Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 05:46

Lecce, chiusura in bellezza del girone d'andata: 3 a 0 alla Nocerina

Lecce, chiusura in bellezza del girone d'andata: 3 a 0 alla Nocerina

Lecce - Missione compiuta per i giallorossi. L'obiettivo per il recupero dell'incontro con la Nocerina era quello di vincere, per chiudere in bellezza il girone d'andata e conquistare tre punti in vista del turno di riposo che la compagine salentina osserverà domenica prossima; e così è stato. Inoltre, la vittoria sul difficile campo di Nocera serve per dare ulteriore serenità all'ambiente durante la pausa natalizia, per poi riprendere gli allenamenti il 27 dicembre e preparare al meglio il ritorno in campo a gennaio per il girone di ritorno.

La gara non si preannuncia affatto semplice e lo si intuisce sin dalle prime battute, sia per l'aggressività dei rossoneri locali, sia per le condizioni non certo ottimali del terreno di gioco dello stadio San Francesco di Nocera Inferiore. E' aperta al pubblico soltanto la tribuna centrale, mentre i restanti settori restano chiusi in conseguenza dei noti fatti relativi all'ultimo derby campano tra Salernitana e Nocerina, rinviato per via delle minacce dei tifosi nocerini ai giocatori della propria squadra. A tutto ciò si aggiunge la defezione dell'ultimo momento di Fabrizio Miccoli, il cui apporto viene meno a causa di problemi fisici che lo costringono a dare forfait.

La formazione salentina si schiera in campo col solito 4-2-3-1, ma la sorpresa tra le fila giallorosse è rappresentata proprio dall'assenza di Miccoli, che non è presente nemmeno in panchina e lascia il posto di prima punta a Gianmarco Zigoni. Probabile risentimento muscolare per il capitano giallorosso. Per il resto, gli undici mandati in campo da mister Lerda sono gli stessi della partita vinta tre giorni prima contro il Pisa.
Sono i padroni di casa a partire meglio, con una limpida occasione da rete nata sugli sviluppi di un corner al 4', ma all'attaccante Martinez non riesce la deviazione di testa sul cross effettuato da sinistra dal numero 11 Ficarrotta. Dieci minuti dopo si ripresenta una situazione simile col cross a spiovere che stavolta giunge da destra, ma anche in questo caso il colpo di testa che ne scaturisce finisce alto. E' la formazione locale ad approcciarsi meglio alla gara e lo dimostra gestendo di fatto il gioco. I campani sembrano più convinti e tonici e, infatti, si affacciano ripetutamente dalle parti di Perucchini, con tiri da fuori o con folate offensive che per fortuna del Lecce non vengono mai concretizzate dagli attaccanti avversari. La Nocerina detiene il pallino del gioco, mentre i giallorossi non riescono a proporsi in attacco e sembrano bloccati, senza dubbio sottotono rispetto alle ultime prestazioni. Il tecnico Lerda corre ai ripari effettuando il primo cambio a disposizione già nel primo tempo e al 36' sostituisce Melara con Ferreira Pinto. Cinque minuti più tardi gli ospiti impensieriscono per la prima volta il portiere Russo, che blocca un colpo di testa centrale di Bogliacino su cross di Lopez. Di fatto è questa l'unica azione degna di nota costruita dalla squadra pugliese. Proprio allo scadere della prima frazione, però, uno svarione della difesa campana consente a Doumbia di involarsi verso la porta avversaria e dribblare l'estremo difensore Russo, il quale sceglie male i tempi del proprio intervento e stende in piena area l'attaccante francese: espulsione per il portiere campano e calcio di rigore trasformato da Bogliacino. E' la svolta in positivo per la formazione leccese, che all'intervallo scende negli spogliatoi in vantaggio di un gol e consapevole della superiorità numerica da sfruttare nella ripresa.

Il secondo tempo si apre sotto i migliori auspici per i salentini, che trovano il raddoppio dopo soltanto due minuti dalla ripresa delle ostilità. E' Gianmarco Zigoni a siglare la marcatura, la sesta personale in campionato, con una bella girata di destro dal centro dell'area, dopo una sponda di testa di Ferreira Pinto sul traversone da sinistra di Doumbia. I padroni di casa tentano la reazione cinque minuti più tardi, quando vanno vicini al gol sugli sviluppi di un calcio d'angolo, con un tiro sporco di Lepore (giovane calciatore salentino,in forza alla Nocerina) che si spegne sul fondo. Ma per il Lecce la gara sembra essere ormai in discesa. Al 9' Zigoni ruba palla al limite dell'area avversaria e serve Amodio, il cui tiro è ribattuto in corner. I campani tentano generosamente di riversarsi all'attacco, ma i salentini si difendono con ordine. Al quarto d'ora, però, un nuovo episodio, stavolta negativo per il Lecce, rischia di far prendere una piega diversa al match: viene punita col cartellino rosso (forse con eccessiva severità) un'entrata fallosa di Salvi su un centrocampista avversario ed anche i giallorossi rimangono così in dieci. Ristabilita la parità numerica la formazione locale ritrova un certo slancio e si proietta in avanti, in maniera più confusionaria che ragionata. Gli ospiti, invece, mantengono bene il campo e non corrono grandi rischi. Del resto il tecnico Franco Lerda cerca di porre rimedio all'espulsione di Salvi mandando in campo Papini al posto di Bogliacino, per fornire maggiore copertura a centrocampo e proteggere il doppio vantaggio. Al 18' occasione per Sabbione, ma l'attaccante nocerino spedisce alto sopra la traversa. Al 28' entrano in campo Malcore (ex di turno) per i locali e Beretta in luogo di Zigoni per gli ospiti. Proprio Beretta, appena entrato, sfrutta al meglio il primo pallone a disposizione, realizzando il gol del 3 a 0 con un astuto pallonetto dal limite dell'area che beffa il portiere avversario. Risultato in cassaforte e partita praticamente conclusa. C'è tempo per un'altra bella azione personale di un pienamente ritrovato Beretta, che appare in gran forma: doppio dribbling in velocità e tiro di sinistro che esce di poco. A cinque dal termine, parata in tuffo di Perucchini su un calcio di punizione insidioso di Martinez.

Il Lecce controlla i minuti finali fino al triplice fischio del direttore di gara e conquista altri tre preziosi punti nell'ultima partita del girone d'andata, chiuso così a quota 24 in classifica. Mister Lerda e i suoi possono passare delle serene festività natalizie in attesa della ripresa del campionato il 4 gennaio, quando al Via del Mare il Lecce se la dovrà vedere con la Salernitana, per la prima gara del girone di ritorno.

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
04 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce dice addio anche quest'anno ai sogni promozione. I ragazzi di mister Rizzo vengono eliminati ai quarti dall'Alessandria, pur avendo superato...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Finisce in parità la gara d'andata dei quarti di finale dei playoff, tra Lecce ed Alessandria. Ennesimo pareggio per i salentini, che hanno...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Il tecnico Roberto Rizzo ha convocato 22 giocatori per la gara Lecce - Alessandria, andata dei Quarti di Finale dei Play Off, in programma...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner