Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 24 novembre 2017 - Ore 17:47

Sanità privata: appello ai parlamentari pugliesi

Sanità privata: appello ai parlamentari pugliesi

Lecce - “C’è un abisso profondo tra la Puglia propagandata dal presidente Vendola e quella reale che si appresta a lasciare in eredità. Certamente il rinvio del Consiglio regionale, previsto per questa mattina, gli ha evitato incontrare qualche centinaio di lavoratori che avrebbero protestato nei pressi del palazzo della Regione, ma la fuga dalla Puglia non lo solleverà dalle responsabilità politiche nei confronti di questo territorio”.
Lo ha detto il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro.

“Non sappiamo a chi si riferisce il presidente Vendola quando afferma che vuole portare gli operai in Parlamento, ma sappiamo bene chi sono e quanti sono i lavoratori disoccupati e precari che lascia in Puglia e per i quali non ha speso neanche una parola di solidarietà”, ha sottolineato il capogruppo Udc. “Il suo governo di assessori esterni  ha contribuito ulteriormente ad allargare il divario tra l’Ente e i pugliesi. Alla drammaticità di alcuni problemi, come quello della chiusura di almeno 20 cliniche private in tutta la Puglia, non è stata concessa ancora la possibilità di discuterne in Commissione. Un fatto grave che mortifica le prerogative dei consiglieri”.

A tal proposito, il presidente Negro ha espresso profonda preoccupazione per la sorte delle strutture accreditate pugliesi a rischio chiusura. “Invitiamo i parlamentari della Puglia ad intervenire su questa delicata vicenda e ad avere un ruolo più decisivo a favore del territorio – ha sottolineato il capogruppo Udc – Il provvedimento del Governo mette a rischio centinaia di posti di lavoro nella nostra regione e penalizza ulteriormente un settore già messo a dura prova dal blocco del turn over e dall’obbligo di un piano di rientro lacrime e sangue che il governo regionale tarda ad attuare. A ciò si aggiunge il rischio di chiusura di strutture di eccellenza, che mortifica il diritto dei cittadini di scegliere dove e da chi farsi curare. A fronte dell’assenza di dialogo con il governo centrale da parte del presidente della Giunta Vendola e dell’assessore Attolini, occorre un impegno forte da parte dei nostri rappresentanti in Parlamento, per evitare il peggioramento di una situazione già drammatica e ormai al limite dell’umana tollerabilità”.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner