Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 12:54

Guillermo Giacomazzi, ecco perchè dico addio al Lecce

Guillermo Giacomazzi, ecco perchè dico addio al Lecce

Lecce - Il centrocampista uruguaiano Guillermo Giacomazzi ha raccontato ai colleghi della Gazzetta del Mezzogiorno, il perchè del suo addio: "Premetto che non contesto affatto la scelta, che anzi, è nella logica delle cose. Fabrizio, oltre a essere un ragazzo magnifico, è leccese e sappiamo quanto ha fatto per vestire questa maglia. Capisco al volo certe situazioni e mi sarei messo da parte con piacere. Però non mi aspettavo che la cosa venisse in questi termini. Pensavo che qualcuno me lo avesse detto prima. Sicuramente avrei fatto un passo indietro, non poteva che farmi piacere cedere la fascia a un ragazzo che gli si vede in viso quanto tenga al Lecce. Invece, niente, neanche una parola. Poi prima della partita mi viene tolta la fascia che indosso da tanti anni. A questo punto mi sono sentito una nullità. Non meritavo di essere trattato in quel modo dopo aver dato tanto al Lecce. Sul momento non ho battuto ciglio, ho giocato con professionalità la partitella contro il Montecopiolo, come ho sempre fatto. Poi in serata, tornato in albergo, ho comunicato la decisione al mio agente Alessandro Lucci che è rimasto sorpreso, perché proprio nei giorni scorsi ho rifiutato un’offerta del Siena. Ho dato dodici anni della mia vita per questa squadra. Anche l’anno scorso sarei potuto andare via. Si dirà che perché qui ho la famiglia, ma ho anche rinunciato a tanti soldi per rimanere a Lecce. Eppure è stata messa in dubbio la mia professionalità ed è stato detto che ho fatto fuori un allenatore, quando invece a gennaio sono andato da Tesoro e ho detto che se il problema sono io, non volevo essere un ostacolo e andare via. Non stavo rendendo al massimo e mi sono reso disponibile sul mercato. Volevo finire la carriera a Lecce e perciò sono rimasto in Serie C. Ero entusiasta anche del nuovo ruolo di difensore centrale. Mi sono sentito mancare di rispetto, io che ho sempre rispettato tutti. Mi spiace per le gente di Lecce e per i tifosi, che mi hanno sempre voluto bene. Ringrazio loro e altre persone, come il dottor Palaia, ma la mia decisione è irrevocabile".

Non si è fatto attendere, in merito alla vicenda, il tweet di Javier Chevanton che ha commentato: "Che ingrato è il calcio, e che poca memoria se tiene a volte,la unica cosa bella che resta in questo sport e il affetto della gente, grazie".

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
30 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Successo sofferto e fondamentale per il Lecce. La compagine salentina riesce ad avere la meglio sul Cosenza grazie ad un'autentica prodezza del...

14 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce impatta contro l'Akragas e rallenta, ma non arresta, la propria marcia in campionato. La formazione allenata da Liverani non riesce a...

07 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Quinta vittoria consecutiva per il Lecce, la quarta da quando sulla panchina siede mister Liverani. I giallorossi si impongono realizzando ancora una...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner