Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 24 novembre 2017 - Ore 21:35

Prima sofferta vittoria per il Lecce: a Pagani finisce 1 a 0

Prima sofferta vittoria per il Lecce: a Pagani finisce 1 a 0

Lecce - Il Lecce torna vittorioso da Pagani. Superando di misura la Paganese con gol di Doumbia, i salentini raggiungono la tanto agognata prima vittoria della stagione e conquistano tre punti che consentono di abbandonare l'ultima posizione in classifica.

L'undici allenato da Franco Lerda si schiera in campo con il 3-5-2 annunciato alla vigilia. La formazione giallorossa sembra avere un certo equilibrio con tale assetto di gioco, anche se nella valutazione sulla prestazione, anche dal punto di vista tattico, non si può non considerare la modestia degli avversari, come si evince durante tutte le fasi dell'incontro. Sin dalle prime battute del match si intuisce che la differenza tra le due formazioni in campo dovrebbe essere marcata. Del resto, non si può non tener conto dei numeri della classifica, che dimostrano come la Paganese, al momento terzultima del torneo con tre punti, non sia riuscita finora a conquistare nemmeno un pareggio tra le mura amiche.

Parte forte il Lecce, nonostante perda Bellazzini per infortunio dopo appena cinque minuti dal fischio d'inizio. L'attaccante, già in dubbio durante la settimana, è costretto ad abbandonare il terreno di gioco per problemi fisici e viene sostituito da Doumbia.

Al 3' calcio di punizione conquistato da Walter Lopez sulla sinistra, vicino alla bandierina del calcio d'angolo, battuto a spiovere nell'area di rigore: respinta del portiere;
al 6' giallorossi vicinissimi al gol ancora con Lopez, apparso subito tra i più attivi, che calcia a botta sicura sugli sviluppi di un corner, ma che si vede respingere la conclusione da un difensore paganese proprio sulla linea di porta.
Le migliori azioni giallorosse giungono dalla fascia sinistra. Al 18' cross in area di Lopez e colpo di testa di Sacilotto, troppo debole per impensierire il numero uno campano;
al 32' ennesimo cross insidioso dell'uruguaiano del Lecce, sicuramente tra i migliori, respinto coi pugni in tuffo da Volturo, estremo difensore azzurro-stellato. 
Il primo tempo prosegue a ritmi piuttosto bassi, ma è sicuramente la squadra ospite a condurre il gioco, mentre i padroni di casa risultano praticamente nulli, soprattutto in fase offensiva. Dopo 4 minuti di recupero, il direttore di gara manda tutti negli spogliatoi sul punteggio di 0 a 0, ma "ai punti" il Lecce è senza dubbio in vantaggio, viste le occasioni da gol.

La seconda frazione di gioco prosegue sulla scia della prima, con la Paganese che bada a contenere e i giallorossi che cercano di proiettarsi in avanti. Il ritmo, però, non è elevato e le due squadre a tratti sembrano disordinate. Complice il prato del "Marcello Torre" di Pagani in pessime condizioni, con evidenti zolle su tutto il rettangolo verde, il livello del calcio espresso da entrambi gli schieramenti non è (per usare un eufemismo) certamente alto.
Al 10' Beretta si rende pericoloso con un sinistro basso da lontano, che si spegne di poco a lato. Prima azione che vede protagonista l'attaccante giallorosso, in ombra per tutto il primo tempo.
Al quarto d'ora mister Lerda manda nella mischia Papini (prima uscita stagionale per lui) al posto di Salvi.
Cinque minuti più tardi i campani si affacciano nell'area avversaria con un calcio di punizione laterale, ma lo spiovente che ne scaturisce non insidia Perucchini. Il numero uno leccese rimane di fatto inoperoso.
La compagine salentina non trova sbocchi in attacco, l'intensità è bassa e mancano le idee. La gara prosegue noiosamente fino alla mezz'ora della ripresa, quando il tecnico piemontese gioca la carta del terzo ed ultimo cambio, con Zigoni che subentra a Sacilotto e va ad affiancare Beretta. Una punta per un centrocampista, per cercare di dare peso e concretezza agli inefficaci attacchi giallorossi. 

Al 37', finalmente, la svolta della partita. Doumbia dapprima colpisce una traversa con un destro da fuori, che ricorda molto il legno colpito dal francese contro il Barletta; il pallone, complice il disimpegno errato della difesa paganese, ritorna poi sui piedi del giocatore giallorosso che di prima intenzione esplode nuovamente un destro, questa volta basso: il tiro si insacca nell'angolino sinistro. Lecce in vantaggio, col quinto gol realizzato in campionato fino ad ora, dopo le tre marcature siglate da Miccoli e la rete realizzata da D'Ambrosio.

Il finale di gara scorre senza troppi patemi d'animo, anche durante i sei minuti di recupero, con fasi confusionarie e continui rimpalli, che però non portano a nessuna azione pericolosa. C'è tempo per un calcio di punizione dai 25 metri al 96', battuto da Beretta e spedito in curva.

Il Lecce conquista così la prima vittoria in campionato e raggiunge quota 4 punti, abbandonando finalmente quell'umiliante ultimo posto in classifica. Domenica prossima al Via del Mare arriverà il Gubbio.

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
30 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Successo sofferto e fondamentale per il Lecce. La compagine salentina riesce ad avere la meglio sul Cosenza grazie ad un'autentica prodezza del...

14 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce impatta contro l'Akragas e rallenta, ma non arresta, la propria marcia in campionato. La formazione allenata da Liverani non riesce a...

07 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Quinta vittoria consecutiva per il Lecce, la quarta da quando sulla panchina siede mister Liverani. I giallorossi si impongono realizzando ancora una...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner