Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 18 novembre 2017 - Ore 03:43

Italia, Polonia, Sudtirolo e Vaticano: tutti in campo per Giovanni Paolo II

Italia, Polonia, Sudtirolo e Vaticano: tutti in campo per Giovanni Paolo II

Campi Salentina - Sabato Carmiano respirerà aria internazionale quando il fischio d'inizio darà il via al quadrangolare di calcio “Giovanni Paolo II”: i Sindaci di Italia, Sudtirolo e Polonia, e una rappresentativa del Governatorato Stato Vaticano, saranno i protagonisti di una manifestazione a dir poco particolare. Nel percorso di canonizzazione di Papa Giovanni Paolo II il “vulcanico” Sindaco di Carmiano, Giancarlo Mazzotta, ideatore ed organizzatore del torneo, ha voluto creare un evento unendo il calcio, potente veicolo di fratellanza (non a caso l'internazionalità del torneo e proprie queste specifiche “nazionali”), alla solidarietà. Rispettando la tradizione NIS, il quadrangolare è volto a raccogliere fondi, in questo caso per la realizzazione di una chiesa all'interno del cimitero di Carmiano: una ricostruzione della vecchia Chiesa dell'Assunta del paese salentino che una “mano irrispettosa” demolì nel 1962. “La scelta di destinare il ricavato di questa manifestazione a tale scopo – dichiara Mazzotta - nasce nella consapevolezza di poter perseguire, in uno, molteplici obiettivi.

Considerato il ruolo importantissimo che recitano oggi le parrocchie nella nostra comunità, promuovere e sostenere l'opera di servizio che svolgono diventa una priorità. Al calcio -prosegue il Sindaco – a questo affascinante sport di squadra, affidiamo il nostro messaggio di fratellanza per rendere questa un'esperienza unica dove l'aspetto umano della condivisione e dell'amicizia risultano prioritari rispetto al risultato sul campo”. L'evento di sabato sarà inoltre l'occasione per un altro momento importante: l'intitolazione all'amato Papa Giovanni Paolo II di una nuova rotatoria (ex Piazzale Pisa), uno dei punti nevralgici di Carmiano, luogo in passato di incidenti mortali. Un busto in marmo raffigurante il Papa sarà posizionato in loco come una sorta di vedetta a protezione di quel luogo.

Poi sarà l'agonismo a fare da padrone quando alle 10 di sabato 14 settembre il Centro Sportivo “Paradise” di Via Copertino a Carmiano (LE) diventerà teatro delle partite che porteranno poi al vincitore del quadrangolare. La NIS, accompagnata dai massofisioterapisti dell’Istituto Enrico Fermi di Perugia che da quest’anno seguono costantemente la Nazionale con la propria esperienza e professionalità, sarà agguerrita: le squadre avversarie sono “vecchie conoscenze” dei Primi Cittadini e sanno che tutte punteranno alla vittoria. Nel pomeriggio poi le rappresentative saranno ospitate presso la Sala Consiliare del Comune di Carmiano dove, oltre ai saluti di benvenuto da parte della Comunità e al Consiglio Comunale monotematico dedicato alla manifestazione, si svolgeranno le premiazioni del quadrangolare.
Una giornata quindi ricca non solo di eventi ma anche di significati che lasceranno sicuramente un ricordo profondo a tutti i partecipanti.

La Nazionale Italiana Sindaci nasce nel 2002 su iniziativa dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni d’Italia), con lo scopo di organizzare manifestazioni calcistiche in Italia e all’estero, dove siano presenti progetti a carattere sociale a cui devolvere di volta in volta l’incasso degli incontri amichevoli.
La Nazionale della “fascia tricolore”, attraverso lo strumento del pallone, si fa quindi portavoce di quei valori positivi che da sempre contraddistinguono il mondo dello sport, in particolare, indossando gli scarpini, i Primi Cittadini dimostrano come, da un lato, la responsabilità sociale sia alla base dei compiti che un Sindaco deve portare avanti nel corso del suo mandato e, dall’altro, lo sport sia il linguaggio più efficace per comunicare messaggi di solidarietà, vicinanza e speranza. CIR food – Cooperativa Italiana di Ristorazione – da anni sponsor NIS, presente in 16 regioni italiane, sviluppa la sua attività in tutti i segmenti di mercato con l’obiettivo di promuovere una cultura dell’alimentazione sana ed
equilibrata: ristorazione collettiva (ristorazione aziendale, scolastica, sociosanitaria e militare) e ristorazione commerciale, banqueting e buoni pasto. CIR food produce ogni anno oltre 76 milioni di pasti gestendo circa 1.200 cucine di cui 100 pubblici esercizi, con una forza lavoro di 11.000 persone fra cui più di 1.200 cuochi. A numeri così importanti corrisponde un’esperienza trentennale nella gestione diretta di cucine e centri di cottura, un know-how incentrato sui valori imprescindibili della qualità del servizio e della tutela di una corretta alimentazione.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
30 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Successo sofferto e fondamentale per il Lecce. La compagine salentina riesce ad avere la meglio sul Cosenza grazie ad un'autentica prodezza del...

14 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce impatta contro l'Akragas e rallenta, ma non arresta, la propria marcia in campionato. La formazione allenata da Liverani non riesce a...

07 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Quinta vittoria consecutiva per il Lecce, la quarta da quando sulla panchina siede mister Liverani. I giallorossi si impongono realizzando ancora una...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner