Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 14:05

Colpaccio del Lecce: espugnato l'Arechi di Salerno

Colpaccio del Lecce: espugnato l'Arechi di Salerno

Lecce - Colpo eccezionale del Lecce, che espugna Salerno e si aggiudica il big-match della decima giornata. Allo stadio "Arechi" finisce con un perentorio 3 a 1 per la squadra salentina, protagonista di una gara a doppia faccia: ad una prima frazione incolore, giocata decisamente male e conclusa con i padroni di casa in vantaggio grazie alla rete di Nalini (senza una sola conclusione in porta da parte dei pugliesi) fa seguito un secondo tempo in cui la situazione viene totalmente rovesciata, grazie anche ad una cambiamento tattico decisamente "azzeccato" dall'allenatore Lerda, con l'undici leccese che riesce ad imporsi in maniera netta e nitida. Alla fine, le marcature realizzate da Carrozza, Sacilotto e Doumbia regalano la prima vittoria fuori casa ai giallorossi. Un successo importantissimo, poichè sblocca l'andamento dei salentini nelle gare in trasferta e soprattutto perchè conseguito contro la Salernitana, ossia contro una diretta concorrente nella corsa alla vittoria finale del torneo. Una partita, quindi, che può rappresentare la svolta positiva nel cammino del Lecce in campionato.

La formazione schierata dal tecnico Franco Lerda non riserva sorprese. Viene confermato il modulo del 4-3-3, i cui interpreti sono quelli immaginati alla vigilia: Abruzzese è regolarmente in campo e affianca Martinez al centro della difesa, mentre sulla corsia sinistra rientra al suo posto Lopez e sul lato opposto viene data fiducia a Donida; la linea di centrocampo è composta da Filipe Gomes, Sacilotto e Mannini; nel tridente offensivo la punta centrale Moscardelli è coadiuvata sulle fasce da Carrozza e Doumbia. Modulo speculare per l'allenatore di casa, Menichini, che schiera in avanti il trio Nalini-Negro-Calil.

Parte a razzo la Salernitana, che passa in vantaggio dopo appena cinque minuti di gioco. Al secondo giro di lancette un tiro di Nalini finisce abbondantemente a lato. Al 5' lo stesso Nalini con un preciso cross tagliato pesca al centro dell'area Calil, abile a superare nel gioco aereo Donida e ad insaccare di testa, portando così in vantaggio i suoi. La formazione in maglia granata ostenta una certa sicurezza e sembra avere il predominio in mezzo al campo, mentre i giallorossi appaiono in difficoltà in fase offensiva. Al 22' il leccese in forza alla Salernitana, Maikol Negro, prova un destro da fuori che esce di poco a lato, mentre nell'azione successiva il sinistro a giro di Nalini è neutralizzato da Caglioni. Al 27' Lopez effettua incredibilmente un vero e proprio cross all'interno della propria area, per un incomprensibile retropassaggio al portiere, non sfruttato dagli attaccanti avversari. Al 28' Nalini, tra i più attivi in campo, è costretto ad abbandonare il campo per infortunio e viene sostituito dall'attaccante Mendicino. I locali abbassano il proprio baricentro, ma il possesso palla degli ospiti riusulta improduttivo. L'unico tiro in porta di marca giallorossa giunge al 44', porta la firma di Moscardelli e non impensierisce il portiere Gori, rimasto di fatto inattivo per l'intera prima frazione, chiusa con i campani avanti di un gol.

Nell'intervallo Lerda corre ai ripari, inserendo la punta Della Rocca al fianco di Moscardelli (rimane negli spogliatoi Donida) e passando al 4-2-4, con Mannini arretrato sulla linea dei difensori e Carrozza-Doumbia a spingere sulle fasce. Il match cambia completamente verso. Al primo giro di lancette Moscardelli batte a rete, ma il suo tiro è bloccato da Gori. Al 49' calcio di rigore per il Lecce fischiato per un evidente fallo di mano sulla girata a rete del neoentrato Della Rocca: sul dischetto si presenta Carrozza, che non lascia scampo all'estremo avversario e sigla il pareggio. Passano pochi minuti e gli ospiti trovano il raddoppio: al minuto 56' Moscardelli si inserisce tra le linee e lascia partire un potente destro che Gori non riesce a trattenere, sulla ribattuta si avventa Sacilotto, il quale in tuffo di testa realizza la rete dell'1-2. Situazione capovolta: ora sono gli ospiti padroni del campo. Reazione dei padroni di casa al 63', ma il tiro di Volpe è fuori bersaglio. Locali di nuovo pericolosi in area al 68', ma la retroguardia riesce a spazzare sul tentativo di Volpe. Al 75' Lepore rileva Moscardelli per il secondo cambio nel Lecce, che passa a un più equilibrato 4-4-2. Dopo due minuti una bordata di Carrozza si spegne sul fondo. 79', Lepore colpisce di testa su suggerimento di Lopez, Gori blocca. All'80' giunge la terza rete giallorossa al termine di una bella azione manovrata: ottimo scambio sulla destra tra Carrozza e Lepore, quest'ultimo si incunea in area e crossa rasoterra, Sacilotto appoggia per Della Rocca che scarica su Doumbia, che finalizza al meglio l'azione corale e di destro piega le mani a Gori, siglando la rete del 3 a 1 che ipoteca il risultato finale. Negli ultimi minuti, spazio al giovane Rosafio, che subentra all'ottimo Carrozza, per l'ultimo cambio tra le fila giallorosse. La reazione dei giocatori di casa risulta inconsistente. L'incontro scivola senza sussulti fino al novantesimo. Dopo 5 minuti di recupero, il triplice fischio dell'arbitro decreta la vittoria schiacciante del Lecce.

Giunge in questo modo il primo successo dei salentini lontano dalle mura amiche. Tre punti fondamentali per la compagine pugliese, che raggiunge quota 18 punti e la terza posizione in classifica, ad una sola lunghezza di distanza dalla stessa Salernitana e dal Benevento, finora capoliste del torneo. Nel prossimo turno Moscardelli e compagni ospiteranno al "Via del Mare" la Nuova Cosenza, nel pomeriggio di domenica 2 novembre, alle ore 18. Intanto, gli uomini di mister Lerda possono godersi l'impresa compiuta nella trasferta in Campania.

Il tabellino di SALERNITANA - LECCE  1 - 3

SALERNITANA (4-3-3): Gori, Tuia, Pezzella (92' Franco), Bovo (81' Giandonato), Lanzaro, Trevisan, Nalini (28' Mendicino), Favasuli, Calil, Negro, Volpe. A disp: Russo, Bianchi, Grillo, Castiglia. All. Menichini 

LECCE (4-3-3): Caglioni, Donida (46' Della Rocca), Lopez, Filipe Gomes, Martinez, Abruzzese, Mannini, Sacilotto, Carrozza (84' Rosafio), Moscardelli (74' Lepore), Doumbia. A disp: Petrachi, Carini, Rullo, Miccoli. All. Lerda 

Reti: 5' Calil, 50' Carrozza su rig, 56' Sacilotto, 80' Doumbia

Ammoniti: 14' Sacilotto, 15' Favasuli

Recupero: 2 min pt, 5 min st 

Arbitro: Valerio Marini di Roma 1

Assistenti: Nicola Fraschetti di Perugia e Edoardo Ficarra di Palermo

Spettatori: 10mila circa, con rappresentanza ospite.

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
04 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce dice addio anche quest'anno ai sogni promozione. I ragazzi di mister Rizzo vengono eliminati ai quarti dall'Alessandria, pur avendo superato...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Finisce in parità la gara d'andata dei quarti di finale dei playoff, tra Lecce ed Alessandria. Ennesimo pareggio per i salentini, che hanno...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Il tecnico Roberto Rizzo ha convocato 22 giocatori per la gara Lecce - Alessandria, andata dei Quarti di Finale dei Play Off, in programma...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner