro: Guccini di Albano Laziale. Assistenti: De Filippis di Vasto e Gentilini di Lugo di Romagna

Spettatori: 4760, di cui 2228 abbonati. Presente una cinquantina di tifosi calabresi.

Marcatori: 20' e 42' Doumbia, 67' Ilari, 91' Maiorano

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
04 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce dice addio anche quest'anno ai sogni promozione. I ragazzi di mister Rizzo vengono eliminati ai quarti dall'Alessandria, pur avendo superato...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Finisce in parità la gara d'andata dei quarti di finale dei playoff, tra Lecce ed Alessandria. Ennesimo pareggio per i salentini, che hanno...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Il tecnico Roberto Rizzo ha convocato 22 giocatori per la gara Lecce - Alessandria, andata dei Quarti di Finale dei Play Off, in programma...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner