Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 12:54

Al via il processo per illecito sportivo: il Lecce rischia 6 punti di penalizzazione

Al via il processo per illecito sportivo: il Lecce rischia 6 punti di penalizzazione

Lecce - Ha preso il via oggi a Roma il processo sportivo relativo al secondo filone d'inchiesta sul calcioscommesse, che vede sul banco degli imputati anche l'U.S.Lecce per responsabilità oggettiva.

I presunti illeciti riguardano la partita Lecce-Lazio del 22 maggio 2011 (quella successiva al famigerato derby Bari-Lecce,ndr) finita col punteggio di 4 a 2 a favore della compagine capitolina. I tre calciatori che all'epoca vestivano la maglia giallorossa e che avrebbero partecipato alla presunta combine per ottenere l'over (risultato finale con più di tre reti complessive) sono i portieri Massimiliano Benassi e Antonio Rosati, oltre che il difensore Stefano Ferrario. Il rischio massimo per il club salentino sarebbe di sei pesantissimi punti di penalizzazione, due per ogni giocatore di cui si accertasse la colpevolezza, in virtù di quel tanto contestato e controverso criterio della responsabilità oggettiva delle società. 

Spetterà al legale della società di via Templari, l'avvocato Saverio Sticchi Damiani, scegliere la linea difensiva: patteggiando, infatti, il tutto si risolverebbe con una penalizzazione certa, ma soltanto di un punto. D'altro canto, però, non è escluso che la difesa -con la convinzione della non colpevolezza del Lecce- possa optare per il giudizio ordinario che potrebbe portare ad una completa assoluzione, vista oltretutto la debolezza del castello accusatorio. Le tesi del procuratore federale Stefano Palazzi si basano sostanzialmente sulle dichiarazioni del pentito Carlo Gervasoni, che non sembrano avere un adeguato riscontro oggettivo. Proprio l'ex difensore del Piacenza e principale accusatore nel filone d'inchiesta cremonese, già radiato a seguito di precedenti procedimenti, ha ottenuto un patteggiamento a due mesi, con cui di fatto si è aperto questo nuovo processo. Vero è che la recente e fin troppo nefasta esperienza di Masiello -che in un'intervista ha ritrattato le proprie accuse- in riferimento al "presunto" derby truccato, potrebbe suggerire una strategia prudente ai legali del Lecce.

Due le partite sotto la lente di ingrandimento nel processo: oltre a Lecce-Lazio, anche Lazio-Genoa del 14 maggio 2011. Otto in tutto i tesserati coinvolti: oltre ai già citati Ferrario,Rosati e Benassi, saranno chiamati a rispondere a vario titolo davanti alla Commissione Disciplinare della Figc Stefano Mauri, lo stesso Gervasoni, Omar Milanetto, Mario Cassano e Alessandro Zamperini. Tre, di conseguenza, le società sotto accusa: oltre al Lecce, anche Lazio e Genoa, anch'esse deferite per responsabilità oggettiva.

Matteo Sbenaglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "SPORT"
30 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Successo sofferto e fondamentale per il Lecce. La compagine salentina riesce ad avere la meglio sul Cosenza grazie ad un'autentica prodezza del...

14 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Il Lecce impatta contro l'Akragas e rallenta, ma non arresta, la propria marcia in campionato. La formazione allenata da Liverani non riesce a...

07 Ottobre 2017 - Lecce

Lecce - Quinta vittoria consecutiva per il Lecce, la quarta da quando sulla panchina siede mister Liverani. I giallorossi si impongono realizzando ancora una...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner