Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 24 novembre 2017 - Ore 06:36

Serie B, Cosenza si impone per 15 a 4 su Rn Taranto

Serie B, Cosenza si impone per 15 a 4 su Rn Taranto

Taranto - Sul campo di una delle corazzate del torneo, la Rari Nantes Taranto lotta per i primi due tempi di gioco ma poi deve arrendersi alla superiorità tecnica degli avversari. La formazione jonica, farcita di giocatori Under, perde in trasferta a Cosenza con il risultato di 15-4. Questi i parziali: 3-1, 3-2, 3-0, 6-1. E’ stata una partita di esperimenti per il tecnico rarinantino Dusan Vidovic che, così come annunciato alla vigilia, ha dato molto spazio ai pallanuotisti provenienti dalle giovanili. La gara, giocata nella piscina scoperta “Olimpionica” calabrese, è servita per temprare i giocatori in vista dei prossimi scontri diretti per la salvezza. Da segnalare la doppietta del capitano tarantino Federico Carucci, che ha anche sbagliato un rigore, e i gol di La Tartera e Valerio Oliva. Per Cosenza spiccano le quattro reti di Trocciola.

La prima frazione di gioco ha visto subito il vantaggio della Tubisider, che si è anche fatta parare un rigore dal portiere rarinantino Vettone. Il secondo tempo è quello più combattuto, con la Rari Nantes che reagisce ed accorcia le distanze all’interno del parziale, ma Cosenza appena può riesce a colpire indisturbata. Saltano i nervi in casa Taranto anche per qualche scelta arbitrale molto contestata e i silani dilagano nell’ultimo gioco, approfittando anche di diversi errori difensivi degli ospiti.
La RN Taranto ora affronterà una settimana dura che porterà alla sfida salvezza di sabato prossimo contro Pozzillo e l’obiettivo assoluto sarà la vittoria. A tutti i costi.

LA CRONACA. Primo tempo. Prima palla conquistata da Taranto che si lancia in avanti, ma l’azione sfuma. Sul successivo possesso Cosenza non ne approfitta, ma comunque passa in vantaggio dopo pochi secondi con Chiappetta e poi raddoppia con Trocciola. Break a favore della Rari Nantes: viene allontanato Talotta e, in superiorità, La Tartera accorcia le distanze. Poi sale in cattedra il portiere Vettone, bravo a parare un rigore della Tubisider concesso per un fallo di D’Addato. I calabresi riescono comunque ad allungare nel finale con una conclusione dalla lunga distanza di Manna.

Secondo tempo. L’inizio lascia intendere un predominio del Cosenza che segna ancora con Trocciola, ma sono gli stessi silani a tremare perché passano in svantaggio numerico e Taranto affonda il colpo con Carucci. Uomo in meno per i padroni di casa e la RNTA lancia un’altra stoccata vincente con Valerio Oliva. Il parziale recita 4-3 per qualche minuto, poi Tubisider rinvigorisce il bottino con Trocciola e Barranco. Gli jonici hanno grinta, costruiscono, ma sprecano troppe azioni.

Terzo tempo. Si riprende a parti invertite con Taranto in inferiorità, ma la difesa jonica riesce a chiudere bene. Su una superiorità Rari Nantes, Patti (tiro sul portiere) non riesce a realizzare. Prima espulsione definitiva dell’incontro e a farne le spese è Davide Oliva, allontanato per aver protestato troppo per un presunto fallo subito. Un episodio che carica di molto la tensione in vasca e la formazione jonica perde la bussola, incassando la doppietta di Spadafora e il sigillo di Talotta.
Quarto tempo. Taranto riparte con l’ occasione di sfruttare un rigore, ma Carucci si fa ipnotizzare da Palermo e tira sul corpo del portiere. Sul capovolgimento, Cosenza segna con Talotta. La Tubisider prende il largo ed è cinica sugli errori difensivi della Rari Nantes, come in occasione della terza firma personale di Talotta e quando Chiappetta vede Vettone fuori dai pali e lo trafigge in pallonetto. Carucci rimedia al rigore sbagliato e infila la quarta rete della RNTA che nel finale viene animata dagli under ed in particolare da Davide Conte che cerca la strada del gol in due occasioni. Taranto però si scopre dietro, incassando le reti di Barranco, Trocciola e Spadafora.
VIDOVIC: “CONCENTRIAMOCI PER POZZILLO”. Il commento alla gara dell’allenatore della RN Taranto Dusan Vidovic: “Durante la prima parte del match abbiamo giocato bene, siamo stati bravi a rispondere ad una formazione superiore alla nostra e abbiamo tenuto testa ad una compagine che lotta per i play off. Poi nel terzo e quarto tempo abbiamo registrato un calo notevole, abbiamo sbagliato tanto e Cosenza ci ha colpito. E’ stata una partita comunque importante, perché ho voluto provare i nostri giovani e ho dato spazio a chi ha avuto poche possibilità di scendere in vasca nelle scorse settimane. Non mi piace commentare le scelte arbitrali, la direzione mi è sembrata corretta e anche se l’arbitro sbaglia il giocatore non deve mai protestare. Mi è piaciuta la reazione dei ragazzi durante il primo e secondo tempo, abbiamo dimostrato che quando c’è impegno arrivano anche le buone prestazioni. Ora cercheremo di recuperare tutte le forze e concentrarci al massimo per la sfida contro Pozzillo, dobbiamo fare di tutto per centrare la vittoria.”

CANTARELLA: “INIZIO OTTIMO, POI IL CALO”. Il giovane attaccante della RN Taranto Luca Cantarella commenta: “Per me è stata una gara importante perché ho giocato da titolare per la prima volta. Al di là di questo devo dire che siamo stati bravi nella prima parte perché siamo scesi in vasca con la testa serena di chi non aveva niente da perdere. Sapevamo di affrontare una squadra affamata di punti e Cosenza lo ha dimostrato nella seconda metà quando è affiorato il loro tasso tecnico superiore. Mi dispiace perché abbiamo dimostrato di essere capaci di mettere in difficoltà chiunque, sicuramente potevamo fare meglio ma cerco di prendere il buono della prestazione odierna. Abbiamo peccato in qualche controfuga di troppo e in diversi errori che potevamo evitare.”.

TABELLINI. TUBISIDER COSENZA-RN TARANTO: 15-4 (3-1, 3-2, 3-0, 6-1)

TUBISIDER COSENZA: Palermo, Cavalcanti, Chiappetta (2), Trocciola (4), Spadafora (3), Fasanella, Talotta (3). Cerchiara, Bellone, Barranco (2), Morrone, Manna G. (1), Martire.
Coach: Francesco Manna.

RARI NANTES TARANTO 96: Vettone, Oliva V. (1), La Tartera (1), Cantarella, Oliva D., Carucci (2), Patti. Longo, D’Addato, Conte D., Liuzzi, Pugliese, Moccia.
Coach: Dusan Vidovic

Arbitro: Palmieri di Cosenza.

SERIE B GIRONE 4. RISULTATI 11^GIORNATA:
Cus Palermo – Waterpolo Bari 11 – 9
Zurich Barbato Cesport – Acicastello 8 – 6
Tubisider Cosenza – Rari Nantes Taranto 15 – 4
4x4 System Arechi Salerno – CC 7 Scogli 7 – 4
Pol.Pozzillo – Leones Messina 8 – 7

CLASSIFICA: System Arechi Salerno 27, Canottieri 7 Scogli 25, Tubisider Cosenza 24, Waterpolo Bari 22, Zurich Barbato Cesport 17, Acicastello 13, Leones Messina 11, Cus Palermo 10, Pol.Pozzillo 9, Rari Nantes Taranto 2.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
30 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Successo sofferto e fondamentale per il Lecce. La compagine salentina riesce ad avere la meglio sul Cosenza grazie ad un'autentica prodezza del...

14 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce impatta contro l'Akragas e rallenta, ma non arresta, la propria marcia in campionato. La formazione allenata da Liverani non riesce a...

07 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Quinta vittoria consecutiva per il Lecce, la quarta da quando sulla panchina siede mister Liverani. I giallorossi si impongono realizzando ancora una...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner