Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 21:46

Il Lecce soffre, ma vince. Con la Paganese decide una prodezza di Miccoli

Il Lecce soffre, ma vince. Con la Paganese decide una prodezza di Miccoli

Lecce - Massimo risultato col minimo sforzo, e con una notevole dose di sofferenza. Il Lecce soffre, forse più del previsto, ma centra l'obiettivo. Anche l'ostacolo Paganese viene superato, seppur con non poche difficoltà, essendosi dimostrata, la compagine campana, avversario ostico e non agevole da affrontare. Al Lecce basta la prodezza del proprio capitano Fabrizio Miccoli, autore di un bellissimo gol in semi girata al volo al 13' del primo tempo, per conquistare la terza vittoria consecutiva al Via del Mare e raggiungere così quota 11 punti in classifica, rimanendo aggianciato alle prime posizioni. Un incontro duro e disputato a corrente alterna dai giallorossi: ai primi 45 minuti, di fatto dominati e ben gestiti dai giocatori di casa, fa seguito una seconda frazione in cui sono i campani a mantenere il possesso del pallone e a fare la partita, rendendosi pericolosi in varie occasioni, mentre gli uomini di mister Lerda appaiono compassati e a tratti smarriti. Proprio allo scadere, ci pensa l'estremo difensore leccese, Caglioni, a difendere il preziosissimo 1 a 0 con una parata salvarisultato. E proprio il risultato, alla fine, è quello che conta.

Non mancano le novità nell'undici titolare leccese: oltre all'esordio di Filipe Gomes dal primo minuto (buona la sua prestazione), in campo al posto dello squalificato Salvi, c'è da registrare l'impiego di Mannini come esterno destro di difesa, vista l'assenza dell'acciaccato Abruzzese. Al centro della difesa, Sacilotto è affiancato da Martinez, mentre sulla corsia laterale sinistra rientra Doumbia, lasciato a riposo contro il Savoia. In attacco, viene confermato il duo Miccoli-Della Rocca dal tecnico Franco Lerda, il quale assiste per l'ultima volta alla partita dalla tribuna a causa della squalifica fino al 30 settembre. Al 4-4-2 disegnato dall'allenatore piemontese, il tecnico dei campani Stefano Cuoghi risponde con un difensivo 3-5-2 in cui spiccano i nomi degli ex dell'incontro: il portiere Marruocco e l'attaccante Caccavallo. 

Già dalle fasi iniziali si intuisce l'andamento del match: i padroni di casa fanno la partita, mentre gli ospiti cercano di contenere. Dopo un timido tentativo del centrocampista Herrera, che impegna Caglioni con un tiro centrale, i locali salgono in cattedra ed impongono la propria supremazia. Il risultato si sblocca già al 13' grazie ad uno splendido gol realizzato da capitan Miccoli, il quale sfrutta al meglio l'ottimo suggerimento di Carrozza ed insacca in mezza rovesciata, portando i suoi in vantaggio. Il bomber di San Donato si ripete con una prodezza delle sue al 24', quando coglie la traversa da lontanissimo, a seguito, però, di una leggera spinta ai danni del difensore avversario, prontamente ravvisata dall'arbitro. Dopo due minuti è di nuovo il numero 8 azzurrostellato Herrera ad impegnare Caglioni su punizione, mentre al 28', sul fronte opposto, l'estremo difensore paganese Marruocco salva il risultato in uscita su Doumbia, lanciato a rete da Miccoli. Al 31' Lopez rischia il rigore per un fallo commesso proprio al limite dell'area. I campani provano a reagire allo svantaggio ed al 40' Paterni spara abbondantemente a lato da buona posizione. Tre minuti dopo, altra occasione per i salentini, ma il colpo di testa di Della Rocca su cross di Carrozza risulta troppo debole. Il primo tempo si chiude col Lecce meritatamente in vantaggio di un gol.

Nella ripresa la formazione di casa si ripresenta in campo con Donida al posto di Carrozza; Mannini si sposta in avanti sulla fascia. Gli ospiti si dimostrano molto volenterosi, ma al tempo stesso poco incisivi, mantenendo un costante ed inconcludente possesso palla. Herrera (il più attivo tra i suoi) è l'elemento che cerca maggiormente e generosamente la porta avversaria, ma le sue conclusioni fuori misura non impensieriscono Caglioni. Al 58' fa il suo ingresso in campo un altro ex leccese, la giovane punta Malcore, entrato al posto di Bussi. Tra i locali, invece, al 61' Moscardelli subentra a Della Rocca. Al 20' Caglioni smanaccia su corner avversario e dopo un minuto sventa in uscita su Malcore, ma si deve ripetere dopo appena un giro di lancette, chiudendo ancora sull'attaccante salentino della Paganese. La squadra di mister Lerda sembra volersi accontentare, lasciando così l'iniziativa ai campani, che vanno vicini alla segnatura al 70' con una botta da fuori di Deli, ben respinta da Caglioni. Passano due minuti e Papini rimedia il secondo cartellino giallo in due partite. Terzo ed ultimo avvicendamento in casa Lecce al 73', con Doumbia che fa spazio al difensore Carini, mentre tra gli ospiti entra l'attaccante Cuoghi in luogo del difensore Paterni. Ora i paganesi provano a cercare la via del pareggio, mentre i pugliesi pensano a difendersi, anche se Moscardelli non riesce clamorosamente ad insaccare al 78', quando si vede respingere la conclusione a rete a due passi dalla porta. Nello spezzone finale il Lecce rimane schiacciato nella propria metà campo e difende il vantaggio. All'85', tiro alto di Miccoli e subito dopo risposta di Caccavallo, ma Caglioni neutralizza. All'88' un pallone d'oro per il raddoppio del Lecce capita sui piedi di Moscardelli, che tergiversa un po' troppo in area ed evita il portiere Marruocco, ma si vede respingere la conclusione sulla linea di porta da un difensore azzurrostellato. 93', viene fischiato un dubbio fallo a Carini vicino alla linea dell'area di rigore, con conseguente chance per i campani dai 25 metri: alla battuta del calcio di punizione si presenta Caccavallo, la cui traiettoria di sinistro è destinata all'incrocio dei pali, ma il numero uno Caglioni si esibisce in una parata eccezionale e salva letteralmente il risultato. Al termine del quarto minuto di recupero, il triplice fischio del direttore di gara sancisce la vittoria di misura dei padroni di casa.

Un successo sofferto più del previsto, quindi, che proietta la compagine salentina a quota 11 in classifica. La Paganese resta ferma a 5 punti. Tra una settimana, nel pomeriggio di sabato prossimo alle ore 15, Miccoli e compagni saranno impegnati in trasferta sul campo del Messina.

Il tabellino di LECCE - PAGANESE  1 a 0

LECCE (4-4-2): Caglioni, Mannini, Martinez, Sacilotto, Lopez, Carrozza (45',Donida), Papini, Filipe Gomes, Doumbia (73',Carini), Miccoli cap., Della Rocca (61',Moscardelli).  A disp. Petrachi, Rullo, Rosafio, Morello.  All. Chini (Lerda squalificato)

PAGANESE (5-3-2): Marruocco cap., Tartaglia, Moracci, Bocchetti, Paterni(74',Cuoghi), Deli, Calamai, Herrera, Vinci, Caccavallo, Bussi (58',Malcore).  A disp. Casadei, Dijibo, Armenise, Baccolo, Bergamini.  All. Cuoghi

Arbitro: Francesco Fourneau, sez Roma1. Assistenti: Della Vecchia di Avellino e Cantiani di Venosa.

Spettatori: 3972, di cui 2228 abbonati.

Rete: 13' Miccoli

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
04 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce dice addio anche quest'anno ai sogni promozione. I ragazzi di mister Rizzo vengono eliminati ai quarti dall'Alessandria, pur avendo superato...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Finisce in parità la gara d'andata dei quarti di finale dei playoff, tra Lecce ed Alessandria. Ennesimo pareggio per i salentini, che hanno...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Il tecnico Roberto Rizzo ha convocato 22 giocatori per la gara Lecce - Alessandria, andata dei Quarti di Finale dei Play Off, in programma...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner