Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 10:08

Negro: "La regione mantenga gli impegni presi"

Negro: "La regione mantenga gli impegni presi"

Lecce - “L’Udc non farà sconti a nessuno: prima di sostenere nuove iniziative nel settore sanitario, vogliamo vedere quali garanzie saprà darci l’assessore alla Salute Ettore Attolini in merito all’attuazione del piano di rientro che abbiamo sostenuto con senso di responsabilità per evitare il commissariamento dell’Ente e allontanare ulteriori conseguenze negative per la Puglia. Ad oggi non ci risulta che il governo regionale abbia tenuto fede agli impegni presi”. Lo ha affermato il presidente del Gruppo Udc alla Regione Puglia, Salvatore Negro, nell’incontro tenuto oggi tra l’assessore Attolini ed i capigruppo che hanno sostenuto il piano di rientro sanitario.

“Nel procedere alla seconda fase – ha sottolineato il capogruppo Udc – occorre attuare quanto previsto dal piano di rientro e cioè la riconversione delle strutture dismesse in Case della Salute e poliambulatori e la definizione del programma costruttivo dei nuovi ospedali, indispensabili per quei territori dove sono assenti o sono state dismesse le vecchie strutture ospedaliere. È questa la condizione indispensabile che l’Udc pone per poter continuare a lavorare su ulteriori iniziative nel settore sanitario. Sin dall’inizio abbiamo ritenuto il piano di rientro un’ingiusta misura imposta alla Puglia dal precedente Governo Berlusconi ma non accetteremo più tagli indiscriminati di reparti ospedalieri in base a criteri ragionieristici che non tengano conto delle esigenze dei territori. Per fare un esempio, non potremmo sostenere la chiusura di un reparto come quello di ostetricia dell’ospedale di Scorrano. Un taglio che avrebbe conseguenze negative e si tradurrebbe in ulteriori disagi per gli utenti, soprattutto per le fasce più deboli della popolazione. Ragioni di carattere territoriale, di viabilità, di dotazione di servizi ci impongono di tenere in vita questo reparto dell’area adriatica”.


“L’Udc non ha mai fatto mancare il proprio sostegno a quelle iniziative che tutelano gli interessi del territorio e dei pugliesi – ha concluso il presidente Negro – Per queste ragioni, prima di formulare qualsiasi nuova proposta e chiedere ulteriore sostegno, il Governo regionale mantenga gli impegni presi in precedenza fornendoci garanzie sull’attuazione del piano di rientro”.

Azzurra Monaco


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner