Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 11:22

Salvemini: "Bomba degli estimi: l'Agenzia del Territorio ha rivalutato le rendite"

Salvemini: "Bomba degli estimi: l'Agenzia del Territorio ha rivalutato le rendite"

Lecce - Sono passati solo tre giorni da Consiglio Comunale che all'unanimità s'è espresso per chiedere all' Agenzia del Territorio di Lecce "di sospendere gli effetti del procedimento di riclassamento automatico degli immobili."

Questa mattina la sorpresa: i proprietari che hanno richiesto  presso gli uffici del Catasto la visura di abitazioni e altri immobili ricadenti nelle microzone 1 e 2 hanno scoperti che la loro rendita è aumentata nella misura di circa il 20% (anche per quelli del centro storico e Piazza Mazzini, per i quali si paventava un incremento ancora maggiore).

Dalla mezzanotte di oggi, quindi, sì provveduto d'ufficio alla rivalutazione automatica della base imponibile utilizzata ai fini del calcolo dell'IMU, dell'IRPEF e dell'imposte sui trasferimenti immobiliari.

Non è un provvedimento incoraggiante per chi ha sperato di poter neutralizzare gli effetti della delibera della Giunta Perrone del 2010 con la quale s'incariva l'Agenzia del Territorio di procedere alla rivalutazione degli estimi.

Va ricordato che la modifica della rendita causata dall'applicazione del comma 335 ha effetti dal 1 gennaio dell'anno successivo alla notifica. 

Questo significa che:

1. il procedimento di riclassamento s'è concluso; di fatto non si può tornare indietro stante anche la decisione dell'Amministrazione Perrone di non revocare la delibera, come avevamo suggerito di fare; 

2. per essere efficace dovrà essere notificato; e qui si tratta di capire se e come verrà accolto l'ordine del giorno approvato dal Consiglio Comunale.

La domanda è: da quanto partiranno le notifiche? Se queste verranno recapitate da qui fino al 31 dicembre vorrà dire che la batosta avrà effetti sui pagamenti IMU, IRPEF del prossimo anno. Se invece si procederà a congelarle il tutto verrà rinviato forse di un anno.

Vedremo quello che accadrà. Non c'è da sorprendersi, sia chiaro. La settimana scorsa il direttore regionale dell'Agenzia del Territorio aveva escluso ogni possibilità di fermare il treno in corsa.

Comunque vada un dato è certo: dal 2005 ad oggi solo diciotto città in Italia hanno fatto ricorso ad una facoltà (non un obbligo quindi) prevista dalla legge per rivalutare le rendite.

Lecce è una di queste. Ma è l'unica a colpire indiscriminitamente il 95% del patrimonio immobiliare privato (ad uso abitativo e non). Ricordiamolo: non siamo in presenza di un atto dovuto, ma di una precisa scelta politica. 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner