Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 12:47

H24 FabrìKa presenta Beatrice Mele e la sua mostra "Holy Pop"
Gli altri utenti stanno guardando:

H24 FabrìKa presenta Beatrice Mele e la sua mostra "Holy Pop"

H24 FabrìKa presenta Beatrice Mele e la sua mostra "Holy Pop"
30 Novembre 2013 - Incontrarte

Lecce - La rassegna “Special Guest” ideata e curata da H24 FabrìKa ha presentato “HOLY POP”, mostra di Beatrice Mele. Durante la serata H24 FabrìKa ha proposto una serie di opere rappresentative dei diversi generi trattati dall’artista. Seconda la curatrice Rosanna Gesualdo, si tratta di "un'accurata selezione di “Icons” dalla forte carica attrattiva e da una tensione comunicativa, caratteristiche di un’arte ludica e consapevole, una connotazione caratteriale dunque che fonda la propria comprensibilità attingendo i propri soggetti da una quotidianità riconoscibile da tutti nell’ immediato.

Beatrice Mele può essere certamente definita artista Neo-Pop ovvero la corrente artistica internazionale postmoderna sviluppatasi a partire dagli anni novanta del XX secolo. Con evidente riferimento alla Pop Art storica e ai suoi più noti autori come Andy Wharol e Roy Lichtenstein.

Quello di Beatrice Mele è un mondo rappresentativo in cui sapientemente si fondono momenti quotidiani dall’ apparente insignificanza come costruzioni urbane, raffigurazioni estetiche di un’adolescenza trascorsa in una città di provincia negli anni novanta, e non per ultima la narrazione di un’intima visione del sacro.
Ogni opera preannuncia la successiva, ogni vicenda narrativa appare come la tessera di un mosaico ampio di possibilità ancora tutte da indagare. Talvolta apparentemente irriverenti, talvolta semplici e graffianti come intente in un dialogo onomatopeico.

Diversi i rimandi culturali nelle opere di Beatrice Mele, graffitismo urbano e underground di cui adotta linguaggi e mezzi. La maniacale ricerca dei frammenti, la tecnica della sovrapposizione stampa-color, i colori accesi accanto ai toni del bianco e il nero, i fucsia che si stemperano nelle varie gradazioni dei blu, dove sovente la fotografia traccia la texture architettonica, ci trasportano in un mondo alternativo regolato da leggi proprie. E’ il mondo di Beatrice Mele, sospeso in uno spazio non definito che nella sua irrealtà è capace di generare una sorta di divertita sorpresa in un tempo come questo dove pensiamo di aver visto e detto ormai tutto".

Azzurra Monaco
Matteo Sbenaglia
Silvia Paladini


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIMI VIDEO DELLA RUBRICA "INCONTRARTE"

"Pietra e Acqua", l'illusione perfetta di Milena Guarascio

Prende il via oggi, in occasione della mostra personale della pittrice salentina Milena Guarascio "Pietra_Acqua, L'illusione perfetta", la...

"Il dono di Eva": viaggio nell'universo femminile con Nadia Esposito

Si conclude oggi la mostra della giovane pittrice salentina Nadia Esposito intitolata "Il dono di Eva". La personale, fa parte degli eventi promossi...

Giuseppe Dell'Anna: giovane e talentuoso maestro hip hop

FuturaTv ha incontrato, per la rubrica Incontrarte, il talentuoso ballerino e maestro di hip hop Giuseppe Dell'Anna. Leccese doc, si avvicina a...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner