Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 17 ottobre 2017 - Ore 04:08

Consiglio Provinciale: risanamento dei conti della Stp

Consiglio Provinciale: risanamento dei conti della Stp

Lecce - "Il provvedimento odierno di ricapitalizzazione della Stp è la miglior testimonianza che come Provincia intendiamo continuare a sostenere questa società, riservandoci di svolgere delle scelte anche innovative, che potranno essere il coinvolgimento di privati, scelte che potranno contribuire a rilanciare Stp non solo sotto l’aspetto finanziario ma anche riguardo a quello relativo alla qualità dei servizi" ha dichiarato il presidente della Provincia di Lecce, AntonioGabellone, nel suo intervento in merito alla discussione sulla “Situazione economico-finanziaria della Stp – provvedimenti”.

La deliberazione riguardante il risanamento dei conti della Stp, partecipata della Provincia, per circa 2,7 milioni di euro, è stata approvata con 17 voti favorevoli e 4 astenuti (Caputo, Coppola, Rampino, Schiavone).

Anche Biagio Ciardo e Roberto Marra, consiglieri di maggioranza, hanno sottolineato le politiche efficaci del centrodestra nella società della Provincia: "Scriviamo un’altra buona pagina di risanamento ed il voto di astensione e non contrario della minoranza dimostra come ci sia una sostanziale condivisione delle nostre politiche di risanamento".

Con il provvedimento deliberato si da, dunque, il via libera alla copertura del debito con la Stp, che ammonta a circa 2 milioni e 656 mila euro, ai quali si aggiungono oltre 82 mila euro di ricapitalizzazione.
Al pagamento di questa somma si provvederà impegnando da subito 1 milione e 600 mila euro. Al restante importo (1 milione e 100 mila euro), si provvederà nel 2013 utilizzando le somme proventi dall’alienazione di beni immobili dell’Ente.

Approvato a maggioranza con 24 voti favorevoli, 1 contrario (Gianfreda) e 2 astenuti (Coppola e Caputo) l’ordine del giorno relativo al Piano di classifica dei Consorzi di Bonifica, attraverso cui il Consiglio Provinciale chiede alla Regione Puglia ed ai Consorzi di Bonifica “Arneo” ed “Ugento li Foggi” l’immediata interruzione dei termini di prescrizione per l’approvazione dei Piani “al fine di apportare le necessarie modifiche dei piani di contribuenza, tali da renderli conformi alle realtà territoriali dei diversi Comuni e rispondente al dettato legislativo al fine di effettuare l’imposizione contributiva esclusivamente dei terreni ed immobili che traggono beneficio diretto e specifico.

Il presidente della Provincia Antonio Gabellone, nel suo intervento, ha fatto presente che "l’approvazione del Consiglio garantisce una maggiore forza e valore alla presa di posizione di tutti i sindaci del Salento, che hanno già condiviso tutti insieme questa idea lontana da divisioni ideologiche, destinata ad accertare la verità ed evitare nuovi effetti sul portafoglio delle famiglie e sulle casse comunali di decine di Comuni".

Un altro ordine del giorno è stato approvato a maggioranza: quello presentato dal gruppo Pd in merito al sostegno alla campagna di liberazione di Rossella Urru e degli altri cooperatori rapiti.

Con questo provvedimento si chiede al presidente della Provincia di: sollecitare e sostenere tutte le azioni diplomatiche volte alla liberazione di Rossella Urru e degli altri cooperanti rapiti; sostenere la campagna per la liberazione di Rossella Urru attraverso tutti gli strumenti che riterrà più utili a tale scopo; proseguire nelle attività di cooperazione internazionale e aiuto umanitario a favore dei profughi saharawi, nell’obiettivo di una soluzione equa e pacifica della questione sahawari.

E’ stata rinviata la discussione sulla procedura di liquidazione del Consorzio Agenzia per l’Energia. La Provincia darà, in tempi strettissimi, l’ultima opportunità alle amministrazioni comunali, che in un primo momento avevano dato parere favorevole alla riattivazione dell'Agenzia, affinché approvino i conseguenti atti amministrativi: dopodichè si procederà alla liquidazione.

Con 18 voti favorevoli e 4 astenuti (Durante, Rampino, Caputo e Schiavone), infine, è stato deliberato lo scioglimento della società Mercaflor. Con questo provvedimento si dà indirizzo al presidente della Provincia di procedere, ai sensi dell’ art. 30 dello statuto sociale e dell’art. 2484 del codice civile, allo scioglimento della società, in linea con gli obiettivi generali forniti dal Consiglio in materia di società partecipate per qualificare la spesa e ridurre gli oneri finanziari a carico del bilancio provinciale.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner