Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 00:45

Pd e Giovani Democratici:"Dolore e rabbia per le vittime"

Pd e Giovani Democratici:"Dolore e rabbia per le vittime"

Brindisi - "Dolore e rabbia. Sono questi i sentimenti che in questo momento vibrano nell'anima di ognuno di noi". Salvatore Capone, Segretario provinciale del Pd di Lecce, ha commentato con queste parole, l'attentato, avvenuto a Brindisi questa mattina. "Quando non si conosce ancora la natura dell'esplosione di Brindisi, restiamo tutti travolti dall'immane tragedia di giovani vite spezzate, sul fiorire dei loro sogni".


"Oggi a Brindisi sono state colpite giovani vite sulla soglia del futuro, nella casa naturale del futuro di tutti, una casa intitolata ad un simbolo indelebile della passione civile, in una giornata importante per l'orgoglio civile. Tutto ciò - continua il Segretario- scuote nel profondo la coscienza di una terra intera. Una terra che ha già visto scorrere troppo sangue innocente. Una terra che si stringe in queste ore intorno alle famiglie colpite da questo dramma. Una terra che, sia ben chiaro a tutti, non ha nessuna intenzione di rassegnarsi e abbassare la testa. Una terra, il Salento, che oggi è dolore e rabbia.

al cordoglio, del segretario provinciale, si unisce anche Luciano Marrocco, Segretario provinciale Giovani Democratici del Salento il quale, in una nota, ha affermato:"Quando Giovanni Falcone e Francesca Morvillo, insieme ad Antonio, Rocco e Vito, persero la vita nella strage di Capaci, Melissa e Veronica non erano ancora nate, sono sicuro però che sapessero bene chi fossero. Tra qualche giorno, il 23 maggio, ricorre il ventennale della loro morte. La mafia non si combatte con le bombe o con la violenza, e non bastano nemmeno gli arresti e le condanne, la mafia si combatte con l'istruzione, con i libri".


"Melissa lo sapeva bene, per questo anche questa mattina si era svegliata presto, per essere a scuola alle 08.00, come ogni mattina, all'istituto Agrario Morvillo-Falcone. Con la bomba a scuola, con la morte di Melissa e Veronica, hanno dimostrato di aver paura proprio dell'istruzione, della potenza che un libro ha di istruire e di permettere che, le idee di Giovanni, Francesca e di tutti coloro che hanno pagato con la vita la loro opposizione alla mafia, continuino a camminare sulle gambe di ragazze e ragazzi come Melissa e Veronica".

"Attaccare una scuola - conclude Marrocco - significa attaccare una intera generazione. Come Giovani Democratici del Salento, esprimiamo tutto il nostro affetto alle famiglie colpite da questa tragedia, a tutti i ragazzi dell'Istituto Agrario e a tutta la città di Brindisi. La legalità e l'antimafia sono valori dai quali la nostra organizzazione non prescinde, e sui quali non intendiamo indietreggiare nemmeno di un millimetro. Questi attacchi vili e infami non ci spaventeranno. Continueremo a diffondere e a portare avanti questi valori, lo faremo anche per Melissa e Veronica".

Azzurra Monaco


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner