Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 23:34

Il Lecce stecca in casa: 1 a 1 col Gubbio, vittoria rimandata

Il Lecce stecca in casa: 1 a 1 col Gubbio, vittoria rimandata

Lecce - Niente da fare: il Lecce fallisce l'obiettivo della prima vittoria in casa. Contro la modesta compagine del Gubbio, i giallorossi si dimostrano inconcludenti e poco concreti, esprimendo un gioco poco convincente e senza dubbio inefficace. Quella che doveva essere una partita del rilancio, che segnasse una certa continuità con i progressi visti nelle ultime prestazioni, si rivela invece un'ennesima dimostrazione dell'effettivo valore della squadra salentina.

La bella giornata e la temperatura mite non bastano a scaldare la tifoseria leccese. Non molti gli spettatori sugli spalti del Via del Mare, in calo rispetto alle ultime uscite casalinghe. Ampi spazi vuoti si notano anche in curva, sempre presente e pronta a sostenere la squadra durante tutti i 90 minuti.

E' la formazione ospite a partire meglio, come dimostra il cross giunto da destra appena al 2' di gioco, ma non sfruttato dall'attacco umbro.
Dopo le fasi di studio del primo quarto d'ora, il Lecce non riesce ad ingranare e sembra non avere le idee chiare. Il 3-5-2 schierato da mister Lerda e pronto a diventare un 5-3-2 in fase difensiva, pare garantire buona copertura, ma in attacco la formazione allenata dal tecnico piemontese dimostra evidenti difficoltà a costruire azioni che possano insidiare seriamente la porta avversaria.

Al 23', l'episodio che serve a sbloccare l'incontro: l'azione parte da fallo laterale, battuto lungo da D'Ambrosio, il pallone spiove in area da destra e il numero 2 Bartolucci si dimostra ingenuo nell' atterrare vistosamente Walter Lopez. Giallo per il difensore e calcio di rigore per il Lecce, battuto dallo stesso Lopez, il quale dapprima si vede respingere il tiro di sinistro da Pisseri, ma poi è lesto a ribadire in rete sulla ribattuta del numero uno umbro. Lecce in vantaggio.

Alla mezz'ora è Sacilotto a rendersi protagonista, con un bellissimo destro da lontano, che disegna una traiettoria a scendere e si va ad infrangere sulla parte alta della traversa. La tensione nelle rispettive panchine è alta e lo si percepisce dal battibecco sorto a distanza tra i due allenatori Lerda e Bucchi. L'intervento dell'arbitro riporta la calma.

al 39' il Gubbio pareggia il conto dei rigori e dei gol: stavolta l'ingenuità è commessa da Salvi, che colpisce, anche lui vistosamente, il pallone con la mano in area di rigore su un passaggio all'indietro degli umbri, rimediando per altro un'ammonizione. Sul dischetto si presenta Ferrari, che con freddezza spiazza Perucchini per il gol dell'uno pari, punteggio sul quale si conclude il primo tempo dopo due minuti di recupero.
Una prima frazione di gioco segnata prettamente dai due episodi dei gol e da pochissime occasioni da rete. Il gioco latita e la formazione di casa sembra bloccata, il pubblico presente non gradisce e i fischi che accompagnano i giocatori negli spogliatoi lo dimostrano.

Nell'intervallo Lerda gioca la carta Papini, subentrato a Sacilotto (su cui pesava anche un cartellino giallo). Nella ripresa i padroni di casa scendono in campo con un piglio diverso e con maggior aggressività, per cercare di riscattare l'opaca prestazione del primo tempo. Il buon approccio e la maggior determinazione non bastano, però, a superare gli evidenti e oramai noti limiti tecnici della compagine salentina.

Al 9' punizione dai venti metri battuta da Lopez e facilmente parata da Pisseri. Un minuto dopo l'estremo difensore umbro controlla senza preoccupazioni un colpo di testa ravvicinato di Amodio, troppo debole per essere pericoloso.
Al 13' Lerda sostituisce Doumbia con Zigoni, per cercare di dare peso all'attacco. 
Al 15' altro calcio di punizione dal limite, questa volta sul lato destro, anche questo battuto di sinistro da Walter Lopez; tiro potente respinto coi pugni dal portiere ospite. 
19', gli ospiti si rendono pericolosi con una punizione di seconda battuta da Ferrari; tiro teso a mezza altezza bloccato non senza difficoltà da Perucchini. Il Gubbio si difende bene e non rinuncia ad affacciarsi nella metà campo avversaria, con alcune azioni offensive, mai troppo insidiose. La formazione allenata da Bucchi è composta prevalentemente da giovani e l'età media è di gran lunga inferiore rispetto a quella della rosa di giocatori giallorossa.
Al 27' Lerda effettua l'ultimo cambio a disposizione e decide di mandare nella mischia il rientrante Bogliacino al posto di Salvi, apparso sottotono. L'uruguaiano deve recuperare la forma dopo l'infortunio che lo ha tenuto lontano dal terreno di gioco per un lungo periodo di tempo.

Il Lecce cerca di proiettarsi in avanti, ma gli attacchi non sono incisivi. L'assenza di schemi concreti e trame di gioco è evidente.

A dieci dal termine i giallorossi vanno vicini alla marcatura con Papini, con un colpo di testa su ottimo cross da sinistra di Bogliacino: alto sopra la traversa.
Girandola di cambi anche per i rossoblu umbri, che tendono ad addormentare un ritmo di gioco già basso. I giallorossi si buttano a capofitto in avanti, ma non c'è nulla da fare; i minuti finali scorrono senza troppi scossoni e all'insegna della confusione.

Nei tre minuti di extra-time il Lecce ha un'occasione ghiotta con una ennesima punizione dal limite, spedita sulla barriera da Bogliacino. Il forcing finale non porta a nulla. Il triplice fischio del direttore di gara segna la fine di un match mediocre e che evidenzia, semmai ce ne fosse bisogno, il livello della squadra allestita dalla famiglia Tesoro. 

Un punto per entrambe le formazioni, che arrivano a quota 5 in classifica. Il Lecce continua a non convincere.

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
04 Giugno 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce dice addio anche quest'anno ai sogni promozione. I ragazzi di mister Rizzo vengono eliminati ai quarti dall'Alessandria, pur avendo superato...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Finisce in parità la gara d'andata dei quarti di finale dei playoff, tra Lecce ed Alessandria. Ennesimo pareggio per i salentini, che hanno...

31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Il tecnico Roberto Rizzo ha convocato 22 giocatori per la gara Lecce - Alessandria, andata dei Quarti di Finale dei Play Off, in programma...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner