Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 08:10

Serie B: Sicilia amara per la Rari Nantes Taranto

Serie B: Sicilia amara per la Rari Nantes Taranto

Taranto - Sicilia sfortunata per la Rari Nantes Taranto. A Catania, Acicastello si impone sugli jonici per 14-7. Questi i parziali: 4-0, 4-3, 3-2, 3-2. Un match sicuramente sottotono per la squadra di coach Dusan Vidovic, che torna a casa con l’amaro in bocca dopo la bella prova della scorsa settimana in occasione del derby.
Tornando al match della piscina “Zurria”, Taranto ha pagato lo scotto di aver incassato un pesante parziale nella prima ripresa, fondamentale per l’intero andamento della gara. La formazione rarinantina è uscita frastornata dal primo tempo ed ha poi cercato di migliorare in corso d’opera. Dal secondo parziale in poi, infatti, il divario tra le due squadre si concretizza in una sola rete di scarto. Nel terzo tempo Taranto ha visto inoltre l’espulsione del tecnico Vidovic reo, secondo l’arbitro, di aver protestato troppo a causa di una decisione dello stesso direttore di gara.

Ben tre i rigori assegnati, ma solo uno, il primo, realizzato dai siciliani. Gli altri due, uno per parte, sono stati scagliati fuori dallo specchio della porta. In casa Rari Nantes da segnalare le doppiette di Federico Patti (giunto a 22 gol in stagione), Davide Liuzzi e Davide Oliva, oltre alla marcatura di Ivan Conte.
Dunque si torna dalla Sicilia con una pesante sconfitta, con l’obiettivo, immeditato, di dare il massimo già da sabato prossimo. All’orizzonte infatti l’ultima partita del girone di andata, con Taranto che ospiterà nello Stadio del Nuoto il Cus Palermo per un vero e proprio scontro diretto in chiave salvezza.
Primo tempo. Pronti via e si entra nel vivo del match. La Tartera subisce la prima espulsione, pochi secondi e Patti commette fallo da rigore: la squadra siciliana con Piazza non sbaglia. I padroni di casa approfittano del gol a freddo e Piazza mette a segno la doppietta subito dopo. Taranto fa fatica a trovare lo smalto giusto e su una nuova inferiorità (espulso Chieco), incassa il 3-0 di Calarco. La Rari Nantes usufruisce della prima superiorità ma non riesce a sfruttarla, anzi sulla successiva espulsione di Patti subisce ancora con il gol del siciliano Arena. La frazione si chiude con un’azione sull’asse rarinantino La Tartera-Chieco, ma sfuma.

Secondo tempo. Coach Vidovic striglia i suoi che però in apertura di frazione devono ancora capitolare. E’ Piazza che sigla il 5-0. Poi c’è un lampo tarantino con Liuzzi che riesce a sbloccare la squadra segnando il 5-1. I catanesi premono, sono bravi e fortunati: prima insaccano il 6-1, ancora con Arena, e poi il rarinantino Patti stampa sul palo un rigore assegnato alla squadra jonica. La compagine di coach Cacia traccia il solco e lo aumenta con Ferlito durante una superiorità (espulso Carucci). Poi si registra l’inferiorità per Acicastello e Federico Patti si riscatta del rigore fallito, realizzando il 7-2. Acicastello sbaglia un rigore e va in inferiorità. Taranto si inserisce nel break e Ivan Conte segna il 7-3. A pochi secondi dalla fine Piazza segna ancora.

Terzo tempo: Acicastello segna il nono gol in apertura con Arena, a cui risponde in pochi secondi la Rari Nantes, ancora con Davide Liuzzi (9-4). Si alternano due superiorità: prima Acicastello (fuori La Tartera), con l’azione che sfuma e poi Taranto, ma Patti in attacco non inquadra la porta. Il bomber rarinantino però non ci sta e sulla successiva azione realizza il gol del 9-5. La tensione è alta e a farne nel spese è l’allenatore di Taranto Vidovic che viene espulso dall’arbitro. Poi il divario aumenta con i gol, in rapida sequenza, con i soliti Arena e Piazza.

Quarto tempo: L’ultimo parziale è ancora ricco di gol. Acicastello aumenta ulteriormente con Maiolino a cui risponde poco dopo il tarantino Davide Oliva (12-6). Su una nuova superiorità, i siciliani allungano con la rete di Scuderi. Davide Oliva mette dentro un altro pallone, ma gli isolani chiudono la contesa con il gol di Cardinale che approfitta dell’ennesima superiorità siciliana (espulso Conte).

VIDOVIC: “SBAGLIATO L’APPROCCIO ALLA GARA”. Il commento dell’allenatore della RN Taranto Dusan Vidovic: “Abbiamo sicuramente sbagliato l’approccio alla gara, d’altronde il parziale del primo tempo è chiaro. Sicuramente molti di noi erano ancora esaltati dal pareggio contro Bari e questo è stato controproducente: abbiamo fatto un’ottima gara sette giorni fa ed oggi usciamo con una sconfitta pesante. Poi vorrei sottolineare, anche se non è mia consuetudine, l’andamento dell’arbitraggio che definirei quantomeno ‘strano’. Al di là della mia espulsione, credo sia stato adottato un criterio per stabilire i falli semplici che non ci ha permesso di giocare. A parte tutto, le colpe più gravi sono le nostre ed abbiamo perso per i nostri errori e la nostra mentalità che ha bisogno di crescere ancora tanto. Siamo giovani e dobbiamo imparare molto, torniamo a lavoro con l’obiettivo di preparare al meglio la gara di sabato prossimo. Concentriamo tutte le nostre forze al match contro Palermo, poi si vedrà.”.

CHIECO: “E’ DIFFICILE INSEGUIRE SEMPRE”. Il commento dell’attaccante della RN Taranto Roberto Chieco: “Siamo entrati molli in acqua, abbiamo pagato dazio sul 4-0 e ci siamo trascinati lo svantaggio per tutta la gara. Purtroppo accade spesso di ritrovarci sotto nel primo tempo e di dover inseguire l’avversario per recuperare i gol incassati. Dobbiamo migliorare proprio sotto questo punto di vista, perché quando siamo lucidi già in apertura di gara riusciamo a giocare meglio. La nostra è una squadra giovane che deve ancora migliorare, ma sono molto fiducioso. Ora abbiamo l’obbligo morale di crederci e ricominciare a macinare punti, guardiamo con fiducia alla partita di sabato prossimo, lavorando in settimana con umiltà e sacrificio.”.

TABELLINI: ACICASTELLO – RARI NANTES TARANTO: 14-7 (4-0, 4-3, 3-2, 3-2)

ACICASTELLO: Vittoria, Cardinale (1), Sicilia, Piazza (5), Ferlito (1), Arena (4), Scuderi (1). Reina, Calarco (1), Maiolino (1), Anfuso, Cacici, Castorina.
Coach: Cacia

RN TARANTO: Vettone, La Tartera, Liuzzi (2), Carucci, Patti (2), Oliva D. (2), Chieco. Longo, Matarrese, Cantarella, Conte I. (1), Santovito, Oliva V.
Coach: Vidovic

Arbitro: Nicolosi

PALLANUOTO SERIE B (GIR. 4). RISULTATI 8^ GIORNATA (sabato 01.03.14):

Acicastello – Rari Nantes Taranto 14 – 7
Tubisider Cosenza – 4x4 System Arechi Salerno 6 – 7
Polisportiva Pozzillo – Waterpolo Bari 3 – 10
Cus Palermo – Leones Messina 10 – 8
Zurich Barbato Cesport – CC 7 Scogli 6 – 6

CLASSIFICA: Canottieri 7 Scogli 19, Waterpolo Bari 19, Tubisider Cosenza 18 System Arechi Salerno 18, Zurich Barbato Cesport 11, Acicastello 10, Leones Messina 8, Pol.Pozzillo 6, Cus Palermo 4, Rari Nantes Taranto 2.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
04 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce dice addio anche quest'anno ai sogni promozione. I ragazzi di mister Rizzo vengono eliminati ai quarti dall'Alessandria, pur avendo superato...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Finisce in parità la gara d'andata dei quarti di finale dei playoff, tra Lecce ed Alessandria. Ennesimo pareggio per i salentini, che hanno...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Il tecnico Roberto Rizzo ha convocato 22 giocatori per la gara Lecce - Alessandria, andata dei Quarti di Finale dei Play Off, in programma...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner