Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 14:58

Lecce, buon pari a Benevento: l'andata finisce 1 a 1

Lecce, buon pari a Benevento: l'andata finisce 1 a 1

Lecce - Un gol per parte. Finisce 1 a 1 la gara d'andata della semifinale dei play-off tra Benevento e Lecce. In terra campana passa in vantaggio la compagine salentina nel primo tempo grazie alla rete di capitan Miccoli, giunta su calcio di punizione, ma i ragazzi di mister Lerda non sono bravi a gestire il vantaggio nel secondo tempo, quando si fanno raggiungere da un colpo di testa di Mancosu. Da segnalare anche un paio di interventi provvidenziali del numero uno del Lecce, Caglioni, nuovamente autore di un'ottima prestazione.
Il primo round termina, quindi, con un pareggio positivo per i salentini, che avranno il vantaggio di giocare il match di ritorno fra sette giorni tra le mura amiche.

Fatta eccezione per l'infortunato D'Ambrosio, mister Lerda può fare affidamento su una rosa al completo e si affida al solido 4-2-3-1. Non mancano le novità nell'undici titolare leccese: il tecnico piemontese decide infatti di lasciare in panchina Doumbia e Bellazzini, schierando Ferreira Pinto e Beretta sulle fasce, a supporto del duo d'attacco composto da Bogliacino e capitan Miccoli; a metà campo il rientrante Papini non è affiancato da Amodio, bensì da Salvi; la linea difensiva è formata da Lopez, Martinez, Abruzzese e Diniz e tra i pali è confermato Caglioni, gran protagonista della sfida contro il Pontedera. Il tecnico dei campani, Brini, risponde con un classico 4-4-2 che vede come punta di diamante l'attaccante Evacuo, autore di 16 gol in campionato.

Allo stadio Ciro Vigorito si respira l'aria delle grande occasioni, come dimostra l'ottima cornice di pubblico. Nelle fasi iniziali le squadre si studiano senza affondare il colpo. Al quarto d'ora Caglioni è impegnato in uscita su cross da destra. Prevale la tensione dovuta all'alta posta in palio e per i primi 25 minuti la gara risulta bloccata. La prima occasione è per i padroni di casa e giunge al 27', ma è Lopez a mettere in difficoltà il proprio portiere con una deviazione involontaria su cui è molto attento l'estremo difensore leccese. Al 33' Miccoli scocca un destro al volo che finisce abbondantemente a lato. Il bomber salentino ci riprova al 39' e questa volta fa centro, con un tiro "furbo" direttamente da calcio piazzato che subisce una leggera deviazione da parte di Dicuonzo e si va ad insaccare nell'angolino basso, non lasciando scampo al portiere Baiocco. La partita si accende e nei due minuti di recupero assegnati dall'arbitro Sacchi della sezione di Macerata si contano tre occasioni: al 45' un potente destro di Campagnacci è ottimamente deviato da Caglioni, un minuto dopo stessa sorte, ma a parti invertite, tocca a Ferreira Pinto il cui sinistro è respinto da Baiocco e sul capovolgimento di fronte Mancosu spreca una ghiotta opportunità, spedendo sopra la traversa la palla del pareggio. Il primo tempo si chiude così sul punteggio di 0 a 1.

Nella seconda frazione i locali si ripresentano in campo col croato Celjak al posto di Dicuonzo. Dopo 3 minuti Caglioni rischia grosso quando sbaglia clamorosamente il rinvio, servendo involontariamente gli avversari, non lesti ad approfittarne. Due minuti dopo lo stesso portiere pugliese riscatta l'errore, respingendo d'istinto una deviazione ravvicinata di Evacuo. I campani provano a premere sull'acceleratore, ma i ritmi restano piuttosto bassi. La formazione salentina cerca di controllare il match e di gestire il possesso-palla, non riuscendo nell'intento. Al 15' Doumbia subentra a Beretta. Al 19' i padroni di casa trovano in maniera estemporanea il pareggio con colpo di testa di Mancosu su cross di Negro. Lo stesso Negro lascia il posto all'ex di turno, Melara, il quale appena entrato spreca l'occasione del raddoppio sannita dall'interno dell'area. Miccoli e compagni appaiono in difficoltà, ma tentano di reagire con Abruzzese che non trova di un soffio la deviazione su cross del capitano. Al 25' Lerda gioca la carta Bellazzini, che entra in luogo di uno stanco Ferreira Pinto. Al 33' Campagnacci si esibisce in una rovesciata acrobatica, ma il pallone si spegne sul fondo. Al minuto 38 uno spento Bogliacino lascia il campo in favore di De Rose, per l'ultimo avvicendamento in casa giallorossa. Gli ultimi scampoli di partita scorrono senza scossoni e, dopo tre minuti di extra-time, la semifinale d'andata si conclude sul punteggio di 1 a 1, in attesa dell'incontro di ritorno, in programma domenica prossima alle ore 16 al Via del Mare.

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
04 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce dice addio anche quest'anno ai sogni promozione. I ragazzi di mister Rizzo vengono eliminati ai quarti dall'Alessandria, pur avendo superato...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Finisce in parità la gara d'andata dei quarti di finale dei playoff, tra Lecce ed Alessandria. Ennesimo pareggio per i salentini, che hanno...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Il tecnico Roberto Rizzo ha convocato 22 giocatori per la gara Lecce - Alessandria, andata dei Quarti di Finale dei Play Off, in programma...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner