Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 11:47

Individuata la soluzione per l'emergenza Giravolte

Individuata la soluzione per l'emergenza Giravolte

Lecce - Il Comune di Lecce è da tempo alla ricerca di soluzioni condivise per risolvere lo scottante problema dell'emergenza abitativa delle famiglie residenti in vico delle Giravolte, che nei giorni scorsi hanno ricevuto un'ordinanza di sfratto.

Il vicesindaco di Lecce con delega alle Politiche Sociali, Carmen Tessitore, unitamente alla dirigente del settore Annamaria Perulli e alla responsabile area Immigrati de L'Istituzione per i Servizi Sociali Maria Teresa Cuccovillo, ha incontrato questo pomeriggio nella sala giunta di Palazzo Carafa i rappresentanti delle comunità di stranieri presenti sul territorio, i rappresentanti dello Sportello socio-sanitario per l'immigrazione e i mediatori della Provincia di Lecce, convocati per affrontare le problematiche inerenti alla vicenda.

L'Assessorato alle Politiche Sociali, infatti, è pronto ad attivare dei percorsi finalizzati all'individuazione di soluzioni praticabili e rispettose della dignità delle persone, percorsi concertati peraltro con le associazioni delle famiglie dei cittadini stranieri residenti in città.

La riunione odierna, la prima di una serie che avrà scadenza bimestrale, è servita a dare una risposta concreta all'emergenza abitativa dei residenti delle Giravolte.

Grazie alla Caritas Diocesana sarà, quindi, possibile trasferire dieci cittadini stranieri in alloggi, dove è prevista anche la colazione oltre al pernottamento, messi a disposizione dalla comunità Emmaus. Altri otto cittadini troveranno ospitalità in due appartamenti a Cavallino, individuati dall'associazione Integra presieduta da Klodiana Kuka.

Risolto il problema emergenziale, il tavolo ha avviato una programmazione al fine di attivare tutte le risorse per pianificare e coordinare le attività legate alle esigenze delle comunità di immigrati presenti sul territorio leccese, a cominciare dal problema abitativo.

Ha spiegato il vicesindaco Carmen Tessitore al termine dei lavori: "Siamo riusciti a dare una risposta immediata ed efficace ai cittadini stranieri che risiedevano alle Giravolte, ma soprattutto abbiamo posto le basi per una programmazione seria. Si tratta di una concertazione che parte dal basso capace di coinvolgere a vario titolo istituzioni, associazioni, cittadini stranieri e cittadini leccesi. Un modo significativo per fare rete, per mettere realmente in pratica un welfare sussidiario a misura di famiglia".

In questa direzione va l'iniziativa, lanciata dal vicesindaco Tessitore in collaborazione con lo Sportello socio-sanitario per l'immigrazione, di puntare alla Lecce Sociale. Il primo step vedrà l'installazione di pannelli informativi in varie lingue sulle attività sociali sul territorio leccese da affiancare alle informazioni sui beni artistici e culturali e sulle strutture ricettive presenti in città. I pannelli saranno collocati nei punti di accesso alla città e nei vari punti strategici.

Paola Errico


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner