Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 23:19

Il Lecce soffre, ma vince: Ascoli battuto per 2 a 1 nell'anticipo

Il Lecce soffre, ma vince: Ascoli battuto per 2 a 1 nell'anticipo

Lecce - Un Lecce cinico e tutt'altro che "bello di notte" si impone per 2 a 1 sull'Ascoli nell'anticipo del venerdì sera della 26esima giornata di campionato. Una partita in cui non si vede all'opera il miglior Lecce, per usare un'espressione eufemistica; la squadra di mister Lerda fatica ben più del previsto per avere ragione di un avversario che in virtù della classifica non ha nulla da perdere e che dà il filo da torcere agli avversari fino all'ultimo minuto di gioco. Alla fine i salentini riescono a conquistare un'altra importante vittoria e a dare continuità al proprio cammino grazie ad una doppietta del proprio capitano, Fabrizio Miccoli.

Diversi gli indisponibili tra le fila giallorosse: restano ai box i lungodegenti Bellazzini e Sacilotto e gli infortunati Diniz, Doumbia e Zigoni. Il tecnico Lerda sceglie il collaudato modulo del 4-2-3-1 e conferma tra i pali Caglioni dopo l'ottima prestazione fornita a Gubbio; difesa confermata con D'Ambrosio a destra, Abruzzese-Martinez coppia centrale e Lopez esterno sinistro, centrocampo presidiato da Amodio e Papini, mentre in avanti la prima punta Miccoli é coadiuvata da Bogliacino al centro, Ferreira Pinto a destra e Beretta sulla corsia sinistra. L'allenatore ascolano Destro opta invece per un 4-3-3 che vede il tridente offensivo composto da Tripoli, Colomba e Cipriani.

La serata al Via del Mare si accende dopo solo 9 minuti grazie a Fabrizio Miccoli, che con un gol dei suoi porta in vantaggio i giallorossi: sul cross da destra di D'Ambrosio, il capitano è lesto a sfruttare l'indecisione della difesa ospite e ad insaccare con un potente destro in girata, per poi correre ad esultare come di consueto sotto la curva. I marchigiani tentano la reazione al 23' con un colpo di testa ravvicinato dell'ex dell'incontro Cipriani e un minuto dopo con una discesa dell'intraprendente Tripoli, ma in entrambi i casi il pallone finisce sul fondo. Per il resto, il primo tempo prosegue su ritmi piuttosto bassi, con i padroni di casa che gestiscono possesso palla e risultato, senza rinunciare ad attaccare. Al 28' Beretta viene atterrato al limite dell'area da Scognamillo, ammonito nella circostanza; sul conseguente calcio di punizione il destro insidioso di Miccoli è respinto con difficoltà dal portiere Pazzagli, sulla ribattuta si avventa Beretta, stoppato a sua volta in corner. Sugli sviluppi del successivo calcio d'angolo, Abruzzese finisce a terra in piena area per un contatto sospetto, ma l'arbitro Bellotti della sezione di Verona non ravvede gli estremi per la massima punizione. Al 33' tiro fuori misura di Papini dal limite. Due minuti più tardi gli ospiti vanno vicini al pareggio con una discesa sulla sinistra del rapidissimo Tripoli, passaggio arretrato per il capitano bianconero Colomba, il cui tiro a botta sicura viene respinto con un riflesso straordinario da Caglioni, che salva di fatto il risultato. Risultato che cambia nuovamente in favore dei salentini allo scadere dei primi 45 minuti, ancora con capitan Miccoli, al termine di una travolgente azione di contropiede; il bomber salentino trova il raddoppio e la prima doppietta in campionato raccogliendo il pallone respinto dal palo sul destro di Ferreira Pinto. Un primo tempo segnato da luci ed ombre nella prestazione dei ragazzi di mister Lerda si chiude così sul punteggio di 2 a 0.

Nella seconda frazione la formazione bianconera rientra sul rettangolo verde con un piglio diverso, per cercare di rimontare il doppio svantaggio. I giallorossi, invece, appaiono troppo rilassati e al 12' pagano le conseguenze di un atteggiamento troppo remissivo, subendo la rete dell' 1 a 2 siglata da Capece con una bordata dalla distanza che sorprende Caglioni, non così reattivo nell'occasione. I locali accusano il colpo e sembrano perdere il controllo del match. Mister Lerda corre ai ripari e prova a ristabilire un certo ordine mandando in campo Barraco al posto di Ferreira Pinto al 18'. Al 27' è, invece, capitan Miccoli ad abbandonare il terreno di gioco tra gli applausi dei 4411 del Via del Mare, in favore del centrocampista Salvi. Il Lecce passa così ad un più solido 4-5-1 a difesa del vantaggio, con Bogliacino che si va a posizionare sulla fascia sinistra e Beretta come unica punta. Anche l'allenatore dell'Ascoli, Destro, prova a rimescolare le carte mandando nella mischia gli attaccanti De Iulis e Minnozzi, subentrati a Colomba e Cipriani. I locali non riescono a gestire il possesso palla, lasciando così le redini del gioco nelle mani degli avversari, i quali alzano il proprio baricentro provando a proiettarsi in avanti. Al 28', terzo ed ultimo avvicendamento per la formazione di casa, con De Rose che subentra ad Amodio. Un minuto dopo, Ruzzier rileva Carpani tra le fila bianconere, per l'ultimo cambio dell'incontro. Nonostante la girandola di sostituzioni, la musica non cambia: i padroni di casa, con una manovra lenta e spezzettata, non costruiscono più gioco, ma per loro fortuna gli ospiti risultano inconcludenti e non riescono ad essere incisivi in attacco.

Dopo quattro minuti di recupero finisce così una gara tutt'altro che entusiasmante e giocata poco bene dalle due squadre. La compagine salentina, apparsa sottotono e a tratti molto disordinata, riesce a far sua una partita difficile che, in ogni caso, vale altri tre punti importanti che portano la formazione giallorossa a quota 46 in classifica. Gli uomini di mister Lerda avranno senz'altro di che riflettere sulla propria prestazione, ma intanto si godono il secondo posto a pari punti col Perugia, in attesa di conoscere l'esito dell'incontro degli umbri, attesi domenica sull'ostico campo del Catanzaro. La capolista Frosinone, invece, se la vedrà in casa col Grosseto.

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
04 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce dice addio anche quest'anno ai sogni promozione. I ragazzi di mister Rizzo vengono eliminati ai quarti dall'Alessandria, pur avendo superato...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Finisce in parità la gara d'andata dei quarti di finale dei playoff, tra Lecce ed Alessandria. Ennesimo pareggio per i salentini, che hanno...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Il tecnico Roberto Rizzo ha convocato 22 giocatori per la gara Lecce - Alessandria, andata dei Quarti di Finale dei Play Off, in programma...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner