Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 23 ottobre 2017 - Ore 02:49

Congedo: "Rispettare storia, tradizioni, e culture delle province"

Congedo: "Rispettare storia, tradizioni, e culture delle province"

Lecce - Il consigliere regionale del Pdl Saverio Congedo intervenendo nel dibattito sul riordino delle province pugliesi ha sottolineato come la strada scelta dal Governo nazionale sia stata discutibile nel merito e nel metodo.

 La decretazione d’urgenza mal si coniuga con la necessità di garantire storia, tradizioni, culture, vocazioni economiche e sociali identificative di territori e comunità che meritano di essere rispettate. Inoltre, la ristrettezza dei tempi ha di fatto impedito una riflessione su questioni centrali come la trasformazione in enti di secondo livello, lo stravolgimento degli organi non più eletti dai cittadini, la drastica riduzione delle funzioni delle province ridotte alla pianificazione territoriale di coordinamento, alla pianificazione dei servizi di trasporto, alla pianificazione delle rete e dell’edilizia scolastica.

 Stante l’attuale situazione e la mancanza di un accordo degli enti interessati, l’unica strada percorribile dal Consiglio regionale non può che essere quella chiedere al Governo nazionale:

1.                che sia evitato il commissariamento delle Province, non avendo alcun fondamento né giustificazione la scelta di sciogliere prima del termine previsto assemblee democraticamente elette, soprattutto quando soddisfano i parametri fissati proprio dal Governo;

2.                che siano rispettati i principi demo-territoriali che l’esecutivo ha voluto per questa normativa e che permettono, ad esempio, alla provincia di Lecce di mantenere confini e capoluogo. Infatti, aldilà del tema del capoluogo, restano le problematiche delle peculiarità storiche, culturali, economiche e sociali che se ben coesistono in un’ottica regionale difficilmente potrebbero essere armonizzabili per decreto in una provincia unica se pur grande.

 

 Percorsi non concertati e decretati d’urgenza che potrebbero, infatti, rivelarsi sbagliati ed essere rifiutati dalle comunità.

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner