Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 20:48

Paolo Perrone: "Gli stipendi non sono a rischio"

Paolo Perrone: "Gli stipendi non sono a rischio"

Lecce - Si è tenuta questa mattina, nella sala giunta di Palazzo Carafa, una conferenza per illustrare la situazione economico-finanziaria del Comune di Lecce, alla quale hanno preso parte il sindaco Paolo Perrone e l’Assessore al Bilancio ed ai Tributi, Attilio Monosi.

La conferenza è stata fortemente voluta alla luce dell'allarme diffuso a mezzo stampa nei giorni scorsi dal vice presidente dell'Anci e Sindaco di Pavia Alessandro Cattaneo il quale avrebbe dichiarato: " Ad agosto, alcuni comuni come Lecce, rischiano di non riuscire a pagare gli stipendi dei propri dipendenti, sono in difficoltà tutti i comuni che hanno incassato l'Imu tra il 30 ed il 50% con l'acconto di giugno, rispetto alle stime complessive dell'intero anno".

Secondo Cattaneo infatti, sarebbero circa 41 i comuni in difficoltà perchè hanno incassato meno del 50% di Imu, in testa tra questi la città di Lecce che non arriverebbe nemmeno al 40%. Intanto, Il Primo cittadino, fresco di nomina come rappresentante dell'Anci all'interno della Conferenza Stato-Città ed Autonomie locali, ha smorzato i toni precisando che i soldi per pagare gli stipendi, almeno per il momento non mancano. A mancare però, precisa Monosi saranno invece quelli da destinare ai fornitori o alle società partecipate come la Lupiea servizi.

Secondo il Sindaco Perrone e l'Assessore Monosi, la colpa di quest'ammanco sarebbe da attribuire tutta al Governo, ed ai suoi tecnici del ministero delle Finanze. I conti delle stime dei dati catastali infatti,  non solo sarebbero errati ma penalizzerebbero largamente i Comuni che hanno sempre applicato un Ici bassa.

Secondo questi calcoli infatti, il comune di Lecce avrebbe dovuto incassare circa 29,6 milioni di euro, ovvero 8 milioni in più di quanto incassava in precedenza con l'ici, ma almeno per il momento però, sembra che le aspettative sino state largamente disattese in quanto il comune avrebbe recuperato circa 10,7 milioni, ovvero solo il 36,2% del gettito complessivo stimato per fine anno.

Per risolvere almeno in parte il problema, scongiurando così il rischio di non poter pagare gli stipendi ai dipendenti comunali, sarebbe intenzione del Comune di Lecce chiedere al Governo di anticipare la rata dei trasferimenti statali prevista per ottobre, e pari ad un importo compolessivo di circa 4 milioni e 838mila euro.





Azzurra Monaco


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner