Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 17 ottobre 2017 - Ore 04:04

Frosinone-Lecce, Lerda: "Gara condizionata dall'arbitro"

Frosinone-Lecce, Lerda: "Gara condizionata dall'arbitro"

Lecce - Si conclude con il risultato inaspettato di 3 a 1, la 15^ giornata del girone d'andata che ha visto il Lecce, imbattuto da otto giornate, ed il Frosinone imbattuto in casa, scontrarsi allo stadio "Matusa".

Al termine dell'incontro, il tecnico leccese Franco Lerda, intervenuto in conferenza stampa, ha avuto parole dure per l'arbitro: "La partita è stata condizionata pesantemente, io non parlo mai dell'arbitro ma oggi si, devo farlo, l'arbitro forse non era in forma, ma per i primi 35 minuti, prima che s'inventasse il calcio di rigore, in campo c'era solo una squadra, il Lecce. Mi dicono inoltre che il pallone era fuori area e per me la partita è stata totalmente falsata. Stessa cosa per il secondo tempo, con il secondo gol del Frosinone. Ora non voglio togliere i meriti del frosinone e non voglio polemizzare ma la squadra di casa ha giocato in campo con un uomo in più. L'arbitro non ha mai fischiato a nostro favore e quando su fa così non mi sta bene. C'era un fallo su D'Ambrosio ed il giocatore non è stato nemmeno ammonito, quelli sono segnali inequivocabili. Il Frosinone era morto.

Questi sono dati di fatto e questa è la mia analisi della partita. Il Frosinone è una squadra importante e non voglio sminuire il valore dei suoi giocatori. Ciofani sul gol che ha fatto, ha commesso fallo, facendo comunque una grande acrobazia. Noi abbian fatto quello che avevamo preparato e l'abbian fatto anche bene. La fotografia della partita va analizzata in maniera diversa. Senza l'influenza dell'arbitro, la partita sarabbe andata in modo diverso. il secondo tempo, almeno per 15-20 minuti, il Frosinone è stato aggressivo ma azioni grandi non le ha fatte, il secondo gol era viziato e l'altro è stato fatto su una punizipone inventata tutto con l'aiuto del 12esimo uomo".

Non le manda a dire nemmeno Diniz che ha dichiarato: "Tutto questo è inacettabile. 5 minuti prima del rigore, abbiamo sentito l'arbitro chiedere a Ciofani: "Ti fidi di me?" E dopo pochi minuti ha fischiato il rigore, l'ho sentito e lo giuro su mia madre. Non so se ho toccato la palla con la mano ma anche se lo avessi fatto ero un metro fuori area. Abbiamo fatto una grande partita durante il primo tempo, ma non abbiamo mai avuto un fischio a nostro favore e questo ci ha innervosito".

Su tutte le furie anche capitan Miccoli: "Non so cosa devo fare. Dovrei lasciare forse la fascia di capitano. Durante la settimana parleremo di quello che non è andato bene in campo, ma la di là di questo di cosa dobbiamo parlere? Ditemi voi (rivolgendosi ai giornalisti) Io non so davvero che dire. Il primo tempo doveva finire due a zero per come stavamo giocando ed è finito invece uno a uno, poi è normale che in spogliatoio uno si deprime e l'altro si rinforza. Se la mia colpa è quella di essere Miccoli darò la fascia a qualcun altro, ma non può succedere che io vada a raccontare all'arbitro quello che stava accadendo e lui mi ammonisce? Il Lecce merita rispetto e non mi va di farmi predere per il culo così, se lo avessi saputo sarei rimasto a casa mia. Spero che chi di competenza abbia visto la partita perchè una cosa simile io non l'ho mai vista. oggi dovevamo vincere ed invece torniamo con tre gol. Il Frosinone era mentalmente più tranquillo, sono anche bravi ed ambiscono la promozione ma hanno giocato bene 20 minuti, per cui è inutile anche stare a parlare della partita.
Ma cosa sta succedendo? Giochiamo a Lecce e la gente non viene, oggi sono arrivate 300 diffide, e negli altri stadi vedo tifosi e striscioni? Sono molto arrabbiato, ma solo a Lecce succedono queste cose? Io sono venuto qui per sta bene ma se la lega pro è questa...Se un arbitro fa quello che ha fatto a noi in una squadra di serie A, sta minimo due mesi fuori.

Frosinone: Zappino, M. Ciofani, Crivello, Russo, Gucher (39 st Gori), Blanchard, Altobelli, Carrus, D. Ciofani, Paganini, Aurelio (40 st Gessa). A disp: Mangiapelo, Bertoncini, Formato, Frabotta, Cesaretti. Allenatore: Stellone
Lecce: Perucchini, D'Ambrosio, Rullo, Papini (40 pt Parfait), Diniz, Martinez, Melara (33 st Beretta), Amodio, Bogliacino, Miccoli, Doumbia (11 st Zigoni). A disp: Bleve, Vinetot, Salvi, Sales. Allenatore: Lerda

Marcatori: 19 pt Miccoli, 36 pt su rig e 6 st D. Ciofani, 33 st M. Ciofani
Ammoniti: 35 pt Diniz, 39 pt Miccoli, 4 st Rullo, 26 st Gucher, 31 st Parfait, 43 st Gori
Recupero: 3 min st
Arbitro: Rosario Abisso di Palermo
Assistenti: Matteo Bottegoni di Terni e Nicola Fraschetti di Perugia.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
14 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce impatta contro l'Akragas e rallenta, ma non arresta, la propria marcia in campionato. La formazione allenata da Liverani non riesce a...

07 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Quinta vittoria consecutiva per il Lecce, la quarta da quando sulla panchina siede mister Liverani. I giallorossi si impongono realizzando ancora una...

02 Settembre 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce riscatta l'opaco pareggio dell'esordio contro il Francavilla battendo con ampio merito e con una prestazione di carattere il Trapani. I...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner