Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 08:23

Forza Nuova: "Mario Capanna, uno strumento del Capitale"

Forza Nuova: "Mario Capanna, uno strumento del Capitale"

Nardò - Non sono mancate le contestazioni durante la presentazione del libro “Un Fiume di prepotenze” ad opera dell’autore Mario capanna, che si è tenuta ieri sera alle ore 20.30, in Piazza delle Erbe. Contro l'autore sono ancora una volta scesi in piazza i militanti del movimento politico Forza Nuova, che ieri pomeriggio, a partire dalle ore 18.30 hanno effettuato un presidio nei pressi di piazza Castello a Nardò.

"Militante di spicco della frangia più estrema ed intransigente della sinistra milanese e più in generale italiana degli anni ’70, - si legge nel comunicato diffuso dal movimento politico - Capanna viene accolto dall' amministrazione comunale neretina con un inaspettato interessamento vista anche la concessione del patrocinio che viene data alla sua iniziativa.Per una buona valutazione del movimento sessantottino Forza Nuova consiglia la proiezione del film del genio salentino Carmelo Bene “Nostra Signora dei Turchi”, film "del ’68 dichiaratamente anti ’68, in dispregio non solo a quel “maggio italo-gallico”, ma a tutti i “maggi” social mondani della Storia in saecula saeculorum" come viene definito dallo stesso autore".

"Alla presenza di Capanna in terra leccese, ieri 4 Luglio 2012 dalle ore 18:30, abbiamo risposto con un presidio a Nardò in Piazza Castello con uno striscione con sopra scritto “Da democrazia proletaria a servi del capitale per i 68ini il passo è semplice e naturale”. Abbiamo distribuito migliaia di volantini con lo scopo di informare i neretini sulla figura del personaggio ospitato in città dalla propria amministrazione comunale. Un personaggio che come tutti gli pseudo rivoluzionari sessantottini facevano il gioco del potere che dicevano di combattere e che instaurarono un conformismo di massa che, sempre a parole, dicevano di abbattere".

"Capanna, insomma, uno dei tanti personaggi sfornati dalla sinistra italiana vile e servile, perfetta altra faccia di una medaglia simbolo di un potere che negli slogan combattevano ma che nei fatti servivano e continuano a servire: ieri con la violenza strumentale, oggi con le prese di posizione intellettualoidi tipiche dei salotti borghesi occidentali".

"Come l’ultima, a Perugia, nel Gennaio 2012 quando Capanna, lo pseudo rivoluzionario sessantottino, sguazzando nel politicamente corretto, si è pubblicamente schierato con la resistenza siriana dimostrandosi ancora una volta servo dell’imperialismo americano, sionista e massonico che per l’ennesima volta tenta di distruggere l’indipendenza e la sovranità di un paese per meri interessi finanziari ed economici. - In conclusione - ecco, questo oggi contestiamo a Capanna: il suo esser rimasto, oggi come ieri, servo e strumento del Capitale.

Azzurra Monaco


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner